The Quiet Man: da Cento a Zero in pochi passi

Storia di come l'hype spesso rovina tutto

E3 2018: nella conferenza Square Enix viene annunciato “The Quiet Man”, tramite un bellissimo trailer misto tra recitazione con attori reali e gameplay di gioco. Il gioco ruota appunto attorno al fatto che il protagonista è sordo e tutti i fan iniziano a chiedersi come ciò verrà implementato nel gioco: ci saranno suoni ovattati? Sarà completamente muto?

Primi di Novembre del 2018: “The Quiet Man” si impone come uno dei peggiori giochi del 2018. Critica e pubblico la massacrano e nessuno riesce a trovare qualcosa di “salvabile” in questo titolo. Addirittura Multiplayer, mette tra i Pro del gioco “Non si rischia di volerlo comprare”

Ma partiamo dal principio

Che cos’è “The Quiet Man”?

The Quiet Man sicuramente non è un videogioco. In 3 ore totali di gameplay infatti, oltre la metà sono di cutscenes con attori reali. Possiamo definirlo quindi come un film in cui ogni tanto si fa qualche scazzottata tra una scena e l’altra.

Passiamo alla storia dunque. Avvincente ? Bhè, ha dei colpi di scena ma nel complesso è abbastanza noiosa. Il grande problema è che risulta impossibile capire qualunque cosa per colpa dell’audio.

the quiet man
Copertina di The Quiet Man

Ovviamente, questo doveva essere il grande punto di forza di questo gioco, invece si è rivelato un fallimento. Molti si aspettavano scene mute o con suono ovattato se fosse stato presente il protagonista. E invece il gioco è COMPLETAMENTE MUTO PER 3 ORE, anche in scene in cui il protagonista non c’è.

In teoria hanno aggiunto anche un NG+ in cui si può rigiocare l’intero gioco ma con i suoni, peccato che l’ultima cosa che si voglia fare dopo aver “giocato” una roba del genere, sia appunto rigiocarla.

E arriviamo ora a quel poco di gameplay che c’è. In una sola parola “imbarazzante”. Grafiche degne della PS3, combattimenti con animazioni legnose e mancanti, gioco completamente lineare senza possibilità nemmeno di tornare indietro e zero interazione con l’ambiente.

In poche parole:

The Quiet Man è un film mediocre senza audio, con alcuni pessimi intermezzi di gameplay.

Contro: un po’ di tutto

Pro: la maschera del corvo è carina dai.

the quiet man
The Quiet Man

 

Manu99

Cresciuto nell'epoca "d'oro" dei videogiochi. Tra i salti di Crash, le corse sui muri di Prince of Persia, la paura per Resident evil 1 e l'esplorazione di Tomb Raider. Appassionato da sempre di lettura e giornalismo, con l'abitudine di dire sempre come la pensa su qualsiasi cosa.

Articoli correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker