Fumetti, Comics e Manga

Slam Dunk: torna il manga in un nuovo formato!

Slam Dunk per chi non lo conoscesse – e sono davvero pochi – è uno spokon, ovvero un manga sportivo. Questo fumetto ha affezionato diverse generazioni grazie alla sua formula di geniale umorismo e un coinvolgimento emotivo raffigurato dalle umane problematiche che una testa calda come Hanamichi Sakuragi, il protagonista, vive tra un canestro e l’altro.

Il manga, infatti, ha davvero tanto da raccontare: dall’agonismo sportivo al bullismo, si passa poi per momenti di pura riflessione e c’è anche spazio per il romanticismo (non solo quello delle relazioni interpersonali). Hanamichi riesce sempre a infilarsi in situazioni tragicomiche al limite dell’assurdo, riuscendo però a rappresentare, con spessore, tematiche importanti.

shohoku
La Shohoku, la squadra di basket protagonista in Slam Dunk

Un tratto super-deformed si inserisce qua e la, ricordando molto le avventure di Gigi la Trottola, ma Slam Dunk non è una lettura superficiale e non è un caso che tra tante risate, possa riuscire anche a far scendere una lacrima.

Ecco, finalmente dopo tanti anni dalla sua uscita (1991), sta per tornare con una nuova edizione tutta da gustare ad opera di Panini Comics.

SLAM DUNK: UN GRADITISSIMO RITORNO

Slam Dunk, il cui manga è stato pubblicato dalla rivista Weekly Shonen Jump a cavallo tra il 1991 ed il 1996, ha segnato più di una generazione e ancora oggi, mostra una tale freschezza da non temere rivali.

Un manga sportivo che ha sullo sfondo l’importanza dello sport come elemento di coesione e di rafforzamento caratteriale e che ha contribuito a diffondere in Giappone (e non solo) la passione per il basket, entusiasmando più generazioni di pubblico e critica.

Reso famoso, in Italia, dall’anime night di MTV, molti non sanno che la fine del manga non coincide con l’adattamento televisivo. Infatti, la produzione del cartone animato termina ben prima dello sviluppo del fumetto. Dunque, quale miglior occasione per scoprire come andranno a finire le vicende dello Shohoku, la squadra di Basket (e scuola distrettuale) di Hanamichi Sakuragi e compagni?

I primi volumi di Slam Dunk erano trentuno; nel nuovo formato 11,5 x 17,5 (cm), la Panini è riuscita a raggruppare tutta la storia in solo venti volumi da trecento e quattro pagine, con copertine inedite e disegnate per l’occasione dal maestro Inoue in persona.

panini comics slam dunk
Ecco come apparirà la copertina del primo volume edito da Panini Comics, per facilitare la vostra vorace ricerca sugli scaffali

Questa restyled edition è un ottimo prodotto che regala un’occasione unica per i nuovi lettori ma anche per i fan di vecchia data, per scoprire – o riscoprire – la saga firmata Takehiko Inoue. Grazie alla nuova suddivisione in capitoli, la storia acquista un nuovo ritmo narrativo e si arricchisce con traduzioni aggiornate ed un adattamento più fedele.

La prima uscita è prevista per il 12 settembre in concomitanza con i mondiali di basket e potete trovarlo in tutte le fumetterie o librerie al costo di 7€.

C’è da dire che la passione per il basket, Inoue la mostra anche in Real (la serie dedicata alla pallacanestro su sedie a rotelle), ma c’è da segnalare un’altra opera del maestro che ha ottenuto un meritatissimo successo, di critica e pubblico: parliamo di Vagabond, premiata nel 2000 con il Kodansha Manga Award e nel 2002 con l’Osamu Tezuka Cultural Prize.

Il mangaka è famoso per mostrare storie avvincenti che sanno catturare subito il lettore attraverso sfumature cariche di emotività. Sarà per una naturale predisposizione e forse, anche per il fatto che c’è un fondo di verità, dietro a ogni sua vicenda.

Diversi anni fa (5 per l’esattezza), su Internet circola la notizia della presunta esistenza di Hanamichi Sakuragi, una promessa del basket giapponese, venuto a mancare per un’incidente stradale nel 1968.hanamichi sakuragi

La vicenda si rivelò poi una bufala, confermando che la forza del fenomeno mediatico stava proprio nell’efficienza narrativa dell’opera.

Non a caso, i post dell’epoca diventarono virali in men che non si dica. Slam Dunk era comunque, e rimane tuttora, una delle storie più amate mai realizzate in Italia e nel mondo.

Leggi anche:
Il nuovo status quo del manga di Dragon Ball Super!
Gli 11 Momenti più Tristi negli Anime e nei Manga
Ranma: un omaggio al capolavoro della Takahashi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close