Cinema, Film e Serie Tv

Tony Stark: la Marvel si fa scappare dettagli sulla sua morte?

Fan in preda al panico per la sorte di Tony Stark: il trailer di Spider-man Far From Home getta nel subbuglio i sostenitori dell'uomo di latta. Davvero Iron Man Muore?

Non è la prima volta che la Marvel si lascia scappare qualche svista. Nel 2016, il secondo trailer dell’anticipatissimo Civil War, aveva mostrato un dettaglio sull’esito dello scontro tra Iron Man e Bucky. Niente che non fosse prevedibile già di suo ma un frame sul corpo del Soldato d’Inverno, esamine e privo del suo braccio bionico, aveva delineato abbastanza chiaramente le dinamiche e il contesto dello scontro finale. Il che non è stato accolto con particolare comprensione dalle schiere più accanite di lettori del fumetto.
Anche questa volta, assistiamo a quello che a tutti gli effetti può rappresentare una spiacevole anteprima dell’arco narrativo in corso. Parliamo del fatto che Tony Stark, in arte Iron Man, abbia buone possibilità di lasciare le penne in Endgame.
Davvero Iron Man Muore?

E no, i dettagli della faccenda non sono da attribuire a fotogrammi o potenziali spoiler dal trailer di Avengers 4 bensì dal recente teaser di Spider-man Far From Home. Come è noto, le avventure del prossimo film sul nostro amichevole arrampica-muri, avranno luogo successivamente a Endgame, dimostrando di per se che i protagonisti deceduti a causa di Thanos, in Infinity War, troveranno un modo per tornare in carreggiata.

Nella promo di Far From Home, osserviamo qualche sequenza che per gli spettatori del web, potrebbe dimostrare che in questo episodio, il miliardario e filantropo, sia già passato a miglior vita. Entriamo nei dettagli.

Le sequenze iniziali del trailer mostrano Happy Hogan che recapita un assegno di ben 500 mila dollari a Peter Parker (presumibilmente). Ora, questo potrebbe significare qualsiasi cosa e non è detto che il destinatario dei soldi sia proprio l’uomo ragno. Ma se si trattasse davvero di lui, qualche acuto nerdone del web avrebbe maggior ragione a far notare un dettaglio abbastanza preoccupante. iron man muore

Fermando il video qualche istante prima che Happy inizi a parlare, infatti, possiamo notare che il titolo di credito è firmato dalla signorina Pepper Potts. Le domande suscitate dall’immagine sono state molte e alcune di queste, sono ritenute plausibili da coloro che hanno divulgato l’ipotesi.

happy assegno iron man muore
In basso a destra dell’assegno, eccola: la firma di Pepper.

Perché Peter Parker avrebbe ricevuto un tale “premio”?

Perché c’è la firma di Pepper?

Perché, a consegnarlo, è Happy?

La teoria che sta facendo tanto scalpore, riguarda appunto il destino di Iron Man. Una sua potenziale dipartita spiegherebbe perché su un presunto assegno celebrativo della Stark Industries, compaia il nome di Pepper e non Tony che come risaputo, oltre a essere il legittimo proprietario della compagnia è anche un cultore del suo ego personale.

Iron Man Muore? Un passo indietro per cogliere eventuali sviluppi

Ferma un attimo! In Iron Man 2, vediamo Tony passare il testimone della compagnia nelle mani della sua fidata segretaria, la signorina Potts, che da quel punto in poi inizia a calcare il suolo dei suoi uffici in qualità di presidentessa e amministratrice. Nulla toglie il fatto che il formale proprietario nonché maggiore azionista rimanga il playboy di latta. E come molti lettori hanno notato, vestendo i panni di amministratrice delegata, anche la scoppiettante (letteralmente) compagna di Iron Man condivide il medesimo potere burocratico tra cui quello di avallare pagamenti e tutto ciò che è inerente alle finanze aziendali. iron man muore

Ciò che preoccupa realmente, sarebbe il motivo per cui Peter riceva un compenso tanto generoso.. Giustificare i suoi legami con la Stark in passato? I “complottisti” della presunta morte di Tony, sostengono che si tratti di un’eredità devoluta per volere dello stesso Iron Man. Nei titoli precedenti, il miliardario aveva avuto modo di stringere un legame molto forte nei confronti di Spider-man – nel quale assume il ruolo di un vero e proprio mentore. Il fatto è che si tratta di uno di un assegno celebrativo, uno di quelli giganteschi che di solito si consegnano durante le cerimonie pubbliche. Quale motivo avrebbe avuto, Tony, per non essere lì di persona?

