Boba Fett ha un primato: l’action figure più costosa di sempre

Chiunque malato di collezionismo ha almeno una figure in casa. Ce ne sono di diverso tipo: quelli dedicati agli anime, oppure ai personaggi dei film e delle serie TV. Nello specifico parliamo di Boba Fett, un “cattivo” iconico dell’universo di Star Wars, nonché il più famoso cacciatore di taglie di una delle serie Netflix più criticate. Una statuetta a sua immagine è stata battuta all’asta per una cifra esorbitante.

Mezzo milione di dollari per la figure di Boba Fett del 1979

L’origine di questo prezioso manufatto risale al 1979, quando un’azienda americana specializzata nella produzione di giocattoli chiamata Kenner concepì l’idea di un omaggio speciale per i fan più fedeli della serie. Il progetto prevedeva la creazione di una figure del celebre cacciatore di taglie (di cui esiste l’idea di un film a luci rosse), dotata di un innovativo meccanismo che permetteva il lancio di un missile dallo zaino.

Tuttavia, prima che il prodotto potesse raggiungere il mercato, i vertici aziendali decisero di apportare una modifica sostanziale al design originale. La scelta fu dettata da considerazioni legate alla sicurezza dei giovani consumatori, in seguito a incidenti verificatisi con prodotti simili di altre marche. Di conseguenza, il meccanismo di lancio fu eliminato dalle versioni destinate alla vendita.

la figure di boba fett con zaino lancia razzi battuta all'asta per più di 500 mila dollari
La figure di Boba Fett con zaino lancia razzi battuta all’asta per più di 500.000 dollari

I bambini non ebbero mai la possibilità di lanciare i razzi di Boba Fett, ma alcuni dipendenti della Kenner conservarono dei prototipi. Ora, uno di questi rari esemplari è diventato il giocattolo vintage più prezioso al mondo, come annunciato da Heritage Auctions. La figure, alta meno di 10 cm, è stata venduta per 525.000 dollari, superando il precedente record detenuto da una Barbie con una collana di diamanti, venduta per 302.500 dollari nel 2010.

Il valore di questo pezzo non risiede solo nella sua rarità, ma anche nel suo status di simbolo per gli appassionati di tutto il mondo. Come ha sottolineato un rappresentante della casa d’aste, questa figure è diventata un’icona leggendaria, riconosciuta universalmente. Il fortunato proprietario di questo tesoro era un collezionista che possedeva diverse varianti del giocattolo, considerate dagli esperti come veri e propri “sacri graal” del collezionismo.

La storia di questo giocattolo si intreccia con quella del successo planetario di Star Wars. Dopo l’uscita del primo film nel 1977, diverse aziende cercarono di capitalizzare sulla popolarità della saga, creando linee di prodotti dedicati. L’idea era di offrire ai bambini la possibilità di collezionare tutti i personaggi principali. Per incentivare le vendite, fu ideata una promozione che prevedeva l’invio gratuito della figura di Boba Fett a chi avesse acquistato un certo numero di altri personaggi.

Gianluca Cobucci

"Se c’è in giro una cosa più importante del mio IO, dimmelo che le sparo subito"
Pulsante per tornare all'inizio