Fumetti, Comics e Manga

Berserk: manga verso la fine? Forse ci siamo! Le parole di Kentaro Miura e gli ultimi sviluppi

Kentaro Miura parla a proposito del black fantasy più famoso di sempre – Berserk, appunto – che pare si stia dirigendo verso la sua conclusione.
Lo storico manga che vede le (dis)avventure di Gatsu, il guerriero maledetto costretto a lottare contro demoni e mostri per sopravvivere e cercare vendetta, è attualmente in corso dal 1989, serializzato in Giappone da Hakusensha nella collana Young Animal ed arrivato in Italia grazie a Panini Comics e alle uscite Planet Manga.

Sono più di 30 anni (31 questo) in cui i fan della serie chiedono a voce alta un finale per il manga. Tuttavia, qualche anno fa, Kentaro Miura affermò che era impossibile farlo terminare perché Gatsu non avrebbe mai potuto vincere contro Griffith nello stato in cui si trovava e quindi o lo avrebbe concluso male, o troppo bene. Due vie troppo estreme che non voleva seguire; secondo delle voci di corridoio, però, pare che le cose stiano per cambiare.

gatsu

Berserk fumetto: una storia che vivrà per sempre?

Berserk è una di quelle storie che ha saputo intrecciare Horror e Fantasy in un connubio irripetibile, regalandoci spesso molte tematiche legate alla psiche umana. Nonostante citi alcune opere venute prima – come Getter Robot – è uno dei lavori più accreditati dei fantasy moderni.

Alcune storie restano nel cuore grazie ai personaggi, altre ci colpiscono con svolte di trama inaspettate o innovazioni uniche e altre, semplicemente, durano da così tanto che sono diventate parte di noi. Bersker è tutto questo e nonostante sia un’opera estremamente longeva, esercita ancora grande hype.

Esistono fan – come me – irriducibili che non hanno mai perso interesse e non hanno mai rinunciato a vederne la fine, un giorno. Magari una fine che veda lo spadone di Gatsu schiantato in mezzo agli occhi di Griffith! E sembra che quel giorno potrei vederlo veramente.

In una presunta intervista ai microfoni di Sakana TV, Miura pare abbia detto che la fine della saga è più vicina di quanto si creda”, annunciando una possibile – si spera – pubblicazione seriale regolare a partire dal prossimo 21 agosto; cosa buona e giusta visto che abbiamo avuto capitoli che uscivano con il contagocce. Purtroppo però, Sakana TV potrebbe non aver tenuto davvero questo incontro con il mangaka e le parole di Miura potrebbero essere state inventate per un amaro Pesce d’Aprile divulgato l’anno scorso.

Non c’è traccia online di queste dichiarazioni da parte della televisione giapponese (il cui link lo trovate qui) e gli unici commenti deducibili e neanche troppo ufficiali, sono quelli che l’utente Nibellion ha pubblicato sul suo Twitter dopo aver parlato con una fonte in stretto contatto con Kentaro Miura.

Queste dichiarazioni sono decisamente più credibili dato che negli ultimi mesi dell’anno scorso (settembre 2019), i fan si erano detti preoccupati vista l’uscita di Duranki, la nuova serie curata dallo stesso Miura. L’occasione potrebbe essere stata propizia per l’autore, dunque, per rassicurare che il nuovo racconto non influenzerà in alcun modo il cammino di Berserk.

Seguendo queste informazioni, la pubblicazione del fumetto potrebbe assumere nuovamente una cadenza regolare. E questo è già tanto!

Miura, inoltre, ha predetto uno scenario ben più oscuro di quello che aveva previsto, che rivaleggerà con il catastrofico finale di un altro mostro sacro dell’editoria: Devilman di Go Nagai (che, prima di Berserk, è stato Dark, rivoluzionario ed innovatore del genere). L’autore ha rivelato che ci colpirà la morte – o sarà un sacrificio? – di un membro della nuova compagnia di Gatsu – uno dei più giovani, a suo dire – ma ha anche affermato che Gatsu si troverà davanti ad un bivio di coscienza di proporzioni “bibliche”. Cosa avrà voluto dire? Rimane una situazione comunque torbida che è da prendere con le pinze dato che non c’è modo di risalire esattamente alle origini dei fatti.

Un nuovo capitolo a ciel sereno

Sarebbe davvero fuori luogo affermare che la pandemia abbia avuto dei risvolti positivi ma d’altro canto, non ci può certamente negare che la situazione abbia in qualche modo favoreggiato il lavoro di autori come Miura o di altri come George R. R. Martin (che a sua detta sarebbe a lavoro sull’ultimo libro della sua saga).

Da qualche giorno infatti, è uscito il capitolo 360 di Berserk che ha fatto la sua comparsa su Young Animal portando nuove e gustose novità. Da qui in poi, occhio agli spoiler.

L’episodio ci vede ancora in terra elfica con grande focus ancora su Farnese e Schierke. Tuttavia, ci sono molte sequenze in cui Caska è protagonista, una delle quali è accompagnata dalla seguente didascalia:

Alla fine del lungo viaggio, cosa ne sarà dei due che si sono riuniti… ?

Riferimento abbastanza chiaro e che ci fa presupporre che le trame si stiano pian piano sciogliendo. Un’altra parte del capitolo mostra, invece, l’allenamento di Gatsu che è a un bivio.

Tuttavia, ri-compare il Cavaliere del Teschio, già osservatore passivo nei capitoli precedenti, che debutta ufficiosamente con un:

Vedo che sei alla fine del tuo viaggio.

cavaliere del teschio
Il Cavaliere del Teschio

Non c’è molto spazio all’immaginazione, metabolizzando queste immagini è possibile percepire con concretezza le intenzioni chiacchierate qualche mese fa da Kentaro Miura. Berserk potrebbe essere davvero ai suoi atti finali ma si faccia attenzione, questo non vuol dire che la conclusione definitiva arriverà a breve. I tempi di produzione sono sempre al contagocce.

Nella speranza che Kentaro Miura porti davvero a termine il so Manga, noi rimaniamo in attesa e continuiamo ancora a sperare di vederne una fine! Intanto, fateci sapere la vostra. Cosa vi aspettate voi? E come volete che finisca? E perché deve proprio finire con lo spadone di Gatsu in mezzo agli occhi di Griffith!?

Leggi anche:
Souten no Ken Regenesis: il ritorno della leggenda tra stupore e rabbia
10 Manga e Anime del 2017 che hanno stupito

3 Commenti

  1. ma… davvero? non ci posso credere. Questo articolo era stato pubblicato da un singolo sito in occasione del pesce d’aprile dell’anno scorso con tanto di link che riporta a “Never gonna give you up” e non si sa come ma ha cominciato a girare all’impazzata. Sakana Tv (che per la cronaca significa “pesce” in giapponese) NON ESISTE. Mi turba come nessuno sia capace di informarsi un secondo.

  2. Grazie per il Feedback, ne abbiamo approfittato per assottigliare ulteriormente il lavoro di ricerca effettuato per lo sviluppo di questo articolo ma non è come dici tu. Abbiamo fatto qualche modifica in modo che i fatti riportati non vengano travisati; eravamo consapevoli del pesce d’Aprile, tuttavia Sakata Tv esiste veramente così come la fonte di queste informazioni. Infatti, abbiamo inserito il link. Ora dovrebbe capirsi meglio.

  3. Prima o poi Kentaro Miura dara un degno finale a Berserk, e quel giorno l’edicole di tutto il mondo saranno invase da novantacinquenni con le lacrime che solcano il viso per la gioia di aver letto il finale di Berserk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button