Tisane nerd da degustare nei freddi pomeriggi autunnali

Ultimamente, non si sente altro che “Winter is coming”. L’inverno sta arrivando… Ebbene, serie tv a parte, la stagione attesa dai cultori delle manine gelate e della neve, sta finalmente arrivando. Yuppiiiiiiiiii!

Purtroppo, per coloro che amano l’estate e il caldo afoso, sarà una tortura trovare un modo per scaldarsi…

A volte, non basta una coperta o una stufa attaccata alle gambe per avere un po’ di calura (ad alcuni soggetti, suggerirei di darsi fuoco ma potrebbe non essere sufficiente).

Tisane con cui affrontare il rigido pomeriggio di un divoratore di serie-tv

Per quanto male gli venga inferto, la natura ha sempre delle soluzioni per sopravvivere alle temperature poco amichevoli e condivide con noi le proprietà che ha da offrire.
Vi propongo, infatti, alcune bevande alternative alla cioccolata calda (soprattutto per coloro fissate con la dieta come me), per la gioia di tutte le donne 😀 !

Di seguito vi elencherò alcuni infusi e tisane da preparare a casa, usando ingredienti che provengono esclusivamente dal nostro ambiente naturale. Iniziamo!

  • La camomilla

Che sia naturale o già pronta che si trova nei supermercati, come si dice “le cose semplici sono le migliori”.

Questo piccolo, ma portentoso, fiore è notoriamente conosciuto per essere utilizzato per i neonati, soprattutto in caso di coliche, perché possiede caratteristiche spasmolitiche e lenitive (infatti, viene usata anche per la composizione di creme e medicinali); indicata anche per chi soffre di insonnia e ansia MA… Attenzione, come in tutte le cose, il troppo stona ed è cosi anche per la camomilla in quanto un suo abuso potrebbe portare all’effetto opposto, aumentando l’insonnia e incentivando la nausea.

Come prepararla? Basta mettere un ciuffetto di camomilla in un pentolino con dell’acqua e farla bollire per circa 5-10 minuti, filtrarla e gustarla, sia al naturale che con un cucchiaino di miele o di zucchero.

  • Zenzero e Miele

Ad oggi, questo tubero viene utilizzato da chef e in cucine comuni per il suo sapore pungente ma gradevole; è consigliato per le donne incinte in quanto contrasta il senso di nausea. Merito da attribuire alle proprietà anti-ossidanti che aiutano tantissimo anche chi soffre di colon irritato, inappetenze, dispepsia e coliche. Inoltre, il suo succo è indicato per trattare ustioni e come repellente per gli insetti.

Il suo uso per preparare delle ottime tisane è semplicissimo. Basta tagliare qualche fettina sottile e dare un decotto, ovvero farlo bollire per 5-10 minuti al massimo. Si può gustare con un po di miele e senza filtrarlo, le fettine possono essere mangiucchiate oppure scartate successivamente.

  • Timo ed Eucalipto

Il Timo è conosciuto per le sue proprietà antispasmodiche e anti-batteriche, allevia la tosse e il mal di gola; l’eucalipto viene affiancato per le stesse proprietà del primo in più ha un effetto balsamico.

Anche in questo caso, la preparazione è semplice: bastano circa 3 grammi di foglie secche da tenere in infusione per 10 minuti.

  • Malva e Rosmarino

La prima presenta flavonoidi, mucillagini, carotenoidi, amminoacidi, sali minerali quali potassio e ossalato di calcio, vitamine A C e B1 e ovviamente la malvina; tutte queste conferiscono proprietà come gastroprotezione per chi soffre di bruciore di stomaco, cicatrizzante per le mucillagini, lenitiva, emolliente, depurante e disinfettante.

La seconda presenta acido rosmarinico, vitamica C, acidi fenolici; tutto ciò fa si che questa pianta sia utile per combattere la depressione e lo stress, protegge il fegato, è tonificante per tutto l’organismo, combatte i dolori addominali e influenzali, è un ottimo e naturale digestivo e soprattutto anti-infiammatorio, quindi indicato per chi soffre di mal di testa e non vuole abusare di prodotti chimici farmaceutici.

La sua preparazione? Un rametto (o anche due, per chi apprezza il suo gusto) di rosmarino o un cucchiaio dei suoi aghi, acqua e 2-3 foglie di malva, portare dell’acqua a ebollizione e lasciare in posa per 5 minuti. Filtrare e gustare.

Il metodo di preparazione è più o meno uguale per tutti, il decotto è il metodo più facile e veloce per preparare thè e tisane di tutti i tipi, quello che varia è il tempo di infusione che varia dai 5 ai 10 minuti a seconda della pianta e del gusto personale.

Ma continuiamo, la parte interessante deve ancora venire… 😉tisane nerd

  • Ribes nero e Spirea

Questi due splendidi ingredienti si differenziano maggiormente dai sopracitati, ma una particolare attenzione è da destare al Ribes perché le sue proprietà sono tali da essere utilizzati a scopo medico ed è bene avvisare che il suo utilizzo dovrebbe essere consigliato da un professionista.

