Videogiochi e Gaming

Destiny 2: Simbolo “Razzista” nel gioco, il web si infuria

Bungie chiede immediatamente perdono per un simbolo su un armatura molto simile a quello del partito Alt-Right. Ma non basta.

Neanche una settimana di vita, e Destiny 2 sta facendo parlare di se ovunque. Le critiche e il pubblico si dividono, tra chi lo ama e chi lo odia.

Ma oggi non parleremo di Destiny 2 in sé ma di un simbolo raffigurato su una delle armature ottenibili nel gioco.

L’armatura in questione è la Road Complex AA1, un equip leggendario.

Ecco il simbolo in questione, ben visibile sul braccio.

destiny 2 simbolo razzista

Per chi non lo sapesse, il simbolo è molto simile a quello del partito statunitense Alt-Right, un partito di destra che ha come punti fondamentali il suprematismo bianco e il razzismo.

Partito molto noto anche per aver fatto discutere parecchio sulla questione Trump, che secondo molti non ha mai preso una posizione di netto distacco da queste idee.

destiny 2 simbolo razzista

Non è questo il luogo per parlare di argomenti cosi delicati, ma credo e spero che chiunque sia contro l’odio, anche Bungie stessa.

Appena l’utente Reddit xxbiohazrdxx ha fatto notare la cosa, Bungie si è subito mobilitata. Prima con delle scuse formali su twitter e ora procederà con la rimozione del simbolo.

“Un guanto condivide elementi con un simbolo d’odio. Non è intenzionale. Lo stiamo rimuovendo.  Le nostre più profonde scuse. Questo NON rappresenta i nostri valori, stiamo lavorando velocemente per correggerlo. Ripudiamo l’odio in qualsiasi forma”. 

Ma chiaramente al popolo del web, popolo che adora lo scandalo e che deve sempre trovare modo per insultare e lamentarsi, non ha lasciato correre.

In tanti infatti non hanno avuto la mia stessa buona fede, ed hanno attaccato la software house, rea di aver inserito il simbolo con lucidità e volontà.

Non sono sicuramente io ad avere la verità in mano, ma dubito che un’azienda mostri le sue ideologie politiche tramite i videogiochi… Soprattutto se si tratta di ideologiche che (fortunatamente) molti disprezzano.

Insomma, scuse fatte, simbolo tolto e si torna tutti a giocare allegramente.

Fino al prossimo scandalo.

Tags

Manu99

Cresciuto nell'epoca "d'oro" dei videogiochi. Tra i salti di Crash, le corse sui muri di Prince of Persia, i brividi per Resident Evil 1 e le avventure di Tomb Raider. Appassionato da sempre di lettura e giornalismo, con l'abitudine di dire sempre cosa pensa. Su qualsiasi cosa.

3 Commenti

  1. Il web è ridicolo. Per elevare i videogiochi allo stesso livello di un qualsiasi altro medium, è necessario che questi ultimi abbiano la possibilità di esprimersi liberamente. Anche sfondando la barriera del politically correct.

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close

Adblock Rivelato

Gentile lettore, abbiamo notato che stai utilizzando AdBlock. Per fruire dei nostri contenuti è necessario disattivare AdBlock per questo sito o aggiungerlo alla tua Whitelist. Sul nostro portale troverai solo 2 banner pubblicitari assolutamente non invasivi. Ti assicuriamo di non infastidirti con pop-up o pubblicità sgargianti. Disattiva la tua protezione per il Bosone e ci aiuterai a proseguire la nostra avventura dal punto di vista economico. Grazie :)