Cinema, Film e Serie Tv

The Boys: la serie che consacra Amazon Prime Video

C'è un prima e un dopo The Boys per quanto riguarda il genere super-eroistico e noi c'eravamo

The Boys è una serie TV di Amazon Prime Video che dovreste vedere se amate i supereroi, ma anche se li odiate. Fuori dagli schemi e coraggiosa, abbiamo assistito a una commedia nera dove i supereroi raccontano la nostra società. Quello che va detto ancora prima di parlare della serie è che Prime Video, negli ultimi mesi, non sta sbagliando un colpo.

Ogni serie che viene rilasciata sulla piattaforma di Bezos alza sempre più in alto l’asticella della qualità, e tanti spettatori la preferiscono a Netflix. In particolare, i nerd non potranno dimenticare gli adattamenti di American Gods, e Good Omens tratti dalle opere di Neil Gaiman o la serie fantascientifica The Expanse. C’è invece chi aspetta con ansia la nuova serie dei produttori di Bojack Horseman, Undone, e la serie più costosa di sempre, Il Signore degli anelli

The Boys distrugge ogni stereotipo sui supereroi

Ma veniamo alla serie. Se vi aspettate dei supereroi classici, cambiate canale, piattaforma streaming, o andate a rivedere EndGame al cinema. Quello che Eric Kripke, Evan Goldberg e Seth Rogen hanno voluto mettere in scena, partendo dall’adattamento della serie a fumetti omonima di Garth Ennis e Darick Robertson, è qualcosa di totalmente diverso.

Brevemente e senza spoiler, i “super” (come vengono chiamati per semplicità dagli altri personaggi) sono il prodotto di punta di una mega azienda che apparentemente opera nel settore dell’intrattenimento, producendo film, serie tv e ogni tipo di gadget dedicato ai 7 eroi principali.

La verità è differente, in quanto questa azienda, la Vought, usa la popolarità dei super, ottenuta grazie alle loro coraggiose missioni, per tentare di entrare nell’esercito americano e guadagnare miliardi di dollari. Ciò che i fan dei supereroi non sanno è che in realtà, gli stessi, sono accecati dal loro poteri e li sfruttano per macchiarsi dei crimini peggiori del tutto, impunemente.

Un gruppo di persone qualunque, “I Ragazzi”, vittime degli stravizi dei super eroi, decide di scoprire tutti i loro segreti per fermare la loro immorale scalata al potere.

Al di la del bene e del male

Il gioco, abbastanza classico, di questa sceneggiatura scritta veramente molto bene, sta nel fatto di capovolgere continuamente i ruoli dei personaggi. I buoni sono cattivi, i cattivi buoni e viceversa, in un loop tremendo, che porta a uno dei finali di stagione più belli degli ultimi anni (di cui non parleremo, tranquilli). Amazon Prime Video ha già riconfermato la serie per una seconda stagione.

La serie è citazionistica a livelli patologici, e non solo nel mondo dei fumetti e dei super-eroi, ma anche del cinema di genere, con una grossa dose di splatter, i tempi morti del noir, le scene d’azione senza grossi effetti speciali, ma soprattutto i dialoghi esilaranti, sboccati, e brillanti.

Ci sono un tanto epico quanto insopportabile Superman, Patriota, una sorta di Aquaman pervertito, un Flash di colore tossico dipendente, una Wonder Woman lesbica e depressa cronicamente, e un Mr. Fantastic fanatico religioso. Questo perché la serie s’interroga, non tanto sugli aspetti super di questi personaggi, ma sulle debolezze umane degli stessi, senza giustificarne il pessimo operato, ma neanche giudicandolo, cercando di spiegare come e quanto il potere logori chi non ha fibra morale.

La critica alla politica, al mondo religioso, e soprattutto a quello delle multinazionali è celata da una storia dal ritmo incalzante, ma neanche tanto nascosta. I politici sono corrotti a causa dei loro vizi, i religiosi sono ipocriti e fanno il contrario di quello che predicano, i capitani d’azienda fondano ogni scelta sul profitto a tutti i costi, fregandosene delle conseguenze nei confronti delle persone innocenti. Nessuno sente su di se la responsabilità della convivenza nella società, ma ognuno vorrebbe solo primeggiare.

Gli unici veri eroi della storia sono due giovani, non ancora corrotti dal potere, dai soldi e dalla fama, ma puri riescono a combattere contro questo folle sistema.

The Boys è una serie da vedere assolutamente, innovativa e fuori dagli schemi. Consigliatissima.

Luca Vizza

Appassionato di web, social e cultura pop. Amo in particolare il favoloso mondo di Youtube, il buon cinema, il web marketing e la carbonara scientifica. Villain work in progress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close