Doctor Who: Christmas Special 2017: cosa ne pensiamo?

Ieri tutti i fans di Doctor Who hanno avuto un gradito regalo. Il regalo in questione si chiama ” Twice Upon A Time” ed è l’episodio di Natale che segnerà l’addio di Peter Capaldi come ruolo e di Moffat come showrunner.

Ma l’episodio non e’ solo questo.

 

Il punto più emozionante e’ proprio all’inizio di questo trailer: lo splendido passaggio di immagine da William Hartnell, dall’episodio The Tenth Planet, a David Bradley che ritorna nel ruolo del Primo Dottore dopo lo special per il 50° Anniversario, An Adventure in time e space.  Questa tecnica era già stata sperimentata, col passaggio dal bianco e nero al colore nel trailer “Save the date” che annunciava lo stesso anniversario di Doctor Who ed il risultato e’ sempre straordinario.

La questione principale di questo episodio sembra non solo la rigenerazione, in quanto gli eventi sembrano svolgersi in due eventi cardine per Doctor Who come serie – ovvero la prima rigenerazione in The Tenth Planet per il primo e la dodicesima rigenerazione dopo gli eventi di The Doctor Falls, ma anche il tempo: il tempo si è fermato o forse è meglio dire che qualcosa è andato storto. Non sappiamo cosa, sappiamo solo che i Dottori sono bloccati in questo lasso di tempo. Non è la prima volta che succede nella storia della serie: basti ricordare The Wedding of River Song per capire che molto probabilmente è proprio il Dottore ad aver causato questa anomalia.

Inoltre, per la terza volta in Doctor Who, Mark Gatiss ha un ruolo cruciale di cui sappiamo solo il soprannome ovvero “il Capitano” e questo potrebbe aprire due teorie sull’identità del personaggio: la prima è che lui sia un Signore del Tempo come accaduto nel serial del 1969 del Secondo Dottore The War Games, altra storia sulla rigenerazione o addirittura potrebbe essere una giovane versione del Brigadier Lethbridge Stewart (o anche un parente).

Tante sono le domande (ad esempio, come e’ tornata Bill) ma per adesso possiamo solo fare delle ipotesi…e fantasticare.

D’altronde, il Natale e’ proprio questo.

Articoli correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker