Scienza

Un asteroide grande quanto l’Everest, sarà visibile dalla Terra come una stella in movimento

Il 2020 ci riserva ancora molto. Per la fine del mese di aprile è previsto il passaggio di un asteroide grande quanto una montagna, a distanza ravvicinata. L’asteroide che si chiama 52768 (1998 OR2) è stato avvistato per la prima volta nel 1998 e tra poco passerà vicino alla Terra ad una distanza che gli astronomi dichiarano essere pericolosa ma solo potenzialmente. L’asteroide, ha una grandezza che va da un minimo di 1,7 chilometri ad un massimo di 4 chilometri e passerà a circa 6 milioni di chilometri dal nostro pianeta viaggiando ad una velocità di 8,7 chilometri al secondo.

Il passaggio di questo corpo celeste grande come l’Everest, è previsto per il 29 aprile, ma la sua pericolosità, a detta degli scienziati, è solo potenziale. A causa delle sue riguardevoli dimensioni, se entrasse in collisione con la Terra potrebbe provocare danni piuttosto seri ma questo non avverrà perché si troverà a distanza di sicurezza. Tuttavia la NASA segnala tutto ciò che arriva ad una distanza di circa 7,4 milioni di chilometri dal nostro pianeta. Questo suggerisce che esistono molti altri asteroidi che sono potenzialmente pericolosi per noi; gli astronomi dicono che nell’arco di 100 anni, c’è una possibilità su 50 mila che un asteroide possa colpire la Terra.

Questo asteroide sembrerà una stella di passaggio nel nostro cielo, sarà facile da vedere anche dall’Italia e basterà un binocolo, inoltre procederà piuttosto lentamente. Grazie al Virtual Telescope Project di Roma ed alle sue tecnologie avanzate, sarà possibile seguire il suo passaggio con delle riprese live stando comodamente in casa. Se perderete questo asteroide, nessun problema, sarà infatti possibile assistere al passaggio di altri asteroidi nel 2024 e nel 2027. Nel 2029 è previsto il passaggio di Apophis che però è più piccolo di OR2 pur effettuando un passaggio molto più ravvicinato. Se invece non volete aspettare, potete vedere la palla di fuoco che recentemente ha colpito il cielo della Germania!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close