Attualità

Vere Imprese: il contest di GoDaddy per imprenditori talentuosi alle battute finali

Non è passato molto tempo da quando vi abbiamo parlato dell’interessante iniziativa di GoDaddy dal nome Vere Imprese, un concorso per dare la possibilità a PMI, Tech Startup e Imprese Individuali di vincere 3 piani di comunicazione professionali del valore di 20.000€. Lo scopo di tale riconoscimento, ovviamente, è quello di promuovere le attività che risulteranno idonee ad essere incoronate come vincitrici della competizione.

Ebbene, da maggio il contest ne ha fatto di strada e infatti, si trova a buon punto di svolgimento! Dopo la selezione e l’analisi dei candidati, il progetto è giunto alla conclusione con la valutazione dei finalisti per ogni categoria.

Tra le idee geniali e le iniziative più intraprendenti, non è stato facile giungere alla nomina dei più meritevoli e sarà altrettanto difficile, decretare i vincitori per ogni area di confronto.

Ricordiamo, intanto, le categorie di Vere Imprese che sono PMI, Tech Startup e Imprese individuali. Di seguito i finalisti divisi per sezione:

PMI

  • Ragū: Ragū è un piccolo laboratorio di cucina a Bologna. Questo progetto è nato dal sogno di Riccardo Vastola, Davide Patta, Riccardo D’Onofri e Giacomo Crosa, di creare qualcosa di nuovo proponendo le ricette tipiche della tradizione culinaria bolognese in modo non convenzionale. Il loro obiettivo è quello di consentire a tutti di poter mangiare un piatto tipico di ottima qualità a prezzi accessibili.
  • BLOOM: BLOOM è un progetto che ha l’obiettivo di fondere in un unico ambiente accogliente e di design il coworking, la ristorazione di alto livello, la sostenibilità ambientale e le attività culturali. Mattia Longhin, Mattia Manzan e Davide Fabris, i fondatori del progetto, sognano di portare così in Italia uno spazio in cui studio e lavoro si uniscono allo svago, al relax e alla cultura.
  • BusForFun.com srl: BusForFun è una Mobility Company nata dall’idea di Luca Campanile e Davide Buscato. Questa PMI offre un servizio di trasporto con autobus a basse emissioni verso eventi che si svolgono in Europa. L’idea alla base di questo progetto è quella di creare un sistema di trasporto sostenibile a prezzi accessibili, per consentire a tutti di partecipare agli eventi senza pensieri.

Imprese individuali

  • Imprendo.io: Imprendo.io è un’impresa individuale che si occupa di consulenza digitale nell’ambito del marketing. Il progetto, nato dall’idea di Valerio D’Orazio, ha lo scopo di differenziarsi dalle classiche agenzie di marketing e comunicazione per fornire un servizio basato sulla conoscenza diretta e profonda delle esigenze del cliente, usando le informazioni raccolte come base per le strategie di marketing proposte.
  • AYANA EVENTS: AYANA EVENTS è un’impresa tutta al femminile che si occupa di organizzazione di eventi, di spettacolo e intrattenimento. L’idea di Francesca Rasi, fondatrice del progetto, è quella di inventare e creare show divertenti, musicali e poetici per stupire con ironia, colore, eleganza e bellezza, il tutto facendo ricorso ad un design fine, accattivante e molto femminile.
  • Trevimage: Trevimage è un negozio e un laboratorio situato a Roma che si occupa di fotografia, progettazione grafica e soluzioni di stampa. Nato dall’idea di Carlo De Gori, fotografo e grafico, oggi Trevimage si occupa non solo di servizi fotografici e prodotti per turisti, ma si rivolge anche ai business e a realtà come alberghi e ristoranti. 

Tech Startup

  • ENZIMIX SRL: ENZIMIX SRL è una startup che si occupa di produrre biotecnologie enzimatiche, che poi vende sotto forma di polveri ad uso cosmetico e contenenti componenti come l’argilla verde ventilata. Questo progetto è nato da un’idea di Jacopo Clima.
  • Medere: Medere è una tech startup nata dall’idea di Raffaele Ferrante, Daniele Bianchi e Marco Minnisi, che offre soluzioni innovative per salute e benessere. Come primo progetto, Medere ha realizzato plantari personalizzati e su misura a prezzi accessibili grazie all’utilizzo dell’IoT e della stampa 3D.
  • Negoco: Negoco è la startup creata da Valeria Scargetta e Paolo Manzoni. Da questa realtà è nata Quigo, piattaforma dedicata agli smart worker e che ha l’obiettivo di facilitare la ricerca di postazioni di lavoro e spazi in cui svolgere meeting o eventi grazie alla possibilità di entrare in contatto con hotel, coworking e appartamenti.

A decretare il vincitore sarà una giuria composta da sei esperti di business e marketing, durante l’evento finale che si svolgerà il 22 novembre a Milano.

Dalle 15 alle 17 di questa data, si svolgerà una Masterclass introdotta da Cosmano Lombardo, CEO e fondatore di Search On Media Group e ideatore del Web Marketing Festival. Sarà presentata da Marco Quadrella, chief operating officer del reparto consulenze di Search On Media Group.

A partire dalle 17:30, invece, avrà inizio la fase finale vera e propria del concorso Vere Imprese. Ognuna delle 9 attività finaliste racconterà la propria storia e risponderà alle domande della giuria. Successivamente, i giurati decreteranno a quale iniziativa, verranno affidati i piani di comunicazione online.

Il comitato di valutazione vanta la presenza di nomi di spicco del settore e infatti, è composto da Carlo Robiglio (Presidente Piccola Industria e Vice Presidente Confindustria), Gianluca Stamerra (Regional Director GoDaddy Italia), Fabio Grattagliano (Il Sole 24 Ore), Roberto Calculli (CEO & Founder di The Digital Box), Duccio Vitali (CEO di Alkemy), Mirko Pallera (Fondatore di Ninja Marketing).

Non ci rimane altro che aspettare impazienti l’esito di questo interessantissimo incontro. Per il momento, in bocca al lupo ai partecipanti di Vere Imprese!

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close