Cinema, Film e Serie Tv

Disney e Marvel accolgono i primi attori Transgender

Far From Home conterà il primo attore transgender sul set di un film Marvel

Spider-Man: Far From Home, cinecomic targato Marvel, che arriverà nelle sale italiane a Luglio di quest’anno, prospetta di essere diretto all’insegna della tolleranza e del cosmopolitismoc. Dal trailer sappiamo infatti che le nuove avventure del nostro eroe saranno ambientate, non più in una metropoli americana, ma in alcune città europee: Venezia, Praga e Londra. Sempre dal trailer, scopriamo che questa volta Parker non se l’è andata a cercare. Piuttosto si trovava “nei paraggi” a seguito di un viaggio per le vacanze estive, assieme ai compagni di studi, quando una nuova minaccia si è manifestata. Vediamo chi sono gli attori transgender che sono stati coinvolti nel cast.

far from home
La Locandina di Far From Home

Primo attore transgender in un film Marvel

Per quanto possa risultare singolare, immaginare Spider-Man che si lancia dal campanile di San Marco, non è questa la notizia più scottante che riguarda il film. Sembrerebbe infatti che per due ruoli di un compagno di classe del giovane Parker e di una comparsa, siano stati ingaggiati due attori transgender (rispettivamente: Zack Barack e Tyler Luke Cunningham). Il che li renderebbe i primi trans in assoluto a lavorare per un cinecomic. Sarà inoltre presente anche un’attrice di confessione musulmana (Zoha Rahman).

Il regista Jon Watts ha asserito che la scelta degli interpreti è stata influenzata dall’intenzione di mostrare la diversità in un gruppo di studenti provenienti da una delle metropoli più multiculturali del mondo (New York).  Il fenomeno in sé non risulterebbe particolarmente strano se non fosse che dal 2009 la maggiore azionista della Marvel Entertainment è proprio “mamma” Disney. La quale, come ci ha ricordato lo scandalo James Gunn, ha sempre fatto i salti mortali (talvolta anche inopportuni) onde evitare di cagare fuori dal vaso, ed inimicarsi i genitori bigotti di tutto il mondo.

Zack Barack transgender
Zack Barack, primo attore transgender a recitare in un cinecomic

Disney e i diritti LGBT

Eppure, alcune scelte recenti  all’interno dei suoi prodotti di intrattenimento, rivolti ad un pubblico di giovanissimi, sembrerebbero dimostrare un deciso cambio di rotta di Disney ed una sua apertura rispetto a tematiche spinose come i diritti LGBT. Dal primo personaggio gay nel remake live-action de La Bella e la Bestia, ai primi baci tra ragazzi dello stesso sesso in una scena di Marco e Star Contro le Forze del Male. Arrivando infine al recentissimo primo coming out in una serie di Disney Channel (Andi Mack).

Marco e Star
Marco e Star: scena con bacio gay

Nella serie, Cyrus Goodman, racconta ai suoi amici di essersi preso una cotta per un ragazzo. La scena in questione ha fatto molto scalpore, ma è stata anche accolta molto positivamente dal pubblico per la delicatezza con cui ha affrontato l’argomento.

Andi Mack transgender
Cyrus, oltre all’inclusione di transgender nel cast, la Dinsey si è anche preoccupata di un “coming out”

Trattare tematiche complesse come quella dei diritti LGBT nel mondo del cinema (e della televisione), in passato ha spesso rischiato di incappare nel becero politicamente corretto. O peggio ancora di far esplodere l’odio e la riluttanza del pubblico.

Ma c’è da ammettere che è veramente lodevole (nonché sorprendente) l’eleganza e la naturalezza con cui Disney sta cercando di aprirsi a questi argomenti. Magari in un modo meno d’impatto ma decisamente più metabolizzabile per persone con mentalità più retrograde. Certo, finché notizie del genere continueranno ad essere considerate tali, non si potrà parlare di un vero e proprio cambiamento nella società. Forse però continuare ad insegnare il rispetto per le minoranze anche ai più giovani, potrebbe essere un buon punto di partenza. Cast più inclusivi nei confronti di attori transgender o appartenenti comunque alla comunità LGBT, è forse un trampolino per arginare i disappunti. 

Ti è piaciuto questo articolo? Facci sapere cosa ne pensi! Lascia un commento qui sotto o scopri ulteriori contenuti cliccando o navigando il nostro Menù. E se ciò non dovesse bastare, considera la possibilità di scrivere un articolo di risposta! Invialo a redazione@ilbosone.com seguendo le istruzioni riportate nella pagina Collabora.

StoriediJoe

Io come Stephen King sono convinto di avere un cuore di bambino… La differenza è che, mentre lui asserì di averlo in un vaso di vetro sulla sua scrivania, il mio fortunatamente batte nel mio petto e ciò che più di tutto riesce a farlo accelerare è ascoltare una grande storia. Sono un grande appassionato di cinema, letteratura e serie televisive ed è principalmente di questi argomenti che desidero scrivere e discutere (ma non solo). I miei gusti letterario-cinematografici spaziano dal genere d’avventura all’horror, dalla commedia al dramma, passando per la saggistica. Sono interessato a tutto ciò che abbia una storia da raccontare e delle emozioni da esprimere.

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close