Fumetti, Comics e Manga

Neil Gaiman trasforma il suo Likely Stories in un fumetto

Apparsi per la prima volta nella raccolta Fragile Things and Smoke and Mirrors, i racconti di Likely Stories hanno la particolarità di aver goduto anche di un adattamento televisivo, prima di uscire in formato graphic novel come molte opere di Neil Gaiman. La versione a fumetti è stata curata da Neil Buckingham, che si è occupato non solo dei disegni, ma anche della sceneggiatura. L’autore di Sandman, pertanto, si è occupato solo del soggetto e dei dialoghi (come spesso succede nel fumetto statunitense).

neil gaiman likely stories

Uno dei più grandi pregi di questi racconti è la loro abilità di trasportare il lettore in quella zona d’ombra tra realtà, mistero e presa in giro che sono i racconti da bar. Il prologo ci introduce ad una taverna misteriosa, con orari di aperture non fissi, dove si incontrano persone dagli orari irregolari e dalla grande voglia di raccontare. Buona parte dei racconti, del resto, mostra anche la mancanza di pudore tipica di questi ambienti, parlando di masturbazione, sesso e orrore in modo molto diretto.

likely stories

I racconti Foreign Parts e Looking for a girl, però, brillano nella raccolta per il loro valore interpretativo: nel primo il protagonista, che per tutta la sua vita si è estraniato dal mondo esterno preferendo vivere nelle sue fantasie masturbatorie, perde improvvisamente contatto anche con il suo stesso corpo; nel secondo, invece, vediamo Neil Gaiman riprendere il tema della musa, dell’arte e dell’ossessione che genera, elementi chiave nella serie di Sandman.

Per questi racconti, Buckingham usa molto spesso la griglia 4 vignette per 4 resa famosa da The Dark Knight Returns di Miller, spesso anche spezzando in più vignette un’unica immagine. Questo gli permette di dare grande spazio ai dialoghi e soprattutto alla voce narrante di Neil Gaiman, che però sembra a tratti fin troppo presente, non lasciando agli splendidi disegni di Buckingham molto da aggiungere a livello narrativo. Ciononostante, il disegnatore dimostra di possedere un ottimo storytelling visivo e riesce a valorizzare i racconti dello scrittore britannico.

neil gaiman fumetto

Non è stata annunciata, al momento, un’edizione italiana dell’opera, ma essendo un fumetto di Neil Gaiman non sarebbe strano vederlo pubblicato anche qua prima o poi. I più impazienti, tuttavia, possono recuperare l’edizione americana della Dark Horse, che offre le storie in un elegante volume cartonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close