Scienza

Iceberg di 6 km si stacca dai ghiacciai della Groenlandia

Groenlandia, enorme iceberg si stacca dai ghiacciai: è lungo come un terzo di Manhattan

Un team di scienziati della New York University, col fine di documentare lo scioglimento dei ghiacciai, ha filmato il momento esatto in cui un enorme iceberg, lungo circa 6 chilometri, si è staccato dalla massa polare artica.

Il fenomeno è chiamato anche con il termine “calving” ed è uno dei sintomi del surriscaldamento del pianeta. La frequenza di questi avvenimenti è costante nel tempo e non a caso, l’effetto è quello di un progressivo – e globale – aumento dei livelli dell’acqua.

“L’aumento globale del mare è innegabile e consequenziale”, afferma Daivid Holland, professore al Nyu Courant Institute of Mathematics che ha guidato il team di ricercatori.

L’aver catturato questo momento, permette di comprendere più a fondo il significato del fenomeno

osserva Holland.

L’équipe di studiosi della Nyu, ha analizzato il fenomeno al largo dei mari della Groenlandia per oltre 10 anni, misurando i mutamenti di temperatura nell’acqua e nello sviluppo delle onde.

Il video, ovviamente accelerato, sintetizza in 90 secondi, un processo che in realtà è durato circa 30 minuti ed è avvenuto il 22 giugno 2018.

Insomma, nessuna buona notizia dal canale scienza. Non rimane altro che augurarci che lo sforzo profuso dai ricercatori non sia trascurato e che questi dati, non siano visti solo come dei numeri ma che vengano contestualizzati in un’ottica ben più drammatica – per la nostra specie – di quello che alcuni presidenti vorrebbero farci credere.

 

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close