I 30 momenti migliori della storia del Rock! Prima parte

Vediamo ovunque classifiche dei migliori chitarristi, migliori assoli, migliori voci o fill di batteria, ma dove se ne è mai vista una che li contenga tutti e anche di più?

Sto parlando dei migliori momenti, di pura musica o di atmosfere create dagli artisti, della storia del rock!

Per la seguente mi sono basato su giudizi soggettivi raccolti tra forum e inchiesta personale. Inoltre ci tengo a ricordare che chi scrive è un chitarrista. Armiamoci di Wi-FI e cuffiette e partiamo con l’elenco, in 30 fondamentali passi.

La Classifica dei momenti migliori del Rock

  • Bring me to life – Evanescence – intro vocale; iniziamo da una canzone conosciutissima nel panorama metal, che già dall’attacco vocale ci regala una scossa: Paul McCoy degli 12 Stones introduce sottovoce la divina Amy Lee con il suo “wake me up inside” e l’album Fallen ha portato il goth del 2003 su un altro livello; https://www.youtube.com/watch?v=3YxaaGgTQYM

 

  • Smells like teen spirit – Nirvana – riff chitarra; compare spesso tra i più iconici riff della storia, ed è tra i più riconoscibili; con il suo suono grunge è suonatissimo dai giovani chitarristi e rappresentativo della cultura anni ’90https://www.youtube.com/watch?v=hTWKbfoikeg

 

  • Rock you like an hurricane – Scorpions – intro chitarra; da una band come gli Scorpions ci aspettiamo di solito le sonorità dolci provenienti dai loro anni ’60, ma Schenker ci stupisce con un riff articolato e memorabile, sul quale si inserisce anche la chitarra solista: infine Meine ci spara il titolo della canzone fra le note ancora echeggianti della Gibson di Schenker; https://www.youtube.com/watch?v=D_WjQbD1rC8

 

  • I’m shipping up to Boston – Dropkick Murphys – intro; non ha bisogno di nessuna presentazione: questo pezzo ha fatto la storia delle colonne sonore dei video su youtube, perchè fornisce una quantità di fomento esagerata. Inoltre, se non ne conoscevate il titolo e lo cercavate disperatamente, ecco a voi; https://www.youtube.com/watch?v=x-64CaD8GXw

 

  • Babe I’m gonna leave you – Led Zeppelin – bridge vocale; essendo un pezzo della leggendaria band britannica , non può che essere a sua volta leggendario; in particolare la voce di Plant (che però da lui stesso subisce critiche) che piange “babe” verso metà canzone la rende struggente e fortemente emozionale, complice anche l’arpeggio di Page; https://www.youtube.com/watch?v=HiLYEXL5cDg

I migliori 10

  • God is dead?/Black Sabbath – Black Sabbath – riff principale; a parimerito due canzoni che sono un po’ il cavallo di battaglia della band pioniera del Black Metal: con i loro suoni oscuri e tenebrosi, anche accompagnati dal suono della pioggia, i due brani si sistemano in pianta stabile anche in molte classifiche di riff di chitarra (che in questo caso si avvicina molto anche al basso elettrico); https://www.youtube.com/watch?v=OhhOU5FUPBE  ,  https://www.youtube.com/watch?v=qrVKmTPFYZ8

 

  • You give love a bad name – Bon Jovi – attacco vocale; se lo si sa fare, cantare a cappella produce sempre un bel risultato: qui Jon ci cattura subito, e ogni volta che la sentiamo non possiamo fare a meno di cantare con lui; https://www.youtube.com/watch?v=KrZHPOeOxQQ

 

  • Smoke on the water – Deep Purple – riff principale; non poteva mancare su questa lista il riff più iconico in assoluto, padre dell’hard rock e sicuramente modello per altri validissimi come quello di Back in Black – ACDC , ma anche nel panorama heavy metal anni ’80-’90; https://www.youtube.com/watch?v=ikGyZh0VbPQ

 

  • Twist and Shout – The Beatles – “urli”; gli “scarafaggi” nel 1964 rivoluzionano la scena musicale alzando la voce“: questa canzone può essere considerata come un primo accenno all’hard rock, avendo toni decismente più aggressivi risetto all’epoca. Da citare assolutamente anche Like a Rolling Stone di Dylan; https://www.youtube.com/watch?v=aEDqzk6awJQ  

 

  • November Rain – Guns ‘n Roses – seconda parte; finalmente si affacciano anche i gnr sulla classifica, con un pezzo che al primo ascolto fa sobbalzare: 5 minuti in cui prevale l’accompagnamento del pianoforte di Rose esplodono poi nel riff di Slash che stravolge l’atmosfera: in realtà c’è un plotwist anche nel racconto della canzone

 

  • Welcome to the Jungle – Guns ‘n Roses – outro; di nuovo gli emergenti rockettari americani entrano nella storia: stavolta Slash scrive un’outro di chitarra che conclude l’iconico pezzo, che rivedremo anche più avanti nella lista; chi di voi ha riconosciuto un’assonanza con il riff di Rock you like an hurricane? https://www.youtube.com/watch?v=o1tj2zJ2Wvg

 

  • Valley of the damned – Dragonforce – bridge vocale; non a tutti i cultori del genere piace questo gruppo power metal: in breve il loro stile è conferire epicità e velocità a parti vocali ed assoli; in questo brano l’assolo parte da un’iniziale pura velocità robotica e piano piano arriva a note dolci che danno l’idea di essere cullati, anche dalla voce di Theart che raggiunge ottave veramente alte seguendo la chitarra di Herman Li; un ascolto che non stanca mai, da fare ad occhi chiusi; https://www.youtube.com/watch?v=aUWCrCXiVpA

Il podio

  • Civil War – Guns ‘n Roses – intro; di nuovo lui, Slash, stavolta con toni bassi: arpeggia tre accordi rendendo l’introduzione profonda e cupa, introducendo il tema della guerra in Vietnam; interessante anche la parte di McKagan, abbastanza sonora qui: https://www.youtube.com/watch?v=HbQLKvfrCAA

 

  • Iris – The Goo Goo Dolls – assolo; un assolo particolare questo, fatto di poche note e strumming: i vibrati, le pause e gli accordi aperti danno un senso di sospensione struggente, come fosse un attacco cardiaco; https://www.youtube.com/watch?v=NdYWuo9OFAw

 

  • Sweet child o’ mine – Guns ‘n Roses; l’intro più famosa della storia, punto di riferimento peri chitarristi ed evocativa al massimo: componendo sull’accordo di Reb Slash stabilisce un cavallo di battaglia della band, tra i più attesi ai loro concerti; le sue note riecheggiano anche nell’intro di Happy Hour di Ligabue, in un lick a mio parere poco degno del suo esempio; https://www.youtube.com/watch?v=1w7OgIMMRc4     https://www.youtube.com/watch?v=Efe2HHYJCqQ

Si conclude la prima metà della classifica, che continuerà con i successivi 15 momenti, per una scalata verso l’apice del rock!

Per altri articoli sul rock: http://www.ilbosone.com/2017/07/21/chester-bennington-morto/  ,  http://www.ilbosone.com/2017/06/20/i-days-2017/  ,  http://www.ilbosone.com/2017/05/19/addio-chris-cornell/ 

Giovante

Tra i primi ad affacciarsi sul nuovo millennio, scrive con ponderzione e riserva spazio all'occhio scientifico; si muove a suo agio tra musica, scienza e lettura, senza tralasciare il suo lato bambinesco
Close