Dragon Ball FighterZ: Provato e recensito per voi

DRAGON BALL FIGHTERZ : DALLE PREMESSE AD OGGI.

FighterZ è sicuramente il gioco di dragon ball più atteso di tutti i tempi.

E da fan dell’iconico manga nipponico, posso affermare che personalmente le attese sono state ben ripagate.

Nato dalla collaborazione di Bandai Namco e gli Arc System Works, famosi già per la serie di Guilty Gear, mi sento di affermare che l’opera finale è di ottima qualità.

Era dai tempi della saga Budokai che i fan non erano così appagati da un gioco di dragon ball …

… ma non sono solo i fan a sentirsi soddisfatti da FIGHTERZ.

Ma procediamo per gradi.

 

LA SAGRA DELLA SALCICCIA: IL ROOSTER DI GIOCO

Androide 21, la nuova protagonista delle Fan-Art

Il gioco appare molto maschilista.

Gli unici personaggi femminili presenti sono l’androide 18 -che combatte al fianco di 17- e l’androide 21, che verrà sbloccata nella sua forma finale solo al completamente della storia di gioco.

Avendo la possibilità di scegliere tra i personaggi più iconici della storia del manga non sembra aver molta scelta.

Ma pensare questo è un grosso errore.

 

 

Ogni personaggio è caratterizzato da un suo stile di combattimento unico che, unito ad altri due nelle battaglie a tre, offrono una scelta molto ampia.

La varietà di combinazione è influenzata anche dal nostro stile di gioco, ma del gameplay parleremo in un secondo momento.

Inoltre sono stati già annunciati un season pass e ben tre Pack per i personaggi DLC…

… probabilmente si vedrà il ritorno di altri personaggi iconici come Broly, Cooler o Super Janemba, o magari l’arrivo di qualche nuovo personaggio del Super.

 

Nella modalità Allenamento siamo invitati a provare varie combinazioni per scegliere il team che meglio si adatta a noi.

E vista la probabilità con la quale il competitivo OnLine sarà uno dei motivi dell’acquisto per i giocatori più esperti, non ci stupiamo se proprio l’allenamento sarà la modalità offline più gettonata.

LA TRAMA … COSA ASPETTARSI!

Goku contro Goku Blac…. no aspè …

La trama non è sicuramente delle migliori.

Forse neanche delle più ispirate in un picchiaduro.

Assistiamo all’invasione di cloni ombra che minacciano il mondo e le sue versioni alternative …

… Cosa che ci sembra un mero pretesto per menare le mani sempre ai soliti personaggi in versione “più scura”.

Ma le 9 ore di gioco che compongono le 3 fasi della campagna in single player, appaiono noiose solo ai giocatori più casual.

 

Chi vuole invece provare varie combinazioni di personaggi sfruttandolo come allenamento sarà ben ripagato.

Inoltre, l’androide 21 entra di prepotenza nel rooster di gioco proprio al completamento della sua storia.

Questa Androide, approvata dallo stesso Akira Toriyama, è entrata subito nel cuore dei fan e non …

… ma preferiamo non svelare di più su di lei per evitare inutili Spoiler.

 

Black Kamehameha Rosè su Trunks.

Non c’è dispiaciuta la trovata su Goku (del quale possiamo parlare perché succede tutto all’inizio).

Un suono misterioso fa perdere i sensi al nostro eroe che quando si risveglierà non saprà più chi è.

 

Questo è dovuto al fatto che voi -giocatori- siete entrati dentro di lui, controllandone il corpo come fosse vostro.

Così da “inserire” in modo più rilevante la presenza del giocatore stesso.

Comunque è sempre un qualcosa in più del semplice ripercorrere nuovamente la storia originale.

 

IL CUORE DI FIGHTERZ: IL GAMEPLAY

Se pur non impegnativo come Guilty Gear Xrd, lo stile di combattimento di FighterZ non si mostra meno tecnico o definito.

Lo stile di lotta si sposa bene con qualunque giocatore.

Ma più si gioca più si prenderà mano con combo, concatenamenti, combo aeree e super tecniche.

 

Questo non sarà solo un pretesto per assistere alle mosse rese famose dall’anime, ma spingerà i giocatori più accaniti a trovare le combinazioni migliori per infliggere più danni.

 

Se torniamo al rooster, fighterZ offre ottime combinazioni di personaggio che influenzeranno proprio le combo di gioco.

L’entrata in campo di un altro personaggio del nostro Team non è sempre una sostituzione.

Il più delle volte è un modo rapido per concatenare una nuova combo.

Un po’ come le speciali proiezioni -gli impeti del drago- che ci permettono di lanciare in aria il personaggio e proseguire con una combo aerea.

 

Anche concatenare una super mossa non sarà troppo difficile grazie alle combo Z.

Attenzione però, le combo Z sono combo facilitate per concatenare attacchi, ma non fanno gli stessi danni di combo concatenate normalmente.

Eppure, questa posa non mi è nuova!

Il raggio d’azione e la dinamica della mossa finale stessa influenzerà l’esito dei concatenamenti più articolati.

Se ad esempio abbiamo un personaggio che spara verso l’alto ed uno verso il basso, sarà probabile che uno dei due non colpirà il bersaglio.

Queste piccole accortezze potrebbero essere fondamentali quando si combatte con giocatori più abili di noi.

Lo stesso tempismo in cui si richiama un personaggio del nostro team è fondamentale, anche usando le più semplici combo Z.

 

IN CONCLUSIONE

Da anni non assistevamo ad un picchiaduro così ben fatto.

Oggettivamente FighterZ è una dei migliori giochi su licenza, non solo su Dragon Ball, ma sugli anime in generale.

Soprattutto se pensate che siamo abituati allo stile dei giochi su Naruto o ai Musou come OnePiece, Hokuto no Ken e prossimamente Gintama.

 

Il gioco offre una gran scelta di modalità.

Oltre alla storia avremmo anche una modalità Arcade, che con snodi e bivi ci permette di affrontare nemici diversi in base al risultato ottenuto col nemico precedente.

Inoltre la possibilità di sbloccare skin ed avatar con “spacchettamenti” acquistabili con la valuta di gioco -senza microtransazioni- invita i collezionisti a giocare più volte.

Come dicevamo il multiplayer online non era ancora attivo mentre si scriveva questa recensione …

… ma il Multiplayer offline ha dato ben risultati grazie alle combo facili da apprendere.

 

L’abilità di ogni giocatore aumenta giocando.

Le continue citazioni all’opera originale con le “entrate drammatiche” o le “fini drammatiche” fanno l’occhiolino ai fan, ma sono belle da vedere anche a chi non apprezza il manga.

Le sfere del drago offrono una nuova meccaniche a se, attivabile durante gli scontri, che ci permette di realizzare desideri che ci offre vantaggi durante la lotta stessa.

Come ad esempio riportare in vita i personaggi sconfitti o renderci più forti.

Spesso proprio questa meccanica ribalta anche le situazioni più nere.

 

FighterZ è un gioco da consigliare a tutti gli amanti della serie di Dragon Ball e dei picchiaduro in genere.

Con un ottimo gameplay, un multiplayer ben bilanciato, un ottima grafica e musiche stupende -riadattate in stile Guilty Gear- si è dimostrato un titolo da non perdere.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker