Tecnologia

Bitcoin BTC non supportato su Samsung Galaxy S10?

Parliamo di tecnologia Bitcoin...

Quando Samsung ha annunciato che il suo telefono di punta, il Samsung Galaxy S10, offrirà un supporto integrato per la criptovalute tra cui Bitcoin (BTC), la notizia è stata accolta molto calorosamente e molti si aspettavano che questo sviluppo avrebbe portato un nuovo livello di adozione per le criptovalute. Samsung detiene una quota maggiore del mercato mondiale degli smartphone rispetto ad Apple. S10 potrebbe essere il primo di molti telefoni Samsung che supportano la criptovaluta in futuro. L’S10 è dotato di un portafoglio crittografico integrato che, a quanto si dice, supportava 4 diverse criptovalute, ma alcuni investigatori, sono riusciti a mettere le mani sul dispositivo in anticipo, hanno scoperto che il telefono non supporta Bitcoin (BTC) la sua app Blockchain Keystore. Tuttavia, Ethereum sembra essere supportato.samsung galaxy s10

Sorpresa Samsung su Bitcoin (BTC)

È sorprendente che il telefono non supporti quella che è senza dubbio la valuta digitale più importante sul mercato in questo momento. Per quanto riguarda le transazioni cripto quotidiane, il bitcoin (BTC) rimane la moneta più significativa sul mercato e l’omissione è un duro colpo per l’idea di Galaxy S10 che promuove l’adozione della criptovaluta. Altri due telefoni blockchain-oriented, HTC Blockchain Exodus e il telefono FINNEY di Sirin Lab, supportano le criptovalute e fungono da competitor, almeno per quanto riguarda il supporto della criptovaluta, al Galaxy S10. Forse il supporto per Bitcoin (BTC) arriverà nei giorni a venire. C’è speranza mentre l’immagine di Bitcoin appare quando viene aperta l’app Keystore, come mostrato nel video di unboxing qui sotto:

Ma Bitcoin (BTC) resiste…

Bitcoin (BTC) non ha bisogno dell’ultima e più grande tecnologia per essere la migliore criptovaluta. Nell’ultimo decennio, l’industria delle criptovalute ha attratto sempre più le menti più brillanti del mondo tecnologico. La tecnologia stessa è interessante, per non dire altro. Si possono facilmente passare mesi a studiare le funzioni crittografiche di hash, i meccanismi di consenso decentralizzati, la tolleranza ai guasti e tutti gli altri componenti tecnici che rendono possibili le criptovalute. Tuttavia, ciò che accade a molte persone quando vengono a conoscenza delle criptovalute è che vengono consumate dal lato tecnologico delle cose e perdono di vista l’immagine più grande. Tempi di conferma rapidi e un elevato numero delle transazioni rendono interessante il materiale di marketing, mentre le sfumature della politica monetaria passano inosservate in background. Di conseguenza, Bitcoin sembra un antico dinosauro sull’orlo dell’estinzione, mentre molti degli innovativi altcoin sembrano essere alternative superiori che aspettano solo di detronizzare il “Re BTC”. Questo è il luogo in cui Brandom Quittem, ricercatore e scrittore di criptovalute, si è ritrovato alla fine del 2017, dopo aver trascorso mesi alla ricerca di vari progetti e alla ricerca delle maggiori possibilità per la tecnologia blockchain.

L’opinione di Quittem

Ma, come descrive Quittem nell’ultimo episodio del podcast Contrarian Island, alla fine arrivò ad avere un enorme cambiamento di prospettiva. La base di questo cambiamento è stata la consapevolezza che Bitcoin è meglio compreso non solo come innovazione tecnologica, ma come nuovo tipo di denaro. Vedete, i fattori che contribuiscono al successo di una tecnologia non sono del tutto simili ai fattori che rendono il successo del denaro. La tecnologia deve evolversi e innovarsi rapidamente per stare al passo con la concorrenza e continuare a fornire sempre più valore alla società.

Il denaro, d’altra parte, è tutto basato sulla fiducia.

In quanto tale, è molto più importante che il denaro sia sicuro, resiliente al cambiamento, robusto e affidabile. Questi sono i fattori che rendono prezioso Bitcoin. Con questo in mente, l’ospite di Quittem e Contrarian Island, Matt, si immerge nei meandri ed esplora le caratteristiche tecniche e non tecniche di Bitcoin (BTC) che gli danno vantaggi rispetto alle precedenti forme di denaro, tra cui oro e fiat. Molti degli argomenti discussi hanno toccato la sceneggiatura di Quittem, incluso il suo articolo di January Bitcoin Culture Wars.

Ciò che non ti uccide ti rende solo più forte.

Qui, Quittem spiega come i disaccordi che si verificano nella comunità Bitcoin e i durissimi fork che a volte provengono da tali disaccordi possono effettivamente aiutare Bitcoin a crescere rendendolo più sicuro nel tempo. La conversazione diventa ancora più interessante quando i due Bitcoiners discutono l’argomento polemico su come Bitcoin rimarrà sicuro e conveniente da usare in futuro, dopo che i suoi blocchi sono diminuiti significativamente. È qui che entrano in gioco sviluppi in corso come le firme di Schnorr e la rete di Lightning. Quittem spiega come queste innovazioni consentano di consolidare una notevole quantità di attività economica in un’unica transazione su catena, rendendo ragionevole pagare commissioni più elevate perché l’entità delle commissioni sarebbe ancora piccola rispetto al valore delle transazioni che ne sono associate. Ad esempio, nessuno vuole ragionevolmente pagare una commissione di $ 10 per spostare $ 50 da un portafoglio all’altro su una chain. Tuttavia, è ragionevole pagare la stessa tariffa per una transazione sulla catena che comprende decine, centinaia o addirittura migliaia di transazioni al suo interno. Questo è il motivo per cui la rete Lightning e in particolare Schnorr sono parti così importanti del futuro di Bitcoin (BTC).

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close

Adblock Rivelato

Gentile lettore, abbiamo notato che stai utilizzando AdBlock. Per fruire dei nostri contenuti è necessario disattivare AdBlock per questo sito o aggiungerlo alla tua Whitelist. Sul nostro portale troverai solo 2 banner pubblicitari assolutamente non invasivi. Ti assicuriamo di non infastidirti con pop-up o pubblicità sgargianti. Disattiva la tua protezione per il Bosone e ci aiuterai a proseguire la nostra avventura dal punto di vista economico. Grazie :)