Attualità

Attentato alla Kyoto Animation: 23 morti e decine di feriti

Incendio doloso appiccato nello studio d'animazione

Un incendio doloso divampato in uno studio di anime in Giappone ha provocato almeno 23 morti e decine di feriti. In uno degli edifici principali della Kyoto Animation vi erano più di 70 persone e, verso le 10 e 30 del mattino, un uomo entra nell’edificio dello studio di Uji, nel quartiere Fujimi, a Kyoto, e versa quella che sembra essere benzina per nello studio per poi appiccare l’incendio.

Alcune persone sono ancora bloccate nell’edificio e il bilancio potrebbe ancora aggravarsi.

Il sospettato, identificato come un uomo di 41 anni, sarebbe stato portato in ospedale prima di essere arrestato dalla polizia, alla quale ha confessato il reato. Non è stato segnalato alcun motivo per l’attacco doloso. Alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito gridare “Andate all’inferno”, alcuni colpi e alcune persone uscire annerite e sanguinanti.

kyoto incendio

ll portavoce del dipartimento dei pompieri di Kyoto, Satoshi Fujiwara, ha detto che le prima dodici vittime si trovavano al primo e secondo piano del palazzo, altre erano intrappolate al terzo piano. ll palazzo è distrutto, decine i mezzi dei pompieri accorsi. Due ore dopo l’inizio dell’incendio, le fiamme non erano state ancora domate.

La Kyoto Animation, conosciuta anche come KyoAni, è stata fondata nel 1981 e ha circa 160 dipendenti, molti dei quali giovanissimi. Tra le sue produzioni più celebri “Lucky Star”, “K-On!”, “Haruhi Suzumiya”, “La forma della voce”, “Violet Evergarden”.

Lo studio della Kyoto si era anche occupato di Air, degli spin-off di Full Metal Panic nonché dell’amatissimo e celebre in tutto il mondo, Inuyasha.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha commentato con dolore l’incendio:

Terrificante, sono senza parole. Prego per le anime delle vittime. Desidero esprimere le mie condoglianze a tutti i feriti e augurare loro una pronta guarigione.

Leggi anche:
Attentato al Charlie Hebdo
L’attentato alla stazione di Bologna, 38 anni fa
Niente complotti ma tante bugie: 11-09-2001

Grazia Margarella

Studio Informatica presso l'Università degli Studi di Salerno e condivido le mie passioni per la scienza, il cinema, i libri e la cultura nerd grazie ai ragazzi de Il Bosone. Il mio motto è: Ad astra per aspera, exploro semper. Stay tuned ⚛️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close