Libri e Letteratura

I Luoghi di Lovecraft: in viaggio tra una pagina e l’altra

Ferie dell'altro mondo, anzi degli altri mondi!

Siamo ad Agosto inoltrato, e voi siete ancora indecisi su dove trascorrere le vacanze. Le località marittime vi sembrano tutte la solita cosa, la montagna vi annoia, nelle capitali europee c’è sempre la solita calca. Allora andate in libreria a farvi un giro tra le guide, tanto per schiarivi le idee. E tra le guide, trovate questa: “I Luoghi di Lovecraft”. Edizioni NPE.

Se siete curiosi, e dotati in eguali parti di follia e coraggio, aprite pure il libro, e preparatevi in un viaggio unico, che vi porterà attraverso i mondi creati dal genio del Solitario di Providence

I Luoghi di Lovecraft

La guida si presenta come un classico manuale del viaggiatore: c’è un bell’indice ordinato, una prefazione a cura dell’autore (che si firma come Nyarlathotep, il Caos Strisciante-un nome arguto, non c’è che dire! Ma dove lo avete già sentito?), il volume è impreziosito da pittoresche illustrazioni, cartine dettagliate e precise (vi chiederete perché tra i luoghi evidenziati con maggior enfasi ci siano soprattutto case diroccate e vecchi ruderi, ma ci arriveremo con calma) e addirittura testimonianze in prima persona. Il volume è rilegato con una bella copertina rigida, di un verde quasi…spaziale.

i luoghi di lovecraft
La copertina promette subito bene. Se sentite un brivido freddo corrervi lungo la schiena, è il libro che stavate cercando!

Il viaggio comincia nel New England, e termina nelle Terre del Sogno. Se la vostra preoccupazione è l’accessibilità a certi luoghi, non dovete preoccuparvi: il nostro solerte autore ci rassicura che arrivare in certi luoghi non è un problema (aggiunge anche che i guai potrebbero cominciare al momento del ritorno, ma è una postilla che per ora potete tralasciare…).

Le descrizioni dei luoghi sono quantomeno…affascinanti. Potreste trovare qualche località un po’ diversa dalla vostra idea di villeggiatura, ma siamo sicuri che imparerete ad apprezzarle tutte, dalle amene colline di Sentinel Hill presso l’allegra Dunwich alle bizzarre architetture di R’Lyeh.

dunwich
A Dunwich ci arriverete appena sbaglierete strada tornando (o fuggendo?) da Arkham. Ma sarà uno sbaglio dai risvolti magici. Fidatevi.

Il volume ripercorre anche le vicende raccontate nelle opere di Lovecraft, qui accuratamente riportate e impreziosite anche dalle esperienze personali dell’autore, che ci tiene a precisare essere tutte vere ed ottenute grazie alla sua innata flemma inglese, per cui ritroveremo anche simpatici personaggi come l’onesto e assolutamente umano avventuriero Obed Marsh, il cordiale e per niente irascibile Wilbur Whateley, e un curioso gruppo di pinguini giganti.

Se siete ancora entusiasti all’idea di intraprendere un viaggio non euclideo e l’idea di dormire in manieri infestati vi solletica, il libro renderà la vostra esperienza ancora più piacevole offrendo per ogni località una ricetta tipica (che potrebbe contenere ingredienti umani e alieni, perciò controllate bene di non essere allergici né agli uni, né agli altri), tramandata più o meno pacificamente da intere generazioni di personaggi sinistri.

giant clam lovecraft
Lasciate da perdere i vostri programmi di cucina, la vera arte culinaria sta nell’usare ingredienti ricercati (e non sempre consenzienti)! Anche questo trovate ne I luoghi di Lovecraft

Una guida interessante e ben costruita dunque, adatta sia per chi ha un’ossessione insana per i racconti dello scrittore di Providence, sia per chi vuole avvicinarsi senza perdere del tutto il senno alle sue straordinarie opere. Le librerie delle vostre città potrebbero essere leggermente intimorite all’idea di proporre un libro che tratta argomenti bizzarri e piuttosto minacciosi, ma l’opera è facilmente reperibile su Amazon e sul sito delle Edizioni NPE.

innsmouth
Innsmouth sarà sicuramente la vostra esperienza preferita. Vi farà sentire senza dubbio alcuno la vera aria di mare il naturale richiamo verso gli abissi. Per chi cerca qualcosa di fine, rimarrete ipnotizzati dalla fine arte orafa degli abitanti del luogo!

Non aspettate troppo (Non siete mica il grande Cthulhu, il vostro momento è già in corso!), e andate subito ad accaparrarvi una copia di questo fantastico volumetto. Forse ne uscirete confusi e inizierete a rispondere in lingue arcane durante le cene in famiglia, ma il vostro spirito ne uscirà sicuramente temprato e vagamente traumatizzato. I Luoghi di Lovecraft, la Novissima Guida ad Uso del Viaggiatore. Non perdetevelo!

E ricordate… Iä! Shub-Niggurath!

Leggi anche:
Darkest Dungeon: un videogioco fortemente lovecraftiano
Adventure Time: uno show ispirato a Lovecraft?
Midsommar: l’inclusività a tutti i costi in un horror

Necronomidoll

Divoratrice compulsiva di libri, scrittrice in erba, Maladaptive Daydreamer. Innamorata da sempre di Samwise Gamgee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close