Consigli per Gli Acquisti

Bong Shop: il successo delle pipe ad acqua

Che si fumi da soli o in compagnia poco importa: se si ama la cannabis light non si può di certo fare a meno dell’ormai famoso “bong”.

E chi non adora il momento in cui si tira da questo “strumento magico”? Si aspira il fumo, si assapora la cannabis e poi, in preda ad un vortice di benessere e sensazioni piacevolissime, si rilascia nell’aria e si formano delle nuvolette sognanti.

Ricercatissimo sul web e realizzato in diverse tipologie e con materiali differenti, “l’oggetto del desiderio” ha portato alla nascita ed alla diffusione dei cosiddetti “bong shop”, ossia veri e propri negozi in cui è possibile acquistare il proprio preferito.

Il bong è anche conosciuto con il nome di “pipa ad acqua” ed è un oggetto davvero indispensabile per tutti i fumatori e per gli intenditori di infiorescenze. Infatti, oltre che a chi ricorre all’uso della cannabis, è utile anche per chi vuole fumare semplicemente del tabacco.

In realtà, viene utilizzato spesso anche per fumare marijuana (non consentita dalla legge) ed hashish ma, naturalmente, in questi casi si supera il confine della legalità e si rischiano, oltre che di salute, anche problemi con la giustizia (pertanto vi consigliamo caldamente di consumare solo prodotti legali).

In ogni caso, è doveroso precisare che i bong shop sono tutti assolutamente legali e presso gli stessi si trova una grande varietà di pipe ad acqua, esclusivamente di elevata qualità.

I bong shop si sono rivelati una soluzione particolarmente apprezzata dai consumatori usuali di cannabis che, in questi negozi, trovano eccezionali soluzioni d’acquisto.

Bong, come va utilizzato e quale è il migliore?

Le pipe ad acqua sono disponibili in diverse tipologie e, per chi non è particolarmente esperto, acquistare lo strumento che meglio risponde e soddisfa le proprie esigenze potrebbe essere un’operazione tutt’altro che facile.

Il primo importante passo da fare è scegliere di affidarsi ad un bong shop che sia professionale, fornito, sicuro e che proponga un’ampia gamma di pipe ad acqua.

Partiamo con il ricordare che qualsiasi bong è caratterizzato da una parte superiore dalla quale si aspira, dal fondo nel quale viene contenuta l’acqua e da una camera d’aria nella quale il fumo si concentra.

Per come è concepito, questo strumento permette che il fumo si raffreddi, in modo che – non appena aspirato – sia ottimizzata la percezione del sapore dell’infiorescenza scelta.

In un bong shop che si rispetti, si troveranno certamente oggetti realizzati in bambù (bong originale), in ceramica, in plexiglas ma anche i migliori in assoluto realizzati in vetro. Le forme del bong possono essere le più disparate, così come vari e numerosi possono essere i colori scelti per la sua creazione.

In ogni caso, generalmente i bong shop offrono diverse possibilità di acquisto: è importante valutare che i bong siano di qualità e conviene sempre optare per uno strumento delle migliori marche.

Certamente sono da scartare i bong in plastica che sono considerati per lo più prodotti scadenti, tanto è vero che il più delle volte hanno vita breve.

Il consiglio è quello di scegliere, invece, un bong realizzato in vetro, molto più resistente e robusto e non soggetto al passare del tempo.

Se si è indecisi sul da farsi, sarà opportuno scegliere un bong shop che garantisca al cliente la possibilità di fruire, qualora ne avesse bisogno, di un servizio di assistenza dedicato e che sia a disposizione anche per accompagnarlo ad un acquisto consapevole, ad una scelta che possa rispecchiare perfettamente le sue richieste e le sue esigenze.

Non resta che scegliere il proprio bong preferito e cominciare a concedersi tanti momenti di condivisione e di puro relax!

Leggi anche: Ritrovata Cannabis nel vecchio giardino di William Shakespeare

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close