Tecnologia

Gli Hoverboard usati vendono più dei nuovi?

La crescita di un mercato che sa accontentarsi

Il mercato degli Hoverboard usati è in crescita. Ed è strano parlare di mercati in crescita considerando che persino Netflix ha perso posizioni in borsa.

Eppure questa compra-vendita di hoverboard usati è cresciuta al punto da eguagliare – in alcuni casi – la vendita dei prodotti nuovi.

MA GLI HOVERBOARD USATI COME MAI VANNO COSÌ FORTE?

Appena giunto sul mercato, il prodotto è esploso ed è diventato popolare soprattutto tra giovani e adolescenti.

Il problema, in questo caso, è che l’Hoverboard sembra essere un oggetto esclusivamente ad uso dei ragazzi che come spesso succede, crescendo decidono di accantonarlo. Come è noto, piuttosto che lasciar qualcosa a prendere polvere è meglio rivenderla, ed è qui che il mercato dell’usato entra in scena.

Si può comprare un oggetto pari al nuovo, usato poco – spesso meno dei test necessari per metterlo sul mercato – da un privato a metà del prezzo (se non sai come scegliere un buon hoverboard usato, clicca qui per una guida).

Ovviamente basta saper riconoscere venditori seri da quelli più superficiali. Io stesso sono compratore di giochi da tavolo usati – solo se in ottime condizioni. Ma nel caso dell’elettronica – categoria a cui appartengono gli hoverboard – spesso non si parla di “merce usata”, ma ricondizionata.

COS’È UN PRODOTTO RICONDIZIONATO?

La cosa più importante che bisogna comprendere è che quando compri un prodotto ricondizionato stai risparmiando sul prezzo, ma non sulla qualità.

Un prodotto ricondizionato – hoverboard compresi – sono quei prodotti riportati solitamente ad un venditore – per un reso o un problema – che prima di poter essere riportato sul mercato ha bisogno di un “restauro”.

Sostituendo parti usurate o rovinate con quelle nuove si può acquistare un prodotto letteralmente nuovo, ma considerato ricondizionato, e quindi al 30-50% di prezzo in meno.

In realtà se convenga o no prendere prodotti usati, nuovi o ricondizionati dipende dai punti di vista, ma sicuramente a livello ambientale è meglio prenderli usati o ricondizionati; meno prodotti buttati significa meno rifiuti da smaltire, ed in quanto rifiuti noi umani ne produciamo più di ogni altro essere vivente sulla terra.

Leggi anche:
Crollo in borsa: problemi in casa Netflix?
Che Giochi da Tavolo scegliere? Una comoda guida
Previsioni per il 2020 sulla Tecnologia da Gaming
Come i videogiochi evolveranno l’industria ludica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close