Internet e Dintorni

Badoo ha finalmente capito come impedire l’invio di ‘dick pics’

I simboli fallici sono tutto intorno a noi: torri, obelischi, razzi, missili, bombe, pistole, ecc. Per esteso potremmo considerare anche macchine, come i SUV, motociclette, barche ecc. Ma qualcuno non si accontenta di tutto questo e sente il bisogno di mostrare ancora di più. Molto di più di sé stesso e in questo, la tecnologia corre in suo aiuto. Infatti, oggi non c’è nulla di più facile dell’immediatezza di una foto scattata col proprio cellulare, per la sfortuna delle o dei malcapitati di turno che utilizzano piattaforme di dating come Badoo e simili.

Ovunque ci si trovi è possibile ritrarre ogni oggetto che si desideri, un panorama, un albero, un volto oppure scendere nel dettaglio e riprendere un particolare, una minuzia come un sasso, una foglia, un dito… O un pene.

Inoltre la tecnologia ci consente di divulgare queste immagini con estrema facilità. Anche i peni, perché, e qui sta il problema, questa pratica conosciuta come cyberflashing è quasi diventata una moda e sono molte le donne che hanno ricevuto fotografie, è proprio il caso di dirlo, “penose”.

cyberflashing

L’intelligenza artificiale in soccorso di Badoo

Chi riceve queste dick pics non ha alcun desiderio di scendere così nel dettaglio di una persona appena conosciuta o del tutto sconosciuta, ma alcuni uomini, che non hanno superato le proprie insicurezze, sono pronti a mostrare il proprio batacchio a chiunque. E purtroppo accade in molti social network o app come Badoo.

Si conosce qualcuno, si chiacchiera del più e del meno, si scambiano i numeri di telefono o gli indirizzi e-mail e a questo punto, probabilmente la donna fantastica su chi sia l’uomo appena conosciuto, mentre l’uomo è certo che in base a qualche misterioso meccanismo presente solo nella sua testa, la donna non desideri altro che vedere l’immagine del suo pene.

In realtà questa è considerata una forma di molestia e molte applicazioni, soprattutto quelle di incontri, cercano di porre rimedio. Bumble, ad esempio, utilizza l’intelligenza artificiale per bloccare le immagini oscene prima che raggiungano la loro destinazione.

Ora anche Badoo ha una funzione simile, un “private detector” che rileva immagini intime e di nudi e segnala al destinatario i “contenuti inappropriati” che sta per ricevere in modo da poter scegliere se visualizzare o bloccare e segnalare l’immagine.

badoo

Badoo ha annunciato il coinvolgimento del rapper Big Narstie che si è schierato contro questo tipo di pratica dichiarando:

Gli uomini non hanno bisogno di incoraggiamento per mostrare le loro salsicce al pubblico senza consenso, tuttavia, Badoo ha un filtro per le foto dei ca**i, perché non è qualcosa che tutte vogliono vedere e bisogna rispettare la privacy delle persone.

Ppoi ha, saggiamente, aggiunto:

Dai, non vedi qualcuno al primo appuntamento e dici “come va? Vuoi vedere la mia salsiccia?” devi creare l’atmosfera e ottenere il suo consenso.

Speriamo siano in molti a seguire l’esempio di Badoo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close