App, Software e Strumenti

Antivirus, ha ancora senso pagarli o è meglio un antivirus gratuito?

La sicurezza informatica ha fatto passi da gigante, eppure ancora oggi ci si chiede se sia necessario avere un antivirus sul proprio computer, e anche all’interno di altri dispositivi elettronici.

Gli antivirus gratuiti, poi, sono validi come quelli a pagamento oppure sarebbe necessario optare per la seconda soluzione nel caso in cui si voglia una maggiore sicurezza?

Tutte queste domande sono assolutamente legittime, e per rispondervi sarà necessario iniziare a comprendere che cosa sia un antivirus, e in che modo funzioni per proteggere il vostro computer.

Nella condizione dell’utente medio, i virus verrebbero prodotti dalle case di antivirus, anche perchè molte volte, dopo pochi giorni dall’uscita di un virus esiste già la soluzione al problema. Questa idea è sbagliata, i produttori di antivirus sia gratis che a pagamento hanno tecnici e laboratori dove testavano e scovano molte volte i malware per primi, ecco perchè sono cosi velocemente sul pezzo.

Che cos’è e a che cosa serve l’antivirus per computer?

I primi elementi che vanno valutati si riferiscono alle caratteristiche, e all’utilizzo concreto, dell’antivirus. Un antivirus è un software messo a punto allo scopo di prevenire, di rilevare e di eliminare i programmi potenzialmente dannosi.

Questi software dannosi non sono più solamente i classici virus, ma comprendono anche gli adware, i dialer, i programmi che consentono di “entrare” nel dispositivi da remoto e tutti i programmi di spyware.

Gli antivirus si sono dovuti, quindi, evolvere allo scopo di offrire una protezione estesa che comprenda ogni tipo di programma, da quelli più classici a quelli più complessi.

Nel momento in cui l’antivirus sarà stato installato, dovrà rimanere sempre attivo, in modo da poter intercettare un’eventuale minaccia immediatamente.

Inoltre, il programma antivirus si attiverà nel momento in cui si effettuerà il download di un file, e anche quando si apra un determinato sito internet.

In tanti casi, il software antivirus si occuperà di bloccare la minaccia prima che questa possa diventare pericolosa (ad esempio, impedendo di visitare una determinata pagina web) oppure di disattivarla in tempo, ma in altri casi sarà necessario intervenire manualmente.

Ecco perché gli antivirus hanno un sistema di scansione che dovrebbe essere attivato periodicamente: questo si occupa di controllare i file presenti nel dispositivo e di segnalare le minacce.

Nel caso in cui il file sia dannoso, si potrà disattivarlo ed eliminarlo definitivamente. Così, grazie ad un buon antivirus sarà possibile fare acquisti in sicurezza, scaricare file e navigare sul web senza timori.

Antivirus, meglio gratuiti o a pagamento?

Un grande dilemma che gli utenti oggi si pongono in relazione agli antivirus riguarda il costo, molti lo vedono come una spesa superflua nella configurazione del proprio computer.

Esistono, infatti, ottimi antivirus gratuiti, e programmi altrettanto validi ma a pagamento. Quale potrebbe essere la scelta giusta?

A livello generale, si può affermare come per un utilizzo domestico sia sufficiente avere a disposizione un programma antivirus gratuito che sia, però, abbastanza completo.

Dovrà, quindi, fornire protezione in tempo reale, proteggere durante la navigazione su internet e consentire anche delle scansioni periodiche e complete dei file presenti sul proprio dispositivo.

I software antivirus a pagamento, invece, sono caldamente consigliati per un utilizzo professionale.

Ad esempio, le aziende dovrebbero assolutamente investire in un buon programma antivirus, soprattutto perché per gli ambienti aziendali sono spesso create delle soluzioni ad hoc, anche sotto il profilo dei pagamenti e della condivisione delle licenze.

Anche gli studi professionali dovrebbero pagare per avere un buon antivirus, questo soprattutto per proteggere i dati dei propri clienti dalle intrusioni, dalle perdite accidentali e dagli attacchi informatici.

Infine, anche il singolo professionista dovrebbe ricercare un buon antivirus a pagamento, soprattutto nel caso in cui si serva quotidianamente di internet anche per scaricare file e altri materiali. In questo modo sarà possibile tutelarsi ed evitare di incorrere in danni seri.

Dave

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e riso per quello di Titanic. Sostiene di non aver bisogno di uno psichiatra, sua madre lo ha fatto controllare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button