Ispirazione

Infinity lancia il suo “Lab” per finanziare i talenti dell’audiovisivo italiano

Una nuova iniziativa per autori, registi e videomaker

Leggo nella mente, mettimi alla prova; se stai leggendo questo blog, vuol dire che sicuramente saprai cos’è Netflix. Se sai cos’è Netflix, allora, conosci Infinity. Sei sei al corrente di entrambe le piattaforme di streaming, è molto probabile che tu sia un appassionato di cinema o audiovisivo in generale. Corretto? Dai, dammi un po’ di credito per questa magia. Anche perché sto per segnalarti qualcosa che riguarda proprio quel segmento di “appassionati duri” che sotto, sotto, sperano di prendere parte a qualche produzione filmica, un giorno. Citare Infinity, infatti, non è stato un caso perché la prima e più nota azienda di streaming in Italia, ha in serbo una nuova iniziativa: si chiama Infinity Lab e il suo scopo è quello di promuovere e sostenere i nuovi talenti del Bel Paese.

infinity lab

Infinity Lab, cos’è e perché dovresti parteciparvi

Infinity Lab, come suggerisce il nome stesso, è un laboratorio che ha lo scopo di individuare e premiare il talento di registi, videomaker, autori e sceneggiatori.

Da sempre, Infinity è attiva nel sostegno dell’audiovisivo, per questo l’obiettivo finale è co-finanziare documentari, inchieste, reportage, docu-film e distribuirli sulla propria piattaforma di streaming.

Una notevole iniziativa che potrebbe rilevarsi un trampolino di lancio dato il bacino di utenza di cui il prodotto gioverebbe.

Infinity Lab nasce per essere fucina per nuova storie, idee e competenze: chiunque voglia raccontare una storia originale attraverso il linguaggio tipico del cinema, immediato e coinvolgente, può presentare il proprio progetto all’interno del Network Infinity LAB su Produzioni dal Basso.

infinity lab

Come funziona?

Le candidature vanno inoltrate sul form presente alla pagina infinitylab.produzionidalbasso.com; dopo una fase di selezione, i progetti più meritevoli, qualora raggiungano in crowdfunding, il 50% del budget complessivo, saranno cofinanziati da Infinity per il restante 50% e caricati sulla piattaforma di streaming.

Per partecipare, si consiglia di presentare storie inedite, sviluppate con particolare attenzione ai dettagli.

Il progetto è già in corso d’opera e alcune iniziative hanno già raggiunto lo “stadio di finanziamento”. Per esempio, ecco il trailer di Alè:

Insomma, perché non provare a scalare questa montagna? L’occasione è ghiotta e propizia per tutti gli aspiranti Tarantino d’Italia. Accoglietela!

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close