Natura e Ambiente

Boom di Movimenti ecologici, ecco i 5 mantra dell’eco2020

La necessità di tutelare il pianeta e di aiutare Madre Natura hanno spinto sempre più persone a cercare nell’ecologia una nuova dimensione di vita, fatta di gesti a volte semplici ma assolutamente efficaci.

I movimenti ecologici stanno fiorendo, ed oggi non sono più solo ristretti ai così detti “hippy” ma anche alle normali famiglie di città.

Ecco quelli che sono i punti fermi di tutti gli appassionati di ecologia nel 2020.

I 5 mantra dell’eco2020

Si può dire che esistano cinque diversi “mantra” per l’ecologia nel 2020, e qui abbiamo selezionato quelli più diffusi e anche, spesso, più facili da mettere in pratica senza cambiare totalmente la nostra vita.

  1. I detersivi fai da te

Un tempo solamente poche persone decidevano di realizzare in famiglia i detersivi, mentre oggi questo trend è in deciso aumento.

Questo anche perché prepararsi i detersivi in casa non è così difficile come si potrebbe pensare, e con un minimo sforzo è possibile produrre detersivo per molte settimane non inquinando ed evitando anche lo spreco di plastica.

  1. L’uso della bicicletta o del monopattino

Complici anche gli incentivi e i rimborsi che sono stati previsti a seguito della crisi per il Coronavirus, sempre più persone stanno riscoprendo l’uso della bicicletta o si avvicinano all’uso del monopattino elettrico.

Questo non solo perché la bicicletta è un mezzo comodo per spostarsi in città, ma anche perché tanti Comuni si stanno adeguando e stanno predisponendo piste ciclabili e corsie esclusivamente dedicate alle bici e ai monopattini.

La bicicletta oltre a non inquinare, consente di mantenersi in forma e può essere lasciata in strada senza dover pagare per il parcheggio.

  1. L’acquisto di prodotti bio e a km0

Insieme all maggiore consapevolezza ambientale in generale, si è diffusa la necessità di acquistare prodotti biologici e a chilometro zero.

Questi prodotti hanno il vantaggio di inquinare meno per due ragioni; innanzitutto perché per la loro produzione non vengono usati pesticidi e altre sostanze chimiche che potrebbero filtrare nel terreno e diffondersi nell’aria.

E poi perché per la loro commercializzazione non vengono richiesti spostamenti di centinaia di chilometri, che andrebbero ad inquinare ulteriormente.

Ovviamente, questi cibi richiedono di seguire spesso il ciclo stagionale, ma consentono anche di riscoprire una nuova dimensione nell’organizzazione della cucina, che diventa molto più consapevole.

I prodotti a Km0 permettono anche di riscoprire i sapori dei prodotti stagionali, molti non sono abituati a mangiare i pomodori maturati al sole perchè ormai abituati a mangiare prodotti cresciuti e coltivati in serra con luci artificiali.

  1. L’uso della borraccia

Tra i buoni propositi green per questo 2020, bisogna citare anche il passaggio all’uso della borraccia invece che all’utilizzo della bottiglia di plastica usa e getta.

La borraccia può essere riempita con acqua corrente, e consente anche di utilizzare le fontane presenti nelle diverse città italiane e straniere, con un grande risparmio dal punto di vista economico.

Inoltre, si sa che la produzione e lo smaltimento della plastica inquinano, e l’uso delle borracce consente di evitare questo tipo di problema.

La borraccia, poi, consente anche di mantenere costante la temperatura dell’acqua, che diventa, quindi, anche più piacevole da bere in ogni stagione.


Questo passaggio sembra essere in atto anche nelle scuole Italiane, sicuramente un’ottimo modo per

  1. Le vacanze ecologiche

Sempre legandosi all’emergenza coronavirus, tantissime famiglie hanno scelto di fare le proprie vacanze in Italia, e di scegliere strutture non solo locali, ma anche ecologiche.

Così, si sono moltiplicate le proposte per l’estate dedicate agli amanti delle escursioni, della vita all’aria aperta e della riscoperta del nostro territorio naturalistico.

Molti alberghi hanno adeguato le strutture in modo da ridurre l’impatto ambientale, proponendo anche menu vegetariani e vegani, molto apprezzati da ogni tipo di cliente.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button