Cinema a casa: 3 strumenti per ricreare una sala

Ecco cosa non può mancare nel tuo soggiorno per creare un piccolo cinema tra le mura di casa. E non solo...

E’ possibile ricreare un cinema a casa propria? Ebbene, questo articolo è dedicato a tutti coloro che amano l’odore dei pop-corn appena saltati. A tutti quelli che si accamperebbero davanti al proprio cinema preferito se solo il portafogli fosse abbastanza popolato da quei cosiddetti pezzettini di carta.

Qualora questi bigliettini stropicciati chiamati “soldi” dovessero rappresentare un ostacolo per unirvi al vostro luogo di culto prediletto o se la vita vi impedisce temporaneamente di dare sfogo allo Steven Spielberg che è in voi, niente panico!

Abbiamo qualche soluzione per riprodurre fedelmente l’atmosfera di un cinema ma senza necessariamente raggiungere una vera sala. Il risultato sarà quasi autentico e alla fine, del vostro “cinema a casa”, ne andrete fieri. E non solo…

Gli strumenti indispensabili per costruire un Cinema a Casa

Sfrutta il Mirroring

Divano, Tv dai 40 pollici in su e… Il vostro cellulare. Avete capito bene, questa combinazione si presta favorevolmente alla riproduzione, in piccola scala, di un cinema a casa vostra. Controllate che il vostro smartphone supporti la funzione di mirroring e… Bingo!

Tutto quello che funziona normalmente sul vostro cellulare può essere replicato anche sullo schermo della Tv. Vi serve solo la cavettistica giusta o qualora siate dei maniaci dell’ordine, uno Smart Tv che consenti di eseguire la connessione senza fili.

Molti telefoni digitali Samsung supportano questa tecnologia in ambiente Android ma i Windows Phone sono ben forniti e non vi deluderanno. Stessa musica in caso foste dei possessori di iPhone X che si presta volentieri a questo genere di accoppiamento.Infine, qual è la piattaforma più adatta per colmare la vostra fame di cine-amatore? Netflix, Infinity, Amazon Prime solo per citarne alcuni. Il dubbio sulla pertinenza cronologica dei film è più che comprensibile; nessuno dei titoli presenti nei cataloghi di queste offerte sono freschi di rilascio rispetto alle ultime uscite al cinema.

Eppure, una valida soluzione potrebbe essere il servizio di Google Play: titoli genericamente più recenti (ma non esclusivi) al banalissimo costo di qualche dollaro per il noleggio (che dura 48 ore dal momento in cui si preme “play”).

Un’altra interessante offerta ma alquanto trascurata è quella di Tim Vision; offre praticamente le stesse possibilità di Google Play Film ma con licenze diverse. A volte sarà possibile trovare dei titoli prima che li abbia Google o viceversa.

Proiettore Tascabile

Non lasciatevi intimorire dal termine “proiettore”. Questi gioiellini tascabili di ultima generazione sono dei veri e propri portenti tecnologici per facilità e comodità d’uso.

Sono piccoli, non ingombrano e nella maggior parte dei casi, sono sprovvisti di cavi. Talvolta, non ci sarà bisogno neppure dell’alimentazione dato che i modelli più all’avanguardia possono essere ricaricabili e anche piuttosto longevi.

Non necessitano di grandi distanze o di ambienti particolarmente asettici per un corretto utilizzo. La versatilità di questi oggetti è a dir poco impressionante dato che con essi potrete dare sfogo alla vostra indole creativa. Se da un lato, il salotto è più che adeguato per le proiezioni, la qualità dell’illuminazione raggiunta dai prodotti di ultima generazione è adatta per ogni tipo di superficie. Questo vuol dire solo una cosa: esci e organizza un cinema all’aperto per i tuoi amici. A sorpresa!

Se pensate che questa opzione sia troppo bella per non avere nessun intoppo, beh, preparatevi. Stiamo per darvi il colpo di grazia!

Innanzitutto, sfatiamo subito i vostri dubbi circa i costi di un proiettore tascabile: i modelli di punta non superano i 200 Eur ma la fascia media si aggira tra i 50 e i 100 Eur. In giro per il web, troverete sicuramente offerte anche inferiori ai 50 Eur. Fantastico!

Ma la cosa davvero geniale è che questi prodotti non hanno bisogno di una preparazione all’uso; sono completamente autonomi in quanto sono dotati di sistema operativo. Esatto, i più economici utilizzano le ultime versioni di Android mentre per i più esigenti esistono delle versioni che girano su niente poco meno che Windows.

La vera rivoluzione sta proprio in questo, non avrete bisogno di collegare l’apparecchio a un altro device computerizzato; accendete il proiettore tascabile e automaticamente la proiezione vi consentirà di navigare i file caricati precedentemente o ancora meglio, dato che potrete collegarvi a una rete wifi o una in hotspot, avrete accesso a tutte le piattaforme on-demand di cui sopra. Netflix su tutti dato che il suo format si presta benissimo alle proiezioni.

Mini pc o Box Tv

Come suggerisce il nome, il mini pc non è altro che un computer compatto e ultra leggero. La grande versatilità dell’oggetto è dovuta dal fatto che è possibile collegarlo a qualsiasi dispositivo monitor che supporti l’hdmi. Pensate quindi a un grande televisore, un divano e le luci chiuse.

Come per il metodo in mirroring, anche in questo caso è Bingo! Ma la differenza sta proprio nell’elevata capacità di calcolo. Questi portenti tecnologici, infatti, non solo possono trasmettere i vostri film preferiti ma lo faranno con una qualità ben superiore a qualsiasi aspettativa. E non solo…Al box, è possibile associare altre componenti come per esempio keyboard, mouse o persino delle cuffie bluetooth per ascoltare indisturbati i dialoghi del film che avete scelto. Un’esperienza, sotto certi punti di vista, ancora più immersiva del cinema.

I concorrenti commerciali di questi apparecchi sono il device di Tim Vision e Air Play di apple. Il costo di un mini pc? Poche decine di Euro se siete in grado di fiutare gli affari.

Altri accessori indispensabili per il vostro cinema a casa

Volevate davvero mettervi sul divano senza pensare ai pop-corn? E’ logico che abbiate bisogno di una macchina per i pop corn da cucina.

Tutto qui?

Qualche comodo cuscino, una coperta per il freddo o un buon condizionatore qualora l’estate sia già arrivata. E ovviamente… Una buona compagnia. Del resto,

la felicità è reale solo quando è condivisa (Into the Wild).

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: