In arrivo le nuove CPU Intel Coffee Lake

Manca poco all’approdo sul mercato delle Coffee Lake

PC Gamer, segnatevi questa data sul calendario: 5 Ottobre. Questo è il giorno in cui usciranno le nuove CPU Intel Coffee Lake.

Tra le novità, la cosa che salta subito all’occhio è l’incremento dei Core: per ciascun i3, i5 e i7 ci saranno due core in più. Una plateale risposta alle popolari AMD Ryzen.

Come le precedenti Kaby Lake (settima generazione), l’ottava generazione presenta la medesima architettura di fondo. Questo significa che le attuali schede madri supporteranno le neonate Intel? No. Il motivo è da ricercare nel processo produttivo delle CPU, si passerà infatti dai 14nm+ delle Kaby Lake ai 14nm++ delle Coffee Lake. Questo permetterà ai processori di scaldare e consumare di meno.

Dunque, saranno richieste le schede madri con chipset 300: le costose Z370 arriveranno sul mercato proprio il 5 Ottobre. Per le più economiche H370, H310 e B360, invece, bisognerà attendere il primo trimestre 2018.

A differenza di AMD, le Intel proporranno come al solito una GPU integrata. Assolutamente superflua per chi necessita di una piattaforma da gioco.

Coffee Lake lineup

Come si “comporteranno” le Coffee Lake?

Nessun benchmark è disponibile al momento, ma Intel ha sciorinato qualcosa: si stima il 25% di FPS in più su Gears of War 4 con l’8700K (rispetto alla 7700K), oltre che ad un aumento prestazionale fino al 45% nel gaming, nello streaming e nella registrazione con PLAYERUNKNOWN’S BATTLEGROUND. Prestazioni maggiorate, fino al 32%, anche nell’editing in 4K. Attendiamo fiduciosi.

 

Facultates

Studente modello, almeno fino a prima di iniziare a scrivere per il Bosone. Ho una passione smisurata per i videogiochi, passione che coltivo fin dalla più tenera età, e che mi piace far conoscere anche agli altri dedicandomi saltuariamente a delle recensioni su Steam.

Articoli correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker