Luoghi e Avventure

Calabria: dove passare le vacanze di Natale con figli piccoli e neonati

E’ idea abbastanza comune che nei primi anni di vita, è meglio non viaggiare con dei bambini neonati e per carità, se si preferisce non esporre i figli a temperature e intemperie di vario genere, la scelta è più che giustificata. D’altro canto però, è anche vero che i primi viaggi e le prime vacanze con i bimbi piccoli sono quelle che rimangono più impresse nei propri cuori e nella memoria collettiva della famiglia. Quindi come trovare un punto di incontro tra le due necessità? In questo periodo poi, in cui si celebra il Natale, festività iconica proprio del nucleo familiare, si possono trovare delle vie di mezzo. Una di queste è la Calabria il cui clima la rende una scelta azzeccata per minimizzare i rischi di stagione. Ecco, dunque, una lista di luoghi idonei anche per famiglie dotate di nascituri freschi di fabbricazione!

Soverato, una meta balneare per i bambini

Non è un caso che Soverato sia chiamata la perla dello Ionio; la sua spiaggia di sabbia bianca e fine è un tesoro d’inestimabile valore – e adatta per i bambini che possono muoversi privi di rischi derivanti da sassi e scogli. E’ la vacanza in meridione perfetta per la famiglia e soprattutto in periodo invernale; infatti, per quanto non vi permetterà di fare il bagno, cosa difficoltosa anche d’estate a causa dei neonati, vi offre la possibilità di svago su larghe spiagge alle cui spalle ci sono zone pedonali sicure e con panorami fantastici. Ci si arriva facilmente anche dall’aeroporto ed è agibile anche dai passeggini.

Sila: un paradiso per famiglie

La Sila è un luogo popolarmente conosciuto dagli abitanti della calabria e più in generale dai meridionali; merito del suo successo non sono solo le attrazioni turistiche ma le sue notevoli bellezze naturalistiche tutte da esplorare. Se da un certo punto di vista non assomiglia alla meta ideale per una famiglia con bambini piccoli e neonati al seguito, dall’altro c’è il fatto che i sentieri del parco nazionale non sono particolarmente ostici (se confrontati con le ben più impegnative montagne alpine) e dunque, possono rappresentare la soluzione ideale per nuclei che hanno da poco avuto dei figli. Per facilitare e godere ulteriormente di questa esperienza, è consigliabile l’utilizzo di un marsupio per il trasporto dei bambini (clicca qui per saperne di più). E non finisce qui: la Sila è letteralmente cosparsa di musei e tutte le zone riservate all’accoglienza dei turisti hanno delle aree apposite per i più piccoli come quella giochi o relax.

Corso Mazzini

Abbiamo visto il mare, abbiamo attraversato anche le montagne, adesso tocca all’attrattiva urbana. Incredibilmente non parliamo di un centro commerciale, spesso ritenuto un posto idoneo per i più piccoli perché al chiuso e al riparo da eventuali scarse condizioni meteorologiche. Eppure, se il tempo dovesse permettere, è consigliabile non lasciarsi scappare il tradizionale giro a Corso Mazzini. E’ all’aperto ma la temperatura tipica del luogo dovrebbe consentire un pomeriggio mite e adagiare una passeggiata rilassante sulla via dei negozi a cui si affacciano anche le piacevoli attività del territorio cosentino e attrazioni artistiche. Il tutto contornato dalle luci del Natale.

Insomma, avete l’imbarazzo della scelta e qualche tranquillità in più. Considerata la Calabria come luogo adatto alle vostre vacanze invernali!

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close