E’ preferibile evitare l’abuso delle sostanze relative al Ribes e soprattutto, raccomandiamo di variare e ciclizzare l’utilizzo delle varie tisane.

Chiusa questa parentesi, il ribes tra i tanti principi di cui può vantare, possiede flavonoidi, polifenoidi, acido malico e citrico, vitamina A, B1, B3 e C, sali minerali (come rame, ferro, manganese, magnesio e potassio), omega 3 e 6; questo le conferisce proprietà diuretiche e digestive, vaso-protettive, anti-infiammatorie, rigenerante ma soprattutto protegge la vista e aiuta a ridurre il colesterolo cattivo.

La Spirea invece è un bellissimo fiorellino dai petali larghi e rosei, considerato un portentoso anti-infiammatorio naturale tale da riuscire a sostituire alcuni farmaci.

La preparazione di queste erbe è uguale alle precedenti ma con una differenza che riguarda la spirea. Infatti, l’acqua deve essere calda e non bollente come nei casi precedenti. Basta mettere un cucchiaino di entrambi nella tazza riscaldata e lasciarli per 5 minuti; filtrare e gustare.

  • Aghi di pino

Ebbene, capisco la diffidenza a riguardo ma non c’è tisana migliore di quella con gli aghi di pino! Non ci crederete ma gli aghi di pino contengono vitamina A e C, quercenina e flavonoidi.

Sono ottimi per calmare la tosse, raffreddore, liberare le vie respiratorie, combattono l’influenza e quindi sono anti-infiammatori.

La preparazione è semplice ma soprattutto naturale, il pino bianco è un albero sempreverde; questo ci consente di non danneggiare l’albero o comunque possiamo prenderne un po da un albero grande e in maniera sicura.

Basta bollire in acqua una manciata o un ciuffetto di aghi per circa 20 minuti, filtrare e aggiungere un po’ di miele a proprio piacimento. Un accorgimento è di non superare i 20 minuti perché la vitamina C è sensibile e andrebbe dispersa, il colore sarà sul rosso.

  • Corteccia e punte di rami di Larice

Un’altra tisana portentosa, conosciuta per le sue proprietà espettoranti e decongestionanti per le malattie respiratorie, proprietà lassative quindi ragazzi/e moderazione, vi raccomando!

Questo è un albero deciduo, perde le foglie durante l’autunno e l’inverno di conseguenza le foglie non possono essere usate, ma la corteccia e le punte dei rami si. Anche in questo caso, basta fare un decotto per 5-10 minuti, filtrare e addolcire a piacere.

  • Tisana di Betulla

Leggendo di questa, è statisticamente provato che molte ragazze andranno a sradicare alberi di betulle. Infatti, si tratta di un ingrediente drenante e contro la cellulite e cistite, ricca di vitamina B1, B2, calcio, magnesio e zinco. Tutte sostanze fondamentali per il nostro corpo.

Per assaporare appieno le sue proprietà bisogna lasciare a immersione per qualche minuto, dai 10 ai 15 minuti, circa 20 grammi di foglie. Si consiglia di sorseggiare la tisana durante tutto l’arco della giornata in modo da consentire al corpo di assorbirne le proprietà e i suoi effetti.

  • Bacche di Ginepro

Siete ansiosi? Asmatici? Questa tisana è adatta a voi! Combatte asma e bronchite, tosse e mal di gola, influenza e raffreddore, infezioni del tratto urinario.

Insomma, un vero portento… In un litro di acqua, immergere un cucchiaio di bacche e lasciar bollire per 5 minuti. Poi, infusione per altri 5 minuti.

In conclusione

Ci sono infinite varietà di tisane, pronte o da preparare al naturale; elencarle tutte non è impossibile ma ci impiegheremmo eoni.

Buonissime quelle alle bacche di goji, al finocchio, ai chiodi di garofano, il classico thè verde (anche aromatizzato al limone), una tisana salvia e miele con rosmarino e chi più ne ha più ne metta…

Possiamo anche sbizzarrirci e creare delle versioni personalizzate. Ad esempio, c’è chi aggiunge l’allora all’interno della camomilla, o chi lo usa singolarmente o lo abbina ad altre erbe, possiamo usare la menta ed il timo, tantissime altre erbe e fiori.

Insomma la nostra natura ha da offrirci molto, sta a noi “raccogliere i suoi frutti“!

Le idee ci sono, i suggerimenti pure, non mi resta che augurarvi di passare un buon inverno all’insegna di thè, tisane e infusi con la vostra anima gemella, la vostra migliore amica, un film o serie tv e… Vi raccomando, l’ora giusta per il thè non è mai quella priva di adeguati biscotti con cui accompagnare la bevanda!

Se volete qualche suggerimento commentate e fateci sapere quali sono le tisane che preferite degustare in questo periodo! 😉

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker