Scienza

Level Up Life: l’App che trasforma la tua vita in un videogioco

Salire di livello compiendo missioni quotidiane che ti rendono una persona migliore oggi è possibile.

Se sei un Nerd che vuole cambiare vita, Level Up Life è un’app che proverà ad aiutarti sfruttando la tua passione per i videogiochi. Si trova nel PlayStore di Google, ed è solo una delle varie app di questo genere, ma la sua semplicità insieme a un’accattivante grafica pixellosa, la rendono un bel passatempo per provare a migliorarci. Ah, ovviamente è in inglese.

Appena scaricherete Level Up Life e l’avvierete sarà bello ritrovarsi in un videogioco degli anni 80′. La grafica è quella del retro-gaming e non è di grandi pretese, ma diverte parecchio e per chi giocava a Super Mario o simili è un bel salto nel passato. Ha una grande semplicità di utilizzo, si hanno delle missioni da compiere a suon di “tap”, si archivia la missione e si ottengono punti esperienza in cambio.

Più missioni archivierete, più punti otterrete,  ma ovviamente ci sono missioni di valore più basso e missioni di valore molto alto. Il tutto è suddiviso in categorie, e le missioni da compiere sono tutte “studiate” per renderci delle persone migliori. In un certo senso si tratta di una specie di gioco di ruolo in cui si sfida se stessi.

Dopo l’inganno iniziale capisci di trovarti in un’app motivazionale

L’escamotage della grafica da videogame, ben presto, lascia un piccolo amaro in bocca perché ci si accorge che stiamo utilizzando un’app motivazionale. Nonostante si possa essere prevenuti (io lo ero) verso questo genere di cose, in realtà il tutto è stato studiato in modo da non far sembrare retorico ciò che stai facendo, perché è un gioco, e non c’è un guru carismatico a dirti ciò che devi fare, ma hai una lista di buoni consigli che scegli tu se adottare o meno. Ancora dubbi?

Le categorie tra cui scegliere le missioni/azioni da compiere sono 13. Si va dalle task in ambito artistico e creativo, a quelle legate ai viaggi, passando per l’alimentazione, l’attività fisica, e la vita lavorativa. Accumulando punti esperienza si passa di livello e si ottengono nuove attività, creando un sistema graduale, in cui sei spinto a voler archiviare sempre più missioni per scoprire quale sarà la successiva. Come in un vero videogame.

Le missioni compiute fino ad ora su Level Up Life

Level Up Life
Si, questo è il mio profilo su Level Up Life :D

Testandola, capita di divertirsi parecchio e l’idea che si stanno adottando buone pratiche per la propria vita quotidiana è un’ottima spinta a continuare. Chi ha un carattere incostante, un po’ confusionario, ma comunque voglioso di migliorarsi la troverà interessante. Questo, grazie al genere di missioni che andremo a svolgere durante la giornata; a volte sono piccoli gesti di buon senso, banali, altre volte azioni più complesse che hanno implicazioni etiche e morali, senza sconfinare mai nella retorica.

Ciò di cui posso parlarvi sono i primi 6 step del “gioco” in cui sono salito di livello grazie ad azioni che erano già tra le mie abitudini, ma anche provando ad agire in modo nuovo.

In poco più di una settimana ho realizzato queste task:

conversato con uno straniero;
speso del tempo all’aria aperta;
ho guardato un documentario;
ho scoperto una nuova band musicale che mi piace;
sono stato attento alla mia postura;
ho fatto una lista di obbiettivi lavorativi nel medio/lungo periodo;
ho visitato una libreria;
e tante altre mirabolanti avventure.

Alcune missioni, come ho già detto sono banali, semplici azioni quotidiane “sane”. Ma salendo di livello si ottengono compiti sempre più complessi, che ti spingono ad uscire dalla cosiddetta zona di conforto (confort zone), e ti spingono ad adottare abitudini positive sia per amor proprio che per una migliore convivenza civile.

Level Up Life ha sicuramente uno scopo di miglioramento personale, ma attraverso una spinta verso tempi ecologisti, sociali, e culturali, vuole sicuramente fare qualcosina in più. Il consiglio è di provare a usarla per divertirsi a provare a migliorare, anzi, a “salire di livello” e provare a comprendere meglio se stessi.

 

Luca Vizza

Appassionato di web, social e cultura pop. Amo in particolare il favoloso mondo di Youtube, il buon cinema, il web marketing e la carbonara scientifica. Villain work in progress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close