Anime e Cartoni

Steven Universe: il film è una degna conclusione?

Tra lotte, canzoni e decisioni sbagliate, ecco la recensione

Ho visto Steven Universe che – per chi non lo sapesse – è la prima serie animata di Cartoon Network creata, diretta ed ideata da una donna, Rebecca Sugar.

La Sugar aveva già lavorato su altre serie di CN, per essere precisi su Adventure Time dove non solo è stata sceneggiatrice ed autrice, ma doppiava anche la madre di Marceline e componeva parte delle musiche.

E nonostante il suo indubbiamente qualitativo contributo, il successo vero arriva solo con Steven Universe.

MA DI COSA PARLA STEVEN UNIVERSE?

Steven Universe è una serie animata sulle Crystal Gem, delle aliene – le chiamerò al femminile dato il loro aspetto, anche se il genere non è specificato – che si sono opposte alla tirannia della loro società.

Il gruppo troverà rifugio sulla Terra dove la loro leader, Rose Quartz, concepisce un figlio con un cantante locale, Greg Universe. Così nasce Steven e il ruolo delle Crystal Gem diventa quello di “badanti” del giovane.

steven universe

Il trio delle Crystal Gem che incontreremo dall’inizio è composto da Garnet – doppiata dalla cantante statunitense Estelle – che fa da Leader dopo la scomparsa di Rose; da Perla – l’ex fidanzata della mamma di Steven – la pignola del gruppo; e da Ametista, che ha per lo più ruoli marginali.

Steven Universe ha conquistato lentamente il pubblico perché è una serie che si allontana dai canoni classici delle animazioni Cartoon Network e si incentra sul tema dell’amore libero – senza barriere di classi, razza o sesso.

Lentamente perché, fin quando non si scopre che tutte le gemme sono malvagie e che Garnet in realtà è la fusione di due gemme, la serie è abbastanza basic.

Un altro aspetto che tanto piace al pubblico è l’evoluzione dei personaggi che avviene o grazie al canto o grazie al pianto (o grazie ad entrambe).

In poco tempo Steven Universe è diventata una serie evento, con fan in tutto il mondo, vantando poi concerti, videogames e di recente il film animato al cinema… Ma sarà una degna conclusione?

PARLIAMO DEL FILM

Partiamo dicendo che ho molto apprezzato il suo stile ed il coraggio con cui tratta temi LGBT in un’America che è ancora molto conservatrice.

In Italia è rimasto un prodotto di nicchia nonostante la qualità ma esiste comunque una nutrita schiera di sostenitori che molto probabilmente, presenzieranno al Lucca Comics dove Rebecca Sugar sarà ospite.

Non ci troviamo, ovviamente, di fronte a un capolavoro dell’animazione, ne tantomeno a una sceneggiatura entusiasmante, ma il film svolge il suo compito comportandosi benissimo.

Potremmo paragonare questa pellicola a Toy Story 4, la saga aveva già avuto una buona conclusione che soddisfaceva tutti; è stato divertente vivere una nuova, piacevole, avventura.

steven universe

Il tutto si svolgerà anni dopo la conclusione della serie, Steven è ormai un teenager, e deciderà di iniziare la sua nuova vita su di una Terra ormai in pace contro le gemme aliene.

Nella storia faremo la conoscenza di Spinel, una gemma abbandonata dalla madre di Steven molti – ma moltissimi – anni prima e che cerca vendetta, tentando di sterminare ogni forma di vita organica ospitata dal pianeta.

Il suo stile è molto diverso da quello delle altre gemme, si potrebbe definire quasi una via di mezzo tra la primissima Harley Quinn ed i cartoni animati anni 30; cosa che riesce a renderla sia divertente che inquietante in base all’occasione.

Ovviamente, il suo arrivo porterà non poco scompiglio, ma dopo qualche canzone e la consapevolezza che cambiare e crescere non è sempre un male si sistemerà tutto.

Come già detto il film non brilla certo per la sua trama o la sua sceneggiatura, tutto molto semplice, classico, già visto. Eppure, riesce comunque a far divertire e regalare qualche piccola chicca richiesta dai fan – come una nuova fusione per Steven – e le musiche sono tra le più belle di tutta la serie (almeno alcune), ma in fondo il brand ha spesso puntato su di esse per portare al pubblico novità.

Personalmente è un film che mi sento di consigliare a tutti i fan della serie. Inoltre la crescita di Steven per la prima volta è concreta, non siamo più di fronte al ragazzino che riesce a far discorsi da adulto comprendendo il mondo che lo circonda, come è bello constatare anche la crescita di Garnet – come coppia – ed Ametista … Al contrario di Perla che è ancora tutto incentrato sull’amore per la madre di Steven… Ma questa è una cosa che i fan della gemma vogliono riproposto in ogni salsa, quindi buon per loro.

Se non avete visto la serie e volete iniziarla, beh, cercate di resistere a quelle prime puntate che possono risultare un po’ noiose per una platea di neofiti, e magari potreste scoprirvi anche voi fan della serie.

Leggi anche:
“Disincanto” è la visione del passato di Matt Groening (“I Simpson”)
Le migliori comparse VIP nei Simpson
I 3 Cartoni Animati più sottovalutati degli ultimi 15 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close