L'Editoriale

Regalo che vai, Fiore che trovi: che fiori regalare a un Geek?

I fiori sono il regalo perfetto per quasi tutte le occasioni, dalla nascita ai matrimoni, dalle occasioni speciali ai compleanni. Che sia una rosa a gambo lungo o un bouquet, il fiore è la scelta giusta per comunicare ai destinatari che “ci tenete”. E se si trattasse di un nerd o un geek o peggio, un gruppo di colleghi secchioni? Beh, le scelte rimangono molto simili ma in questo caso è doveroso effettuare una scelta certosina; sbagliare tipo di fiore per l’occasione, con individui che ritenete molto istruiti, potrebbe esporvi al rischio di essere “sgamati” e fare una brutta figura.

Vediamo come effettuare questa scelta in base alla ricorrenza o all’evento.

Matrimonio

Molte coppie considerano gli addobbi floreali uno degli elementi più importanti durante la pianificazione della celebrazione. Che tu stia partecipando a un matrimonio tradizionale o alternativo tipo come quelli che si tengono sulla spiaggia, probabilmente la tipologia di fiore che gli sposi hanno scelto è ben precisa e spesso rincorre le tendenze di anno in anno.

Se vuoi distinguerti invece che costringere gli sposi a ringraziarti con un falso sorriso stampato in faccia, cerca di capire che fiori utilizzeranno. Magari contatta il wedding planner e fatti consigliare o meglio ancora, chiedi a loro direttamente.

Compleanno

Dei fasci di fiori per il compleanno sono sempre graditi. Qualsiasi fiore è appropriato per questo genere di occasione, tra cui rose, garofani e orchidee.

Quello a cui bisogna badare però, è il significato degli elementi floreali. E’ giusto creare la composizione più adatta in base a quello che si vuole trasmettere al festeggiato, senza trascurare ovviamente le sue preferenze.

Ecco il significato di alcuni fiori:

Garofano rosa – gratitudine
Garofano bianco – ricordo
Crisantemo rosso – condivisione
Non ti scordar di me: ricordati di me per sempre
Gardenia – gioia
Geranio: comfort
Gelsomino – grazia ed eleganza
Rosa gialla – amicizia

San Valentino

Per tradizione, gli innamorati di tutto il mondo si concedono – oltre ai classici cioccolatini – il mai tramontato bouquet di rose. La rosa rossa e il crisantemo simboleggiano qualsiasi tipo di amore, mentre un garofano bianco simboleggia l’amore puro e casto. L’amore giovane può essere dimostrato con una primula.

Poiché l’amore è sincero e il sangue viene dal cuore, il colore più comune dei fiori in questo giorno romantico è il rosso. Tuttavia, qualsiasi colore, che sia di una tonalità particolarmente apprezzata da una delle due parti o abbia un significato speciale per la coppia, è appropriato.

Il fiore più popolare per San Valentino è notoriamente la rosa. Se scegli di regalare questo fiore, ricorda che la rosa rossa simboleggia l’amore, la rosa gialla mostra amicizia, la rosa di color rosa rappresenta ammirazione e la rosa bianca indica purezza e innocenza.

Quanto costa una rosa? Ecco, i prezzi sono variabili ma generalmente così bassi da renderla un’opzione abbastanza comune. Se hai la necessita di sorprenderla, forse è il caso di puntare sulle alternative.

In conclusione

Quando fai la tua selezione di fiori, rifletti su diverse cose. Innanzitutto, determina l’occasione. In secondo luogo, considera il gusto del destinatario per tipo di fiore e colore. E in terzo luogo, scegli quello che pensi mostra il pensiero dietro il tuo dono.

Leggi anche:
Fioritura dei Ciliegi: il Giappone celebra il Solstizio di Primavera
Albero di Acero: dai Celti al giardino di casa

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close