Cinema, Film e Serie Tv

Avengers: Endgame, I Tweet più divertenti sul Trailer

Esiste un vero e proprio movimento chiamato #BringTonyStarkHome e si sta sviluppando a suon di Tweet tra agenzie spaziali e celebrità inattese...

Vi ricordate quando parlammo delle strategie di mercato a basso costo della vincente accoppiata Marvel e Disney? Ecco, lungi dal produrre una critica sul fenomeno di consumo che la compagnia di Topolino sta promuovendo da ormai un decennio, parliamo un attimino dello schiacciante impatto mediatico che il trailer di Avengers: Endgame ha esercitato sul pubblico, venerdì scorso.

La Marvel, infatti, è nota per aver infranto record considerati inarrivabili (basti pensare che Infinity War ha spodestato, dalla vetta degli incassi, un mostro sacro come Star Wars); in meno di 24 ore, il trailer del nuovo film dei Vendicatori si aggiudica un primato, quello di trailer con il maggior numero di visualizzazioni nel primo giorno dalla pubblicazione. Una cifra che ammonta a 289 milioni di visualizzazioni fa impallidire persino i 230 che avevano contraddistinto quelli raggiunti da Infinity War.

Con una potenza comunicativa di tale portata, è inevitabile che sulle piattaforme social non si parli d’altro che di questa nuova ricorrenza cinematografica. Gli appassionati, in particolare, devono ancora riprendersi dalle lunghe e lungamente attese sequenze del trailer.

Capitan America piange! Nebula piange! Hawkeye ritorna (come Ronin?)! Scott Lang è vivo!

Tuttavia, il fatto più angosciante è che Tony Stark possa non farcela…

In un messaggio a Pepper Potts, registrato con il suo casco danneggiato, spiega che “essere alla deriva nello spazio senza alcuna possibilità di salvezza è più divertente di quanto sembri.” Classico sarcasmo Stark.

Cibo e acqua sono finiti quattro giorni fa. L’ossigeno finirà domani mattina. La morte è vicina. Chi può salvarlo? Certamente non i Vendicatori: metà della loro flotta è morta o scomparsa.

E’ così che un cospicuo numero di mattacchioni, con un’ondata di richieste di soccorso, travolge il Twitter della NASA. Il fenomeno è così energico che l’agenzia, alla fine, cede alla tentazione di partecipare a questo gioco, inserendosi in un loop interminabile di re-tweet e interventi di celebrità varie.

Hey Marvel, abbiamo saputo di Tony Stark. Com’è noto, la prima cosa che dovreste fare è rimanere in ascolto, in sala controllo, per la segnalazione “Avengers, abbiamo un problema”. Ma se non dovesse riuscire a comunicare, raccomandiamo di usare tutte le risorse a disposizione per esaminare i cieli alla ricerca del vostro uomo. Dal Twitter della Nasa

La NASA è un’ente spaziale serio! Recentemente ha sbarcato un rover su Marte e tre astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale. Ma sa anche come divertirsi un po’.

I tweet più divertenti sul trailer di Avengers: Endgame

Osserva attentamente la foto twittate e potresti individuare alcuni easter egg nascosti.*

I follower sono impazziti per la risposta sfacciata, suggerendo che i social media manager della NASA dovrebbero ricevere un aumento!

Ma il gioco è bello quando dura poco…

avengers endgame nasa
Quando è il caso di dire ENDGAME

Così l’attenzione si è spostata su un altro fronte. Alcuni hanno suggerito di affidare la drammatica situazioni alle mani di niente poco meno che Elon Musk!

E ovviamente la risposta del celebre imprenditore e visionario, non è tardata ad arrivare: “abbiamo inviato il nostro migliore team di astronauti per salvare il signor Stark che si è smarrito nello spazio senza cibo, acqua e ossigeno”.

elon musk tweet avengers
Che Elon Musk sia un fan degli Avengers e che andrà a vedere Endgame, è cosa molto probabile

E ancora, un suggerimento all’identificazione di questo “mirabolante” team di astronauti arriva con un re-tweet dello stesso Musk:

Chi sa di chi stiamo parlando è al corrente che Musk, ha l’abitudine di comparire in brevi cameo cinematografici a sfondo “spaziale-tecnologico”. Nel film “Machete”, è proprio l’imprenditore a spedire l’omonimo protagonista nello spazio.

Che l’eroe trash messicano sia la soluzione alla sopravvivenza del nostro Tonino, mago del botteghino? Onestamente ci auguriamo di no ma apprezziamo comunque l’umorismo del fondatore di Tesla che non a caso, è comparso anche in Iron Man 2 – in cui si mostra come “intimo” collega del filantropo, playboy.

Speriamo che l’ossigeno di Stark duri fino a quando Avengers: Endgame sarà nelle sale ad aprile del 2019.

Nel frattempo, Brie Larson ha preso il volo la scorsa settimana in un secondo teaser per l’imminente film di Captain Marvel.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.
Back to top button