Cinema, Film e Serie Tv

Peter Capaldi si unisce al cast di The Suicide Squad

Che Suicide Squad, il film scritto e diretto da David Ayer, fosse stato un flop non ci sono dubbi – pur avendo vinto l’Oscar per il miglior trucco. Nonostante alcune discrete interpretazioni come quella di Margot RobbieHarley Quinn – che rivedremo nel film Birds of Prey, o Viola DavisAmanda Waller – il lungometraggio non ha potuto far altro che affondare tra critiche e controversie varie.
A nulla è servito Jered LetoJoker – o Will SmithDeadshot – che nonostante il loro noto carisma non sono riusciti a emergere nel film. Anche per questo motivo, la notizia della rottura tra James Gunn e Disney e il conseguente passaggio del regista alla “barricata Warner”, ha consentito ai fan della DC di tirare un sospiro di sollievo e sperare in un buon sequel.
Ma le notizie non finiscono qui. Secondo Deadline, l’attore scozzese, Peter Capaldi, uno degli storici “dottori” di Doctor Who, è entrato a far parte del cast di The Suicide Squad.

PETER CAPALDI ENTRA NEL CAST

Famoso soprattutto per l’interpretazione del dodicesimo dottore nella serie Doctor Who, Peter Capaldi si è sempre distinto per i suoi lavori; non per nulla è vincitore dell’Oscar per il miglior cortometraggio per il film Franz Kafka’s It’s a Wonderful Life nel 1995. Cortometraggio che lui stesso ha diretto

Il prossimo film sulla Suicide Squad nasconde ancora tanti misteri, notizie nuove arrivano di fatto ogni giorno ma quel che certo è che Peter Capaldi si unirà a Nathan FillionIdris ElbaViola Davis – che ritorna nei panni di Amanda Waller – Jai Courtney – che vedremo nuovamente nel ruolo di Captain Boomerang – e Margot Robbie che ritornerà nel ruolo di Harley Quinn – anche se alcune dicerie l’avevano descritta come lontana dalla possibilità. Sempre secondo quanto riportato da Deadline, nel cast potrebbe esserci anche un cameo di Pete Davidson, star del Saturday Night Live’s.

Un altro ingrediente del calderone, però, è il ritorno di Gunn alla Disney per lavorare al terzo capitolo di Guardiani della Galassia; considerando che il regista lavorerà a lavori provenienti da due studi rivali come DC e Marvel, è qualcosa che spiazza ogni tipo di speculazione.

Proprio sull’altro fronte di questa rivalità, quella dei fan, si è espresso il produttore Peter Safra, ritenendola “ridicola”:

The Suicide Squad è al momento la priorità per James Gunn, finirà il film e poi si dedicherà a Guardiani 3. E’ la soluzione migliore, è stata gestita da entrambe le parti in maniera elegante e penso che sia ciò che c’è di meglio per i fans e per James stesso […] Mi piace l’idea che James diriga due film dei due universi rivali, ha sempre sposato l’idea che quello che unisce i fan dei fumetti e dei supereroi sia più grande di quello che li divide.

Fairplay a parte, con l’entrata nel cast di un altro pezzo da novanta come Peter Capaldi, le aspettative sono alte, D’altronde, la presenza di un grande cast ha dimostrato nel primo capitolo del franchise che non è un’assicurazione di qualità. Incrociamo le dita.

Leggi anche:
Tutto quello che non sapevi sul Tredicesimo Dottore
Chi è senza peccato scagli la prima pietra su James Gunn
Justice League non rende giustizia: recensione delusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close