Cinema, Film e Serie Tv

Io Sono Leggenda: Will Smith si sente responsabile per la disinformazione sul Coronavirus

In questi giorni, nonostante il Coronavirus sia diventato l’argomento principale in ogni nazione del mondo, c’è ancora molta disinformazione a riguardo. Ne è convinto Will Smith, che lo ha dichiarato al Red Table Talk, trasmissione televisiva condotta dalla moglie Jada Pinkett-Smith. L’attore statunitense ha deciso di partecipare al talk show, perché si sente in parte responsabile di questa disinformazione su un argomento così importante. La questione sarebbe da associare al film Io Sono Leggenda.

will smith
Will Smith in Independence Day

Io sono Leggenda è il secondo film più visto durante la quarantena

Ovviamente va specificato che l’attore ha dichiarato la sua responsabilità tra il serio e il faceto. La sua colpa sarebbe quella di aver recitato in Io sono Leggenda, film del 2008, nel quale ricopriva proprio i panni di un virologo. Ebbene, la pellicola è tornata alla ribalta in America in questo periodo di quarantena forzata. D’altronde restare in casa tutto il tempo è molto dura, e i film in questo senso possono essere di molto aiuto. A quanto pare però, il virus monopolizza le attenzioni anche in quello che dovrebbe essere un momento di puro svago. Infatti, tra i più visti, I am legend è preceduto solo da… Contagion, di Steven Sodernergh. Il problema è che qualcuno li prende troppo seriamente, sostituendoli alle informazioni dei canali istituzionali.

L’appello di Will Smith

Will Smith ha colto comunque l’occasione per portare la propria esperienza di attore e offrire il proprio contributo nel talk show, in una serata all’insegna dell’informazione. Con l’attore erano presenti vari esperti, tra cui anche un epidemiologo. Ecco cosa ha dichiarato:

Quando mi stavo preparando per Io sono leggenda, il mio personaggio era un virologo. Così ho avuto l’opportunità in preparazione per il ruolo di andare al CDC (Center for disease control and prevention). E c’è stata una comprensione fondamentale di base di virus e agenti patogeni virali che ho sviluppato. Ci sono concetti di base che la gente non capisce. Quindi quello che volevo che avessimo ora è un’opportunità per passare attraverso le basi e quindi portare gli esperti.

Dunque, ecco cosa tenere bene a mente per informarsi sul Corona virus: seguire le istruzioni dei canali istituzionali, ascoltare gli esperti in materia, e, nel caso abbiate l’occasione, recitare la parte di un virologo al cinema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close