Videogiochi e Gaming

Amazon sta per annunciare il suo servizio di streaming per videogames

Il mondo del gaming sta cambiando, è un dato di fatto. Basti pensare che l’ultimo gioco di Hideo Kojima rende divertenti quelle missioni secondarie che abbiamo sempre evitato, ovvero il trasportare qualcosa – o qualcuno – da un punto A ad un punto B… Solitamente ad ore ed ore ed ore ed ore ed ore ed ore di cammino.
Un’altra grande rivoluzione nel settore sono sicuramente i servizi di streaming; come per Netflix o Amazon Prime, anche il gaming si sta affacciando a questa tecnologia ma non tutti i videogiocatori sono ben disposti verso questo cambiamento. Eppure, dopo Google Stadia sembra che anche Amazon voglia lanciare la sua piattaforma concorrenziale.

Amazon Prime Game?

Sono emersi rumors all’inizio di quest’anno su un possibile sviluppo di Amazon per un servizio di streaming di giochi; nonostante il lancio di Stadia e le dimostrazioni di Microsoft su Project xCloud, Amazon non ha ancora accennato ai suoi piani in merito. Secondo un nuovo rapporto di CNET, tuttavia, annuncerà il servizio il prossimo anno.

A gennaio, i dettagli erano scarsi, ma giravano voci che la società avesse contattato alcune case videoludiche per inserire i loro titoli su una “piattaforma misteriosa”. Il rapporto di CNET aggiunge che sta reclutando collaboratori del calibro di Microsoft per assisterla al lancio del servizio di streaming; il tutto contornato ai rumors sull’arrivo di nuove assunzioni per un’altra iniziativa relativa al servizio. Le offerte di lavoro non hanno menzionato esplicitamente un servizio di streaming ma hanno menzionato il desiderio di Amazon di esplorare lo streaming in termini più generali.

Le offerte di lavoro di Twitch come questa, nel frattempo, menzionano i piani di Amazon per integrare meglio i servizi, i giochi e la comunità. Non parla esplicitamente di streaming dei giochi, ma sembra che Twitch e Twitch Prime sarebbero collegati a questa nuova piattaforma.

Il lancio di Google Stadia non sembra aver fatto impazzire il mondo come preannunciato, quindi il vantaggio temporale di Google potrebbe non essere un grosso ostacolo per Amazon da superare; e come successo con Netflix ed Amazon Prime – che si danno battaglia all’ultima serie tv – si potrebbe mettere in campo un valido avversario di Stadia.

Il problema è: queste voci hanno davvero un fondamento oppure no? Vi piacerebbe avere – magari con Amazon Prime – una libreria di titoli da giocare gratis? Fatecelo sapere nei commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close