Guide

La certificazione ISO 9001: quando la qualità è certificata

Oggi giorno, il cliente finale è alla ricerca di articoli e prodotti che mantengano standard di alta qualità nel tempo, indipendentemente dal costo di acquisto. Le organizzazioni cercano di soddisfare le richieste dei propri clienti ma anche dei loro fornitori. Tuttavia, per avere una marcia in più, la Certificazione ISO 9001 gioca un ruolo fondamentale per quel che riguarda la garanzia di una merce rispettante i requisiti applicabili e quelli dei mercati.

Vediamo di cosa si tratta!

Cos’è la Certificazione ISO 9001

Si tratta dell’attestazione, rilasciata da un organismo terzo, della conformità ai requisiti della norma sui sistemi di gestione per la qualità all’interno delle organizzazioni. E’ lo standard più conosciuto e adottato in 172 paesi, dove sono dettati i requisiti che aziende devono adottare per raggiungere il risultato finale: soddisfare il cliente.

La Certificazione ISO 9001 non è obbligatoria, eccezion fatta nel momento in cui non viene espressamente richiesta, da parte del cliente e o del mercato. Ma è quel qualcosa in più che induce fiducia ai propri clienti ed il suo possesso dimostra che l’azienda presenti tutti i requisiti minimi espressi nella normativa che come focus ha, appunto, la soddisfazione delle richieste della clientela.

Non possederla non vuol dire che l’azienda non sia in grado di fornire prodotti buoni, ma la fidelizzazione è uno dei concetti base nell’imprenditoria e in quanto tale va aggiornata e perfezionata periodicamente; la certificazione aiuto proprio in questo scopo.

Come funziona e che cosa prevede la Certificazione ISO 9001

Richiedere la certificazione è semplice; è un Organismo Certificatore terzo che, dopo il lavoro di implementazione effettuato dall’azienda, da un professionista o da una società di Consulenza specializzata nella creazione e gestione di Sistemi di Gestione della Qualità (SGQ, attesta, tramite un audit di verifica, la conformità a tale norma e rilascia il certificato.

Annualmente questa certificazione deve essere mantenuta tramite visite dello stesso organismo di certificazione, che valuta la conformità ed il lavoro odierno che viene effettuato dall’organizzazione sull’efficienza dei propri processi ed il raggiungimento degli obbiettivi.

E’ importante però, sapere che la certificazione ISO 9001 ha una durata triennale. E’ un impegno che l’azienda si assume per infondere fiducia al cliente finale e dirgli “il mio prodotto è sicuro perché prodotto in un’azienda che ha i propri processi ed il proprio sistema qualità certificato”.

La Certificazione prevede 9 principi di gestione fondamentali per l’azienda, incentivandola al miglioramento continuo:

  • l’adozione di un approccio basato sul pensiero sul rischio, che dara modo di valutare i rischi impattanti sui raggiungimenti degli obbiettivi, le opportunità correlate e la definizione del contesto aziendale e parti interessate;
  • orientamento al cliente è tra i più importanti, per creare appunto un rapporto di fidelizzazione;
  • leadership a tutti i livelli dell’organizzazione;
  • coinvolgimento e miglioramento della competenza e consapevolezza di tutte le risorse umane;
  • approccio per processi;
  • miglioramento, quindi la volontà da parte dell’azienda a dare sempre il massimo e migliorando le proprie performance seguendo i principi del PDCA, plan, do, check, act;
  • decisioni basate su evidenze, in quanto è facendo analisi e ragionamenti su dati statistici che si può definire il grado di soddisfazione del cliente finale;
  • gestione delle relazioni su tutta la catena di produzione e fornitura;
  • una gestione pro attiva alle mutate condizioni ed ai mercati.

Il sistema di gestione qualità, grazie alla propria struttura è facilmente integrabile con altre norme per la certificazione aziendale. Come l’ambiente Iso 14001, la sicurezza alimentare Iso 22000, salute e sicurezza sul lavoro Iso 45001 e altre.

Insomma concludendo, la certificazione Iso 9001 sul sistema di gestione qualità è un ottimo strumento strategico organizzativo che sarà la base per ottenere efficacia ed efficienza aziendale. Concetto fondamentale per l’apertura dei mercati ed il miglioramento della reputazione aziendale e dei fatturati.

La domanda che ogni azienda deve porsi è: perché non averla?

Leggi anche:
Certificazione ISO 45001, cos’è e a cosa serve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button