Anime e Cartoni

AdrianO: la Serie Evento di Celentano torna con una “O” in più

Cambia nome e cambia formato ma quello che conta è sempre lì e sto parlando ovviamente della serie animata

AdrianO?

Che cosa sia quella cosa alla fine del nome della serie non ci è dato saperlo.

Grazie ai poteri redazionali siamo riusciti a mettere le mani sulla stessa tecnologia dei grandi animatori di Adrian: La Serie Evento e la useremo a nostro vantaggio per carpire il segreto che si cela dietro quella O.

Forse una ciambella?  adriano

Forse un salvagente?

salvagente

Forse l’eterno ritorno?

adriano

Forse un armadio?

armadio

Il mistero rimane.

Quando tornerà AdrianO?

Prima lo stop per il presunto malessere di Adriano Celentano, poi la scomparsa dal palinsesto Mediaset e la dichiarazione di Milo Manara, costretto a prendere le distanze dal prodotto finale sembravano essere gli ultimi chiodi della bara per la serie. E invece, per fortuna aggiungerei io, non è stato così?

Doveva tornare a Settembre ma si farà aspettare un po’.

Adrian torna a Novembre, tutti i Lunedì, alla conclusione della prossima edizione del Grande fratello Vip.
Per l’occasione sfoggerà un nuovo nome: AdrianO (che sia una citazione biblica?) e apparentemente senza il pre-show.

Che cosa è AdrianO?

Vorrei dire che Adrian è amore, uguaglianza, un prodotto innovativo, una serie di sfortunati eventi, un gioco poetico, ma certe volte, è importante rispettare, soprattutto, ciò che è facile preda di ironia.

Adrian è una serie televisiva d’animazione del 2019, ideata e scritta da Adriano Celentano. Vincenzo Cerami ha curato la sceneggiatura, Milo Manara il character design e Nicola Piovani le musiche. Assieme a Celentano hanno partecipato anche gli allievi della scuola Holden di Alessandro Baricco.

Il periodo di gestazione è stato molto lungo dato che i primi cenni al progetto risalgono al 2009.

La messa in onda della serie è stata accorpata ad uno spettacolo teatrale dal vivo che ci viene stavolta risparmiato.

L’insuccesso

I dati parlano chiaro lo share è passato da un iniziale 20% ad un più misero 7,7% da cui non si è più ripreso.

Se questo non bastasse, le tematiche affrontate nei primi 4 episodi (i soli trasmessi per ora) sono stati oggetto di aspre critiche.

Come nel caso della Mafia International nel Napoli del 2068 e la scena dell’aggressione sessuale dove Adrian, nelle vesti della Volpe, salva le due ragazze ma le ammonisce così:

Se aveste bevuto qualche bicchiere in meno avreste evitato certi approcci.

Il successo

Adrian è stata davvero una serie evento per internet. Il suo potere memifico è altissimo e numerosissimi si sono riuniti nei salotti virtuali per farsi una risata.

Ma durante questa attesa, i “fan” più accaniti della serie si saranno stufati?

In un mondo virtuale dove l’attention span è minore di 5 secondi, le cinque puntate mancanti basteranno a farlo ascendere all’olimpo della viralità? O una volta passate saranno un ricordo lontano?

Leggi anche:
Adrian, la serie evento: tra flop di share e malumori

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close