Consigli per Gli Acquisti

I migliori Tablet per bambini. E qualche consiglio

Ok giovani genitori alla lettura, parlo con voi. So che dopo una dura giornata di lavoro, l’unica cosa che vorreste sarebbe rilassarvi e dunque so che molti di voi decidono di “spegnere” i loro figli, proponendogli un bel tablet e tanti bei cartoni animati in streaming.
Ma sapete che mettere a disposizione dei bambini, questi dispositivi, non è una così corretta scelta? Senza un’adeguata preparazione, i piccoli pargoli potranno sperperare i vostri risparmi in uno store – quando lasciate l’accesso attivo alla vostra carta di credito – soprattutto quando non gli spiegate come funziona, potrebbero entrare nel magico mondo di internet che tra video non esattamente educativi e truffe, non è il posto adatto. O ancora peggio, potrebbero iniziare a seguire quegli Youtuber studiati per i “giovani” il cui unico scopo è quello di vendere merchandising.
Insomma, è davvero un mondo ostico quello della tecnologia… Se non fosse che esiste una linea pensata appositamente per per questo target: parliamo di tablet per bambini.

COSA SONO I TABLET PER BAMBINI?

Esistono tablet per ogni età, ma per lo più si dividono in: Prescolare, per Bambini e per Adolescenti. Dare in mano il giusto tablet e alla giusta età, può contribuire all’apprendimento del giovane. Quando si sceglie il prodotto da regalare ai nostri figli, è importantissimo scegliere come si deve.

Se si pensa ad un età compresa tra i 3 e 4 anni, una buona scelta può ricadere su un Clemstation 5.0, Chicco HAPPY TAB, oppure sul Mio Tab Laptop Smart Kid; sono appositamente progettati per i più piccoli e contengono una vasta libreria di software educativi e applicazioni didattiche – ottime per imparare giocando.

Salendo d’età – fino ai 6 anni – un buon tablet Android per bambini è il Lisciani Mio Tab 7 oppure il Clempad 7. Oltre ad aver un bel guscio – in modo da ammortizzare impatti e cadute – hanno un accesso a internet a misura di bambino – come dovrebbe essere a quell’età –  e dallo shop possono essere scaricate numerose applicazioni Android.

Se poi si vuole pensare ad un uso più “familiare” allora vi consiglio di provare un tablet Android come il Lisciani Mio Tab Family Edition Tablet 3 in 1 oppure il Tablet Samsung Galaxy Tab 3 Kids, entrambi progettati per adulti e bambini (una lista completa, potrete trovarla qui: tablet per bambini).

Parliamoci chiaro, un tablet attira un bambino come il polline attira le api; supplicano per ore i genitori implorando di giocarci anche solo per cinque minuti e la maggior parte delle volte – quando non si stabiliscono subito delle turnazioni – piangono disperati non appena gli si toglie il giochino d’avanti.

Lasciare però un tablet in mano a un bambino comporta una certa dose di responsabilità – come indicato poco prima – tra i pericoli di uno shop irresponsabile ed un internet pieno dei pop-up più disparati, ed è per questo che se si vuole offrire questo tipo di intrattenimento ad un bambino è giusto pensare responsabilmente a cosa mettergli d’avanti.

Leggi anche:
La tecnologia di Ritorno al Futuro nella vita reale
Come organizzare una caccia al tesoro in casa o fuori
Perché comprare uno smartphone Xiaomi oggi
Radiazioni smartphone: quali sono i più pericolosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close