Luoghi e Avventure

Le migliori escursioni nelle isole dal Porto di Napoli

Una piccola e comoda guida alle meraviglie marine del capoluogo partenopeo

Il Porto di Napoli è un eccellente punto di partenza per scoprire le straordinarie bellezze della costa campana, partecipando a una delle tante escursioni che permettono di visitare le isole di Capri, Ischia, Procida e il fantastico tratto della Costiera Amalfitana. All’interno del porto operano diverse compagnie marittime che propongono traghetti e aliscafi verso le principali isole del Golfo di Napoli – ma anche per le vicine Isole Pontine, la Sardegna e le Eolie. Ecco quali sono le migliori opzioni partendo dal Porto di Napoli.

Come raggiungere il Porto di Napoli

Situato a poca distanza dal centro del capoluogo campano, il Porto di Napoli è facilmente raggiungibile da qualsiasi punto della città. La maggior parte dei turisti che risiedono al di fuori della città partenopea sceglie l’aereo, una soluzione piuttosto comoda e veloce, infatti basta prendere un volo per l’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino, proseguendo verso il porto in taxi, autobus oppure tramite il servizio navetta gestito da Alibus. In questo modo è possibile arrivare in appena 40 minuti, acquistando il biglietto con una tariffa unica di 3€.

Anche dalla Stazione Centrale di Napoli si può optare per la navetta di Alibus, che parte dallo scalo ma ferma anche in stazione. A seconda della destinazione finale basta spostarsi all’interno del porto, utilizzando il servizio gratuito che collega il Molo Beverello con la zona di Calata di Porta di Massa. In alternativa, chi viaggia in macchina deve prendere la tangenziale uscendo allo svincolo per Marina, continuando fino ad arrivare di fronte al famoso Maschio Angioino, trovando l’entrata per il Porto di Napoli sulla destra.

Cosa vedere nelle isole dell’arcipelago campano

Tra le migliori escursioni partendo dal Porto di Napoli ci sono ovviamente le isole dell’arcipelago campano, di cui fanno parte mete turistiche particolarmente apprezzate, come Capri, Ischia e Procida, destinazioni uniche che caratterizzano il meraviglioso Golfo di Napoli. Procida è l’isola più piccola delle tre, un luogo ideale per chi vuole passare qualche giornata di puro relax, godendosi il clima unico della zona, passando il tempo tra la spiaggia, i ristoranti e le passeggiate nel delizioso centro storico.

Da vedere assolutamente sono il Palazzo D’Avalos, arroccato sulla costa a strapiombo sul mare, l’architettura originale del quartiere di Casale Vascello, oltre alle spiagge di Chiaiolella, Ciraccio e Pozzo Vecchio, dove vennero girate diverse scene del film Il Postino con Massimo Troisi. Ischia invece è l’isola più grande dell’arcipelago campano, una meta turistica sempre molto gettonata, con persone provenienti da tutto il mondo che vogliono conoscere questo paradiso della bella vita.

In un itinerario per visitare Ischia non bisogna perdere il maestoso Castello Aragonese, dal quale si gode unno dei panorami più suggestivi dell’isola, la baia di Sorgeto di origine vulcanica, dove le dolci e calde acque termali si mischiano alle salate onde del mare, formando delle piscine naturali sulla riva. Altrettanto interessante è il borgo di Sant’Angelo, il quartiere più chic di Ischia con numerosi negozi e ristoranti, le bellissime spiagge di Maronti, Cavascura e San Montano, senza dimenticare una sosta alle sorgenti terminali dell’isola.

Per quanto riguarda Capri è un luogo sempre ben frequentato, destinazione prediletta di artisti, letterati e personaggi famosi di tutto il mondo, con un’animata vita mondana soprattutto in estate. Da visitare i Giardini di Augusto, la meravigliosa Grotta Azzurra, con i suoi riflessi spettacolari che creano scenari incredibili all’interno delle formazioni rocciose, ma anche la zona di Anacapri, per godere di una vista panoramica unica ed entrare in contatto con la natura dell’isola campana.

Le Isole Pontine: itinerari dal Porto di Napoli

Dal Porto di Napoli è possibile raggiungere in poco tempo le Isole Pontine, tra cui luoghi come Gavi, Ponza, Ventotene e Palmarola. L’Isola di Ponza è probabilmente quella più conosciuta, una zona molto apprezzata dai turisti per la tranquillità, il paesaggio e la ricca vegetazione, indicata per chi vuole immergersi in un vero scenario mediterraneo. L’Isola di Ventotene invece, famosa per l’esilio dei padri fondatori dell’Europa, è un luogo naturalistico perfetto per fare trekking, lunghe passeggiate a piedi e godersi un po’ di sano relax in spiaggia.

Gavi è una piccolissima isola, situata nelle vicinanze di Ventotene in prossimità dell’Isola di Santo Stefano, anch’essa una destinazione ideale per fuggire dal turismo di massa, passando qualche giorno tra escursioni e tranquille giornate in spiaggia. Infine c’è l’Isola di Palmarola, dove è possibile praticare lo snorkeling e partecipare alle immersioni guidate, per scoprire i meravigliosi fondali di questo tratto di Mar Tirreno, estremamente suggestivo e ricco di grotte e insenature naturali.

Dal Porto di Napoli alla scoperta delle Isole Eolie

Un itinerario sempre molto suggestivo è il giro delle Isole Eolie, facilmente raggiungibili in traghetto o aliscafo dal Porto di Napoli. Un luogo da visitare è Lipari, famosa località balneare, da cui iniziare il proprio tour delle Isole Eolie passeggiando per le vie del centro storico, con soste nei luoghi simbolo come il Castello di Lipari, la zona di Marina Corta, la Chiesa di San Giuseppe e la Cattedrale di San Bartolomeo. Ovviamente non mancano le spiagge attrezzate, tra cui le bellissime Acquacalda, Porticello, Vinci e Pietra Liscia.

Altrettanto rinomata è anche Panarea, una delle isole più piccole delle Eolie, meta preferita dal jet set italiano e straniero, con lussuosi resort, ristoranti di alta qualità e spiagge dove rilassarsi e godersi una meravigliosa giornata di sole. Per gli appassionati della natura è possibile optare per destinazioni meno famose, come Stromboli dove partecipare alle escursioni sul vulcano, Malvasia per degustare il vino DOC oppure Alicudi, una minuscola isola in cui stare lontani dalle rotte mondane.

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close