Videogiochi e Gaming

Playstation 5: verrà davvero rilasciata nel 2020?

Parlando di annunci Sony e di date d’uscita, spesso non ci si fa aspettative immediate; soprattutto se ricordiamo che solitamente un gioco o un progetto viene annunciato molti anni prima.
Si parla oggi di una nuova data ufficiale… O meglio, un periodo di riferimento: la casa videoludica nipponica ha annunciato ufficialmente che la prossima versione di Playstation – la cinque, appunto – uscirà nell’ultimo quarto del prossimo anno; e quindi in tempo per Natale.

Cosa sappiamo della Playstation 5 finora

Sulla console vera e propria si sa davvero poco, ma il primo grande annuncio è la tecnologia grafica Ray Tracing.

La Ray Tracing è una tecnica di geometria ottica che si basa sul calcolo del percorso fatto dalla luce, seguendone i raggi attraverso l’interazione con le superfici. Cosa magnifica, peccato che senza un televisore coi “cosiddetti” , è tutto inutile nonostante la promessa sia sempre stata di permettere un realismo senza precedenti – nella resa visiva dei giochi e delle sorgenti di luce simulata.

La nuova particolarità davvero interessante, riguarda il sistema per installare i giochi; sarà possibile installare interamente o parzialmente i giochi per dar meno peso sull’hard disk.

Quindi, se non volete occupare memoria installando anche la componente multiplayer sul disco rigido ed installare il gioco solo in parte, lo si potrà fare; ovviamente solo con i giochi che lo permetteranno.

Come successo per Playstation 4 – prima di far vedere la console – è stato presentato il pad… Anche se non è stato svelato molto. Jim Ryan, capo di Sony Interactive Entertainment – facendo da portavoce – ha dichiarato a riguardo:

Uno dei nostri obiettivi con la nuova generazione è quello di approfondire la sensazione di immersione del giocatore. Abbiamo avuto l’opportunità – con il nostro nuovo controller – di reinventare il tutto. Il tocco può rafforzare questa immersione.

Proprio sul tocco si è soffermato Jim Ryan che ha parlato della funzionalità feedback aptico – già presente in iPhone e Apple Watch – per offrire un’esperienza di gioco ancora più realistica.

La tecnologia aptica offre un’ampia varietà di sensazioni; la sensazione è completamente diversa quando si colpisce un muro in una gara automobilistica o si affronta un campo di calcio. I pulsanti dorsali del pad avranno dei  grilletti “adattabili” che potranno riprodurre la sensazione tattile quando si spara o si accelera con un 4×4 su terreno roccioso.

Questa nuova “tecnologia” è stata così amata da Sony da presentare il pad come prima e vera rivoluzione del Gaming, al punto da dichiarare di non essere sicuri di chiamare DUALSHOCK 5 il nuovo controller… Qualcosa di così innovativo merita un nuovo nome, degno della rivoluzione che è stata promessa.

Sulla questioni giochi non è stato ancora annunciato nulla. Sony ha dichiarato che i loro sviluppatori sono già al lavoro sui titoli di prossima generazione e che anche la realtà virtuale farà un notevole salto in avanti rispetto il PSVR che abbiamo imparato a conoscere.

Inizio io con una previsione personale: come successo con Playstation 3 e Playstation 4, il primo gioco su Playstation 5 sarà la remastered (o HD collection) di The Last of Us PART 2.

Leggi anche: Marvel e Sony, pace fatta per Spider-man: ecco quando uscirà il nuovo film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close