Miti e Leggende

All’asta un antico kit per uccidere i vampiri. Bibbia, crocifisso e pistola inclusi (FOTO)

Il folklore riguardo vampiri e lupi mannari risale al mondo antico. Sappiamo che le sepolture risalenti a più di 1000 anni fa in Europa mostrano metodi molto ingegnosi per proteggere i vivi dai ‘non morti’, tanto che spesso i sospetti vampiri venivano seppelliti con pietre incastrate nella bocca o bloccati con barre di ferro. Charles Hanson, dell’omonima casa d’aste, in una nota afferma che per le persone che credevano nei non morti

il compito di uccidere un vampiro era estremamente serio e i resoconti storici suggerivano la necessità di metodi e strumenti particolari.

Non stupisce, dunque, l’esistenza di un’antica piccola cassa di legno con finiture in ottone contenente tutti i classici strumenti necessari per uccidere un vampiro, inclusi una bibbia del XIX secolo, crocifissi ed una pistola. All’interno della scatola sono presenti, infatti, ben otto scomparti, tutti contenenti un oggetto utile alla caccia al vampiro: una copia del Nuovo Testamento pubblicata nel 1842, un coltello con una lama d’argento, una pistola tascabile a percussione, pinze, crocifissi e rosari, una fiala con un coperchio di metallo dal contenuto sconosciuto e una bottiglietta contenente denti di squalo.

kit vampiri

L’antico Kit per uccidere i vampiri

Foderato con seta cremisi, l’interno del coperchio è decorato con uno smalto ovale raffigurante la resurrezione di Cristo; accanto al dipinto, una scultura in avorio di un lupo che indossa una tunica con cappuccio e che stringe un rosario (anche se non è chiaro se il contenuto della scatola sia adatto anche per la caccia ai licantropi, poiché il registro dell’asta menziona solo i vampiri).

kit vampiri licantropi

Questo kit, all’asta dal 21 luglio, secondo le stime di Hansons Auctioneers nel Derbyshire, in Inghilterra, vale da circa $2.500 a $3.700 e sarebbe soltanto uno degli oggetti in vendita, ma senz’altro il più singolare.

Riguardo l’età e le sue origini, riferisce il proprietario della casa d’aste, per non parlare delle prove che sia mai stato usato per cacciare e uccidere vampiri, pare che il suo attuale proprietario, che vive nelle West Midlands nel Regno Unito e ha rifiutato di essere nominato, lo acquistò tre anni fa ad una fiera dell’antiquariato a Newark-on-Trent nel Nottinghamshire, Inghilterra, e conosca pochissimo della sua storia: “Ho adorato l’aspetto della scatola gotica e, quando l’ho aperta, dovevo soltanto averla” ha infatti riferito,

Ho pensato che fosse così interessante – un grande oggetto di cui conversare.

Leggi anche:
Quattro suggerimenti per delle letture a tema Vampiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close