App, Software e StrumentiAttualità

Pagamenti Digitali: i Trend e le Novità del Settore

l pagamenti digitali: tutti i dati di una tendenza in netto aumento

Ormai la rivoluzione di Internet ha investito tutti i settori, e sta sempre più prendendo piede anche all’interno di quello dei servizi all’utente, a livello intergenerazionale.
Tra gli ambiti di questo cambiamento epocale rientra senza dubbio quello dei pagamenti online (più comunemente conosciuti come pagamenti digitali) a quanto pare sempre più diffusi tra la popolazione di tutte le età e per i più svariati motivi, da quello degli acquisti di beni fino a quelli prettamente amministrativi.

tastiera

Il 40% dei pagamenti da parte delle famiglie d’Italia avviene tramite le carte elettroniche: è stato infatti rilevato un aumento percentuale di 10 punti dall’anno 2016 al 2017 delle transazioni con carte di credito e con carte di debito, e tramite le seguenti principali modalità:

  • Carte contactless
  • Pagamenti via smartphone
  • Mobile remote payment (tra cui bollettini, ricariche etc.)
  • Pos mobile (ovvero agganciati al dispositivo mobile dell’esercente)
  • Digital wallet (si pensi, ad esempio, a Paypal)
  • Mobile wallet (in pratica si tratta del digital wallet in versione mobile)

Le carte prepagate: una delle forme del cambiamento

Nell’epoca in cui sono addirittura le app a pagare gli utenti (un esempio su tutti, Sweatcoin, l’applicazione che paga le persone per camminare), le carte prepagate sono diventate quasi un fenomeno abituale.

Tra queste le più comuni sono HYPE prepagata e soprattutto Postepay di Poste Italiane, che grazie alla versione “Evolution” consente di associare anche un IBAN alla stessa, per effettuare le più svariate operazioni.

Si tratta di un’opzione diffusa, visto che, secondo un recente rapporto dell’osservatorio Assofin, questa ha avuto un 21% di incremento sulle operazioni effettuate: ormai infatti la gran parte dei siti di compravendita virtuale, tutti i negozi e anche tutti i migliori casinò online accettano Postepay come metodo di pagamento.

Una tendenza, questa, che sta coinvolgendo anche il settore pubblico e che promette tante novità.

Le principali novità riguardanti lo scambio di denaro online e i pagamenti digitali

La Pubblica Amministrazione, come si diceva, sta cavalcando l’onda dei pagamenti digitali, e questa è una delle principali novità in merito.

Dall’intuito della PA in questo senso è infatti nato PagoPA, un nuovo modo, per  gli utenti dei servizi, di effettuare i vari pagamenti dovuti direttamente tramite l’app dell’amministrazione stessa, che si tratti del Comune o di qualsiasi altro ente/istituzione, come ASL, scuole o Regioni.

I pagamenti possono avvenire attraverso l’home banking, le agenzie, gli sportelli abilitati, gli uffici postali, ma anche tramite i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5.

E anche il Bancomat, storica carta di debito ormai entrata nel dizionario comune, è entrata nel settore dei pagamenti digitali, grazie a una specifica app, così da velocizzare le transazioni tra singoli utenti ma anche all’interno dei negozi, in modo rapido e assolutamente sicuro, sempre via smartphone.

Bancomat Pay – questo il nome della nuova applicazione – si potrà inoltre utilizzare per facilitare i pagamenti in favore della pubblica amministrazione, grazie anche all’integrazione col sistema PagoPa di cui sopra.

Nella rivoluzione dei pagamenti online non potevano, infine, non fare il proprio ingresso i social network, che hanno cambiato le abitudini di tutti, tra emoticon, adesivi vari e hashtag, ma anche le abitudini tradizionali delle persone di tutte le età, come ad esempio il modo di scrivere, e in particolare la punteggiatura.

Tra le ultimissime novità c’è, in merito, anche quella connessa ai pagamenti virtuali, e in particolare alla “criptovaluta” recentemente proposta da Facebook. In poche parole si tratta di una forma di scambio di soldi virtuali che, secondo fonti accreditate, una su tutte il New York Times, è in via di sperimentazione per permettere il passaggio di denaro all’interno di Whatsapp e Messenger. Si tratta di una novità in programma per il prossimo anno e che prevede un volume di affari di poco meno di 20 miliardi di dollari entro l’anno 2021.

pagamenti digitali
I pagamenti digitali sono un trend in rapida ascesa

Pare inoltre che l’idea di una moneta digitale, già sperimentata con successo da “WeChat”, della società cinese Tencent nell’ambito della messaggistica, ma anche dalla pioniera “Venmo”, stia catturando l’attenzione di altri leader del settore, come la russa Telegram.

Si tratta in ogni caso di un ambito in evoluzione, di cui si sentirà senza dubbio parlare, dato che le aziende stanno investendo sempre più risorse in questo genere di progetti.[vc_message icon_fontawesome=”fa fa-comment” css_animation=”bounceIn”]Ti è piaciuto questo articolo? Facci sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto o scopri ulteriori contenuti cliccando o navigando il nostro Menù. E se ciò non dovesse bastare, considera la possibilità di scrivere un articolo di risposta! Invialo a redazione@ilbosone.com seguendo le istruzioni riportate nella pagina Collabora.[/vc_message]

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close