Steve Ditko è morto: Insieme a Kirby e Lee, crearono la Marvel

L'artista Steve Ditko, che ha co-creato Spider-Man e Doctor Strange (insieme a Stan Lee), è morto

L’artista Steve Ditko, che ha co-creato Spider-Man e Doctor Strange (insieme a Stan Lee), è morto all’età di 90 anni.

Il dipartimento di polizia di New York ha confermato ha comunicato il suo decesso al giornale “The Hollywood Reporter”. Al momento nessuno sa quali siano state le cause del trapasso.

Ditko era noto nell’ambiente fumettistico per aver creato Spider-Man insieme a Stan Lee nel 1961, e ha anche co-creato Doctor Strange nel 1963. Dopo una litigata con lo stesso Stan Lee, per cause ad oggi sconosciute, lasciò la Marvel  e andò a lavorare presso gli studi della DC dove ha avuto modo di lavorare a serie famose tra cui Blue Beetle, Captain Atom, la creazione di The Question e Shade the Changing Man.

Ha continuato a creare personaggi memorabili come la famosa Squirrel Girl nei primi anni ’90, prima di ritirarsi per lo più dai fumetti alla fine dello stesso decennio.  Nessuno può davvero dire con certezza quale fosse la natura delle discussioni tra lui e Stan Lee, ma senza dubbio (con l’aiuto di Jack Kirby) hanno escogitato molti tra i migliori personaggi della storia dei fumetti.

Se Jack Kirby e Stan Lee hanno creato molti degli elementi costitutivi dell’universo Marvel, è stato Steve Ditko a dare una svolta astratta ad alcuni elementi chiave che hanno completato lo sviluppo e alcuni eventi chiave della casa. Possiamo sicuramente delineare il contributo di Steve Ditko a 5 importanti dettagli che completano gli elementi costitutivi di Kirby in un’identità Marvel molto più completa e intrigante.

Questi 5 importanti punti sono

  1. La creazione visiva di Spider-Man (compresi i suoi cattivi) nel 1962
  2. La creazione visiva del Dr. Strange a metà del 1963
  3. Il restyling dell’armatura di Iron Man verso la fine del 1963,
  4. E il concetto che la rabbia/lo stress inneschi la trasformazione di Bruce Banner nell’incredibile Hulk nel 1964. 

Sebbene molti dei suoi personaggi continuino a vivere ancora oggi sulla carta, Ditko è stato uno degli elementi più solitari dell’ambiente. Raramente ha fatto interviste o si è fatto vedere in pubblico. Non ci sono molte foto attuali. Tuttavia, l’influenza che ha esercitato sui fumetti con l’iconografica visiva dei supereroi più famosi e amati del pianeta, è stata sufficiente per cementare il suo posto nella storia.

Quando faccio un lavoro, non è la mia personalità che sto offrendo ai lettori, ma i miei disegni. Non è come sono io che conta: è quello che io ho fatto e quanto bene è stato fatto […] Io produco un prodotto, una storia con disegni a fumetti. Steve Ditko è il marchio.

Steve Ditko

Close