Guide

Come scrivere un Blog: qualche consiglio pratico

Essere un blog e allo stesso tempo, non provvedere a qualche consiglio, è deleterio. Ecco, dunque, qualche dritta in vista di future ispirazioni :D

Sarebbe un controsenso ospitare una categorie “guide” ed essere allo stesso tempo un sito di notizie, senza fornire dei validi suggerimenti su come scrivere un blog con discreti risultati.

Consigli su come scrivere un blog

Scrittura di qualità
Sulla rete e soprattutto in questo ambito, si trova veramente di tutto; spesso si parla di tecniche e strumenti specifici da utilizzare per incrementare la qualità e dunque, la possibilità che un blog post venga letto.

Non che tutto ciò sia errato ma dietro allo sviluppo di un blog di successo, c’è sempre la capacità dello scrittore (o della scrittrice) di esprimersi al meglio delle possibilità.

Qualsiasi sia il contesto, un articolo scritto frettolosamente o che presenta sviste dal punto di vista sintattico-grammaticale sarà sempre penalizzato rispetto a un testo esente da errori.

Il modo di esprimersi influisce positivamente rispetto al target che si intende colpire ma un testo redatto superficialmente verrà presto accartocciato nonostante la pertinenza all’ambito.

Dunque, qualunque sia l’obiettivo, è giusto fare in modo che il linguaggio in uso sia un italiano qualitativamente all’altezza di qualsiasi aspettativa.come scrivere un articolo

Includi l’aspetto grafico
Viviamo nell’epoca del digitale, un momento storico che consiste nell’incontro più stretto tra tecnologia e informazione che sia mai avvenuto prima d’ora.

Escludere la multimedialità da qualsiasi genere di comunicazione che si intende effettuare – sia che avvenga attraverso un blog o i social media – riduce notevolmente la probabilità di essere “notati”, nonché la percezione che gli utenti possono sviluppare rispetto ai contenuti proposti.

Includere foto esplicative, info-grafiche, tabelle e talvolta videoclip, incrementa il coinvolgimento tra il lettore e il prodotto finale, stabilendo un rapporto – tra le due parti – molto più stretto.

Ultimamente, l’utilizzo di contenuti navigabili sulla rete è stato contestato dalla proposta di legge al Parlamento Europeo – il famoso decreto n.13. In molti hanno accolto la notizia con estrema preoccupazione ma in realtà, è possibile fruire di immagini gratis, non soggette a restrizioni di copyright, attraverso una sterminata selezione di piattaforme che mettono a disposizione file multimediali con licenze di utilizzo libero (come la creative commons).

Badare a includere – e a curare – l’aspetto grafico degli articoli, è importantissimo per non dire fondamentale. La sola assenza di esplicazioni grafiche è un punto a sfavore rispetto all’offerta della maggioranza dei siti in circolazione.

Attribuirsi uno stile inconfondibile
In un mare navigato da tante barche simili, il vascello più attraente, con il quale chiunque desidererebbe salpare, è quello che rispetto a tutti gli altri, si distingue per caratteristiche e stili originali. Ok, metafora un po’ troppo elaborata.

Su internet esistono milioni (forse miliardi) di blog e siti di notizie. Ognuno di questi contiene altrettanto numerosi post, molti dei quali sono redatti attraverso un leitmotiv di stampo giornalistico o di semplice natura informativa.

La scrittura è un mezzo creativo così come tanti altri frammenti dell’arte; il lettore è attratto naturalmente dal diverso. Fare in modo che il proprio lavoro abbia un accento diverso dalla massa, è una garanzia per emergere tra le fitte onde del web.blogger

Utilità prima di tutto
Non è possibile rispondere alla domanda “come fare un blog”, se non si è disposti a comprendere prima le meccaniche della comunicazione.

Non si scrive solo per condividere il proprio stato d’animo o il parere a proposito dell’ultimo film uscito al cinema. Si, è possibile farlo anche per questo… In realtà, il lettore non apre un blog post solo spinto dalla sua innata curiosità ma anche – e soprattutto, direi – in base al desiderio di poter imparare qualcosa di nuovo.

Si crea una relazione tra testo e lettore, dove le parole che sono state scritte sono il seme delle informazioni che si vuole spargere sui cervelli di coloro che decidono di accedere ai cosiddetti link. Fare in modo che lo scambio sia equo, è un modo semplice – ma soprattutto onesto – di affiliare più utenti alle proprie realizzazioni testuali.

Autorità, credibilità
Nel passaggio precedente, si è affrontato il tema dell’utilità. Se da un lato, fornire delle informazioni all’utente è cosa buona e giusta, dall’altro è necessario dare una conferma che queste siano affidabili e autentiche.

Quale miglior modo per accertare le competenze condivise se non citando fonti e origine delle stesse? Beh, dimostrare che le proprie affermazioni siano attendibili, paradossalmente, è un’operazione non facile.

Segnalare un articolo scritto da testate di maggiore rimbombo, provvedere a testimonianze ed evidenze pratiche è l’abitudine di maggiore rendimento.

Conclusioni
Creare un blog è bello e può rappresentare un’esperienza godibile e talvolta, anche divertente. Come scrivere un blog, qualora si vogliano raggiungere determinati risultati, è una pratica che richiede non pochi sforzi e tentativi.

Il consiglio più spassionato che daremmo per far si che ciò accada, è quello di seguire sempre la propria ispirazione – accompagnati dal tipico entusiasmo presente quando ci si imbarca verso nuove avventure. Del resto, scrivere è un’attività legata all’estro artistico. Siate dunque degli autori creativi più che dei “tecnici”, conoscitori di algoritmi e altre consuetudini meccanizzate.

Ti è piaciuto questo articolo? Facci sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto o scopri ulteriori contenuti cliccando o navigando il nostro Menù. E se ciò non dovesse bastare, considera la possibilità di scrivere un articolo di risposta! Invialo a [email protected] seguendo le istruzioni riportate nella pagina Collabora.

Tags

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close

Adblock Rivelato

Gentile lettore, abbiamo notato che stai utilizzando AdBlock. Per fruire dei nostri contenuti è necessario disattivare AdBlock per questo sito o aggiungerlo alla tua Whitelist. Sul nostro portale troverai solo 2 banner pubblicitari assolutamente non invasivi. Ti assicuriamo di non infastidirti con pop-up o pubblicità sgargianti. Disattiva la tua protezione per il Bosone e ci aiuterai a proseguire la nostra avventura dal punto di vista economico. Grazie :)