Guide

Vivere da soli: come sopravvivere in giro per il mondo

Pur venendo chiamati bamboccioni e mammoni, i giovani italiani – sempre più negli ultimi anni – si spostano in altre città a causa di studio o lavoro e si ritrovano a vivere da soli – o convivere – già da giovanissimi.

Si creano meme e leggende metropolitane su studenti fuori sede o sui ragazzi che devono sopravvivere senza il supporto dei genitori, ma noi siamo più realistici e vi lasciamo una piccola guida per sopravvivere da soli.

DON’T PANIC! Vivere da soli è possibile, basta regolarizzarsi

Può sembrare un’assurdità, ma avere le giuste ore di sonno sulle spalle è davvero importante.

Specialmente se siete single, cercate di avere una vita regolare, avere sulle spalle almeno sei ore di sonno per notte cercando di ritagliarvi il tempo necessario per lo svago. In particolar modo se dovete lavorare o studiare non vi capiterà di avere mamma e papà che penseranno a farvi trovare la pappa pronta in tavola e sapere gestire il tempo che avete sarà fondamentale.

Imparate a cucinare

Molti di quelli che vivono da soli oggi si preoccupano di ingoiare quante più calorie possibili per il sostentamento giornaliero e non si curano di mangiare ogni giorno ai fast food – con panini grassi e roba fritta – o di accontentarsi di cibi pre-cotti comprati al super mercato.

Saper cucinare vi regalerà un ottimo Hobby e vi donerà una dieta più sana, salutare e gustosa.

Piccoli lavoretti in casa

Se vivete da soli, state tranquilli che vi capiterà di ritrovarvi con una presa non funzionante o senza acqua calda.

Saper smontare una presa o riparare uno scaldabagno è fondamentale per poter risparmiare qualche soldino ed evitare di perdere un’ora o due ad attendere un tecnico, ma ci sono volte in cui la manualità non aiuta.

Soprattutto se vi serve l’acqua calda! Un Boiler per l’acqua calda può essere molto ostico da sistemare: dovete premurarvi di staccare la luce per evitare scosse elettrice, controllare che non sia un malfunzionamento della presa, smontare il pannello elettronico per contralle eventuali corto circuiti.

Cercate di prestare cura alle cose per evitare di doverci mettere mano, ma in caso non riusciste, chiamate un tecnico esperto che possa sistemare tutto e spiegarvi come mantenere in regime il dispositivo (ecco ulteriori dettagli sulla riparazione boiler elettrico)

Fate economia

Cosa c’è di più bello di non sentirsi dire di non spendere i soldi in scemenze? Il poterlo fare. Andando a vivere da soli non ci saranno più i genitori a “consigliarvi” di mettere da parte i soldi… Ma fatelo lo stesso. Divertirsi è importante, eccedere no.

Arrivare a fine mese dà più soddisfazione se non si chiede aiuto a nessuno e potete godervi il frutto del vostro lavoro pur non esagerando. Il miglior consiglio che vi si possa dare in questo caso e pensare prima alle spese, poi, tutto il resto è guadagnato.

Un po’ di buon senso

Sarebbero in realtà milioni i consigli che si potrebbe dare agli studenti fuori sede oppure a chi si affaccia per la prima volta ad una vita da solo, ma la verità è che è davvero un’esperienza bellissima da fare e con un po’ di buon senso – e tanta determinazione – riuscirete a ritagliarvi il vostro posto nel mondo e creare un piccolo angolo di paradiso solo per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close