Scienza

Un’arca lunare come banca del seme per scongiurare l’estinzione umana

L’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) sta cercando di creare un deposito di cellule riproduttive da 6,7 ​​milioni di specie terrestri sulla Luna. La banca del seme con base lunare viene proposta come una ‘moderna polizza assicurativa globale’, mentre gli scienziati guardano al futuro della nostra civiltà. I disastri naturali, il riscaldamento globale, la siccità e altro ancora stanno minacciando la vita sulla Terra così come la conosciamo ed alcuni scienziati ritengono che il futuro sia lo spazio.

Poiché la Terra potrebbe non essere eternamente il posto più sicuro per questi esemplari, il progetto mira a posizionare i campioni di cellule riproduttive sotto la superficie lunare in un gigantesco deposito situato in un sistema di pozzi scoperti di recente nei quali gli scienziati ritengono che in passato scorresse la lava, il luogo perfetto poiché protetto dalle oscillazioni meteorologiche selvagge della Luna grazie alla loro profondità. ‘La Terra è naturalmente un ambiente instabile’, ha detto l’autore dello studio Jekan Thanga, il che rende la Luna il prossimo luogo migliore in cui custodirli.

Un’arca lunare come banca del seme per scongiurare l’estinzione umana

Il progetto prevede l’allestimento di un ‘ascensore’ per portare i campioni umani ai moduli di crio-conservazione nel deposito lunare che hanno definito ‘arca’, come l’Arca di Noè della Bibbia. ‘Possiamo ancora salvarli fino a quando la tecnologia non avanza per poi reintrodurre queste specie; in altre parole, salvarli per il futuro, ha detto Jekan Thanga.

Per quanto riguarda chi gestirà la banca del seme sulla Luna, quel lavoro dovrà essere gestito dai robot, poiché la temperatura non è gestibile per gli umani. Tuttavia, poiché i robot in metallo potrebbero potenzialmente rimanere bloccati dal freddo, gli scienziati stanno cercando di sviluppare tecniche di levitazione quantistica che impedirebbero ai robot di toccare il pavimento del laboratorio. Sembra qualcosa da libro o film di fantascienza ma questo è qualcosa che potrebbe diventare realtà in un prossimo futuro.

L’idea per l’’arca’ lunare è basata sul The Svalbard Global Seed Vault, il deposito sotterraneo di semi vegetali sull’isola norvegese di Spitsbergen, nel remoto arcipelago artico delle Svalbard. E’ stato previsto che ci vorranno ‘solo’ 250 lanci di razzi per portare lassù 50 campioni di cellule riproduttive dei 6,7 milioni di specie, mentre ci sono voluti solo 40 lanci per installare la Stazione Spaziale Internazionale. Insomma, la Luna potrebbe finire per salvare l’umanità un giorno, il che probabilmente alimenterà qualche altro film di fantascienza.

Leggi anche:
Aquila Arpia: tutto sul maestoso rapace, dai miti al pericolo estinzione
La Farfalla monarca in via di estinzione? Lo sarà presto, forse
Secondo una prof di Cambridge solo l’estinzione dell’uomo potrà salvare il pianeta

Back to top button