Cinema, Film e Serie Tv

Disney Plus: tutto, ma proprio tutto, sul suo arrivo in Italia

“La magia regnerà sovrana, la Forza si risveglierà e i tuoi personaggi preferiti vivranno per la prima volta insieme. Le storie più emozionanti di sempre hanno trovato finalmente la loro casa.”
Questo il comunicato stampa con cui la casa del topo più famoso del mondo ha ricordato quanto sia imminente l’arrivo di Disney Plus, la piattaforma di streaming targata Disney già uscita in USA a Novembre. Vi abbiamo già parlato del successo strepitoso che ha avuto, portando molto utenti a cancellare il proprio abbonamento ad altri servizi di streaming, e chissà che non accada anche nel nostro paese.

Certamente Disney le prova tutte, da un catalogo ricco e delle funzionalità interessanti fino a prezzi decisamente concorrenziali. 

Disney Plus: cosa e come?

A queste due domande rispondiamo iniziando con lo spiegare quali sono i cinque pilastri di Disney Plus: l’immancabile universo Disney; affiancato dal già congiunto Pixar; il componente documentaristico di NationalGeographic; e i nuovi e principali cavalli di battaglia Marvel e Star Wars.

Per capire quale sia il più atteso dai futuri potenziali utenti vi basterà pensare a quanto si è sentito parlare di The Mandalorian (che ricordiamo essere stata dichiarata la serie TV più piratata della storia) e al riscontro memistico che Baby Yoda ha avuto sul web.

Per quanto riguarda funzionalità interessanti, invece, Disney+ permetterà, distinguendosi dagli altri servizi di Streaming, di scaricare film e serie dal catalogo per poterlo guardare offline su un massimo di dieci dispositivi. 

Sì, ma quando, e quanto? 

Se ci leggete saprete già che l’uscita europea di Disney Plus, inizialmente programmata per il 31 marzo, è stata anticipata in alcuni paesi chiave (Italia compresa!) al 24 marzo.

È dunque quella la data da cerchiate sul calendario… Ma lo so, certo che lo so, che volete che vi parli del prezzo. Ed è qui che arriva la bomba.

L’abbonamento mensile – con zero pubblicità e nessun costo aggiuntivo previsto – costerebbe infatti soltanto 6,18 euro… E per chi si volesse abbonare per un intero anno è addirittura possibile pagare in una unica soluzione da 69, 99 euro, portando il prezzo mensile a soli 5, 18 euro.

E non voglio certo fare paragoni, ma… 

Si ma, è tutto, tutto?

Non abbiamo ancora tutte le informazioni del caso, ma c’è un’altra piccola notizia riguardante Disney Plus che riguarda la condivisione degli abbonamenti.

Se ve lo steste chiedendo, sì, ovviamente sarà una feature prevista… d’altronde come fare concorrenza a Netflix se non dando quantomeno le stesse possibilità? Sempre che poi Netflix continui a darle, dato che, come abbiamo già detto in un paio di altre occasioni (qui e qui), sembra che la questione sia al momento un po’ spinosa.

Beh, concentrandoci su Disney+ bisogna dire che un annuncio ci ha rivelato che la condivisione dell’abbonamento sarà possibile: gli utenti potranno creare 7 profili, e potranno accedere a 4 visioni simultanee.

Ho già detto niente paragoni. L’ho detto, vero?

E la prova gratuita di Disney Plus?

Si, si, ci sarà anche quella non preoccupatevi. Diverse agenzie di comunicazione sono già al lavoro per conto di Disney Plus per portare l’annuncio di una trial gratuita (noi lo sappiamo, eheh).

Non sappiamo ancora quanto durerà ma dato che non vorremmo fare paragoni, ci aspettiamo sia di durata maggiore uguale a quella della “concorrenza”. Un ghiotto mesetto di streaming gratuito è senza dubbio gradito.

Nel frattempo, noi saremo qui a segnalarvelo, quando la cosa sarà ufficiale anche dal lato dello spettatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close