Inoltre, le Industrie Stark non sono nuove a sconvolgimenti repentini del proprio staff, dovuti soprattutto a promozioni e a inserimenti dall’esterno (basti vedere ad esempio il ruolo-talpa dell’agente Romanoff). Da questo punto di vista, un’eventuale dipartita di Tony potrebbe aver dato spazio a una promozione per Happy il quale già in passato, aveva scalato il suo status di guardia del corpo ad addetto della sicurezza. Se Happy fosse diventato il portavoce ufficiale di Pepper, non sarebbe poi tanto improbabile da immaginare. iron man muore

Per ultima cosa, ma non meno importante, il teaser di Far From Home, al contrario di tutte le anticipazioni audiovisive di Homecoming, non mostra il magnate di New York in carne e ossa. Esiste poi l’unica certezza in merito al destino di Robert Downey Junior nella produzione e riguarda il suo futuro contrattuale. Come sappiamo, non è inteso per durare all’infinito e i dettagli emersi dal sequel di Spider-man, lasciano pensare che i termini scadranno proprio in vista dell’ultimo film sui Vendicatori.

remembering tony stark
Remembering Tony Stark… COSA?!? Iron Man Muore? Ah, no. E’ un falso.

Esiste un’ulteriore diceria sulla presunta morte di Tony Stark e riguarda la circolazione di questa locandina in cui Peter è sovrastato da un mega-schermo con in mostra il primo piano del miliardario e il testo “Remembering Tony Stark“, una frase che di solito accompagna i memoriali trasmessi in tv. La buona notizia è che si tratta di un falso che è stato diffuso su Reddit. I Marvel Studios non hanno riconosciuto il poster che di conseguenza è da attribuire a qualche burlone. iron man muore

Ulteriori indagini svolte dai fan, hanno messo in evidenza alcuni aspetti del trailer che potrebbero confermare la triste teoria. Su Twitter ne trovate a valanga ma la più plausibile è quella che riguarda una sequenza in cui Happy starebbe dicendo:<<you’re all alone.>>
A chi si stia rivolgendo, non è chiaro ma se stessa parlando con Pepper…

Inoltre, c’è chi afferma che i fotogrammi in cui Peter lascia la sua tuta a casa, lo ritrarrebbero con un espressione triste in ricordo di chissà quali avvicendamenti del passato…

Davvero Tony Stark è pronto a lasciarci?

Ovviamente esiste sempre un altro lato della medaglia e se le preoccupazioni sono lecite, anche le obiezioni in merito alla presunta morte di Tony lo sono. iron man muore

Innanzitutto non sappiamo se l’assegno provenga effettivamente dalla Stark e anche se fosse, Pepper è la persona designata a rappresentare i movimenti finanziari dell’azienda. Inoltre, non esiste alcuna prova che gli interlocutori di Happy abbiano a che fare con Tony o che i soldi siano destinati davvero a Peter.

Detto tutto ciò, non ci rimane altro che aspettare per vedere cosa accadrà realmente nelle prossime uscite. Vi invitiamo, ovviamente, a prendere con le pinze tutte le notizie in merito dato che rappresentano solo una speculazione attuata dai fan e non una dichiarazione ufficiale dei Marvel Studios. Del resto, le speculazioni hanno ampiamente dimostrato di essere il veicolo pubblicitario più efficace in mano a mamma Disney. Questa consapevolezza ci spinge con ottimismo verso qualsiasi eventuale risvolto. iron man muore

Fiduciosi, rimaniamo in attesa dei prossimi trailer su Far From Home che stando alle usanze Disney, dovrebbero andare in scena in più versioni e per tutto il tempo che ci separerà dalla fatidica data di rilascio al cinema (5 luglio 2019).

Tony Stark Aggiornamento articolo post film (26-5-2019)

Sono passati ormai diversi mesi dall’uscita di Avengers Endgame e il bilancio che possiamo fare è uno solo. La Marvel si è fatta scappare i dettagli giusti al momento giusto: Iron Man Muore e l’eredità di Tony Stark sarà raccolta dal giovane Peter Parker in arte Spider-man. Come sempre, qualche goccia di verità nel marketing della Disney, per sfruttare la reazione a catena dei suoi fan. iron man muore

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

2 Commenti

  1. ma quale burlone…era tutto vero..ancora una volta la marvel riesce a coprire gli spoiler delle persone che magari , lavorando con marvel, in maniera anonima, o semplicemente fan che riescono a capire prima degli altri , scrivono e teorizzano senza autorizzazione…..!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close