Cinema, Film e Serie Tv

Film sul Mare: il cinema si muove anche su Barca

Le più belle avventure del cinema... Su Barca!

Cinema e avventure in barca sono un binomio affascinante, basta pensarci su un pochino e sicuramente, una lunga lista di titoli iconici ci verrà in mente. Che si tratti di una semplice canoa, un pedalò, uno yacht o persino una nave da crociera, il film sul mare, da sempre, sono teatro di grandi emozioni.

Senza per niente esagerare, non è un caso che alcuni dei più bei film della storia sono stati girati in mare, su bellissime barche ormai simbolo delle stesse pellicole.

Non parliamo solo del Titanic e dei vascelli privati che si vedono in 007; il rapporto tra mare e cinema è così profondo che esistono dozzine di titoli “non popolari” o più semplicemente, lungometraggi in cui il ruolo del vascello sembra stare ingiustamente in secondo piano. Ecco una nostra ri-valutazione personale dell’importanza di alcune imbarcazioni in apprezzati film dell’ambito e di produzioni in dirittura d’arrivo.

Vita di Pi, non solo un film sul mare

Dal romanzo di Yann Martel, la Vita di Pi è un adattamento cinematografico diretto da Ang Lee. Il protagonista è un diciassettenne indiano di nome Pi, che vive a Pondicherry con i suoi genitori e il fratello maggiore. Pi è nato in uno zoo derivato da un giardino botanico di proprietà del padre.

Un ragazzo con molti punti interrogativi sulle religioni, tanto da iniziare a seguirne tre contemporaneamente. Ma un giorno, il padre decide di trasferirsi in Canada e iniziano un lungo viaggio in barca con tutti gli animali dello zoo ma… Una tempesta fa affondare la nave e il ragazzo si ritrova senza nemmeno accorgersene su una scialuppa di salvataggio. Gli animali tentano di salvarsi, ma inutilmente.

Ecco che sulla scialuppa spunta fuori una tigre bengalese e parte così un’avventura verso la sopravvivenza, dove l’uomo e la tigre cercano di andare d’accordo per 227 giorni… Fino a quando non approdano in Messico e così le loro strade si dividono. Affascinante vero? E pensare che tutto questo si svolge su un’apparentemente semplice vascello di legno.

Last Summer, in arrivo a ottobre

Un film sul mare romantico dove la protagonista assoluta è niente poco meno che… Una barca: il 43 metri Wally Esense, ovvero un Wally 143. Si tratta di un cortometraggio diretto da Leonardo Guerra Seràgnoli che uscirà il 30 ottobre di quest’anno; le riprese avverranno ovviamente sulla Wally Esense ma il mare su cui la protagonista ondeggerà sarà quello cristallino della nostro Puglia.

L’imbarcazione è stata disegnata da Bill Tripp, un mix di eleganza e tecnologia, di lusso essenziale fatto di tek color sabbia e di carbonio; sarà scenario per un delicato rapporto madre-figlio e i protagonisti saranno Rinko Kikuchi e Ken Brady. I due saranno costretti a dirsi addio per svariati motivi che scoprirete nel film. Da non perdere.

Waterworld, il film sul mare per eccellenza

Chi non ha mai visto almeno una volta nella vita il film Waterworld? Un film post-apocalittico che vede il mondo completamente sommerso dall’acqua – e paradossalmente si combatte per quel poco di acqua potabile – dove il protagonista Mariner (Kevin Costner) è un mutante palmipede e con le branchie che vive su un bellissimo catamarano da lui costruito (se vuoi imparare di più su questa particolare tipologia di vascello, visita Mistral Sailing).

Il protagonista solitario si troverà di fronte a una incredibile avventura a fianco di una donna e una bambina speciale che porta sulla sua pelle un segreto: la via per la terra asciutta Dryland. Tra i peggiori nemici che il gruppo dovrà affrontare, ci sarà Denis Hopper, capo degli Smokers anche lui intento a impossessarsi del segreto e per questo farà di tutto per ottenerlo.

Questi sono solo alcuni dei più bei film sul mare che vedono come protagoniste splendide barche… Se anche voi siete amanti della vita solitaria e splendide avventure in mare aperto, non vi resta che procurarvi un mezzo come quello di Last Summer o di Mariner.

Leggi anche:
Film sul Calcio su cui ripiegare quando il campionato finisce
Film sui Viaggi nel Tempo: la cronostoria cinematografica
Casinò e Film: un binomio cinematografico sorprendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close