Videogiochi e Gaming

Death Stranding: gli utenti hanno preso alla lettera il messaggio di Kojima

Abbiamo già parlato del sogno di Hideo Kojima, ovvero del messaggio che Death Stranding, la sua ultima fatica, sta cercando in ogni modo di trasmettere al pubblico.
La creazione di connessioni, il supporto reciproco, l’abbattere l’odio e la competizione sfrenata in favore di legami positivi, sono capisaldi della filosofia che il titolo porta con se. E svariate sono state le trovate, figlie di una capacità comunicativa indescrivibilmente profonda, con cui Hideo ha ribadito questo concetto coinvolgendo il pubblico ed alcune personalità note ai gamers.

Death Stranding è arrivato da pochi giorni sulle nostre console, e già fa parlare di sé. Ma in che modo? La risposta è: esattamente nel modo in cui il suo creatore avrebbe voluto.

Death Stranding, un messaggio in bottiglia

Le prime testimonianze arrivano da Reddit, su cui alcuni utenti hanno iniziato a condividere la propria attività di gioco… E ciò che traspare è quasi commovente: molti utenti, infatti, stanno utilizzando il loro tempo per creare, tramite il sistema di multiplayer asincrono sfruttato dal videogame, risorse ed aiuti utili ad altri giocatori.

Ebbene sì, lo spirito di connessione che Kojima desidera portare tramite questo titolo sembra essere stato compreso appieno dai suoi fruitori. Alcuni giocatori infatti preferiscono passare il loro tempo ad aiutare altri giocatori come possono, piuttosto che a focalizzarsi sulla propria progressione.

L’autore stesso si è detto orgoglioso del sistema multiplayer che ha creato… E i giocatori, per fortuna, sembrano aver deciso di non deluderlo.

E voi, state già giocando a Death Stranding? Se lo fate, o lo farete, mi raccomando: rendete fiero Hideo. Aiutate gli altri quando potete, e ricordate che non siete soli, che ci sarà sempre qualche altro giocatore a sostenervi…

E chissà che non possiate portare un po’ di questo mantra positivo anche nella vostra vita di tutti i giorni. In fondo siamo fatti per sostenerci l’un l’altro, e forse è davvero arrivato il momento di abbattere l’odio e riconnetterci.

E questo è lo spirito di Death Stranding.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close