Videogiochi e Gaming

Atari annuncia una nuova console ibrida

In questi giorni i videogiocatori sono focalizzati sull’uscita della Ps5 e della Xbox One Series X, pronte a darsi battaglia per il controllo sul mercato.
Nessuno penserebbe all’uscita di una nuova console, eppure ecco che Atari ne annuncia una!

Atari torna alla ribalta?

Siamo abituati alle console retrò effetto nostalgia, si guardi per esempio alla PlayStation mini e i Nes (e SNes) rilasciati sul mercato qualche anno fa.

Bene, Atari ha una nuova sorpresa in arrivo per i fan. Recentemente hanno svelato l’ibrido console / PC che si chiama Atari VCS.

Il VCS è dotato di un dispositivo console per connettersi al televisore, con controller wireless, oltre 100 giochi Atari classici già installati e nuovi in arrivo da aggiungere alla libreria, con la possibilità di giocare in streaming.
Tutto questo, ovviamente, supporta il 4k con 60 FPS garantiti.

atari vcs

Sappiamo che quando Atari VCS verrà lanciato il mese prossimo, sarà possibile accedere solo ad Atari Vault e ad alcuni giochi che non sono stati ancora annunciati. Tuttavia, ecco una gradita sorpresa.
Il VCS avrà la capacità di eseguire il dual boot in modalità PC che consentirà di installare un secondo sistema operativo (come Windows) e permetterà l’esecuzione di programmi come Steam.

Il VCS è disponibile per il preordine tramite il sito di Atari, GameStop e Walmart al prezzo di 389.99 dollari. All’interno della console si troverà un’unità di archiviazione eMMC da 32 GB (c’è supporto per dispositivi esterni e persino servizi cloud), 8 GB di RAM, APU AMD Raven Ridge 2, Wi-Fi 802.11 b / g / n 2.4 / 5GHz e Bluetooth 4.0.

La console viene fornita con un controller wireless e un joystick Atari wireless, ma è possibile anche collegare un mouse e una tastiera.

In definitiva Atari è riuscita a piazzare sul mercato un pezzo davvero interessante, chissà come verrà accolta dai videogiocatori. Intanto diteci la vostra nei commenti.

Leggi anche:
Atari, rese note le immagini dei prossimi alberghi a tema
Il post-Covid è profondamente incerto e prima lo accettiamo, meglio è
Gamestop chiude altri 100 punti vendita nel mondo

Back to